ubcfumetti.com
Indice del SitoNovità !Cerca nel SitoScrivi a uBC
DatabasePersonaggiSchede




Scheda personaggio
Primo Piano
Index
Biografia

  Louise Clementi
Creato da A.Nogara
Prima apparizione: 1994
scheda di Marco Zucchi

Primo Piano

Donna Louise Clementi viene descritta mirabilmente nella prima vignetta che la ritrae: mascolina, robusta, vestita con abiti maschili, con in mano una delle sue amate mazze da golf, oggetto utile per rilassarsi e sfogarsi, usandola come vera e propria arma. A capo della famiglia ereditata dal padre Antonio, riesce a farsi rispettare e temere sfruttando alcune eredità del genitore, come una lettera di ringraziamento del senatore Norton indirizzata al padre, a seguito di finanziamenti che hanno permesso la sua elezione, e soprattutto mostrandosi come la donna più dura e cattiva della mafia newyorkese. D'altra parte a sentire lei, è succeduta al padre il giorno in cui stanca di non piacergli, gli ha dato un cazzotto che lo ha ucciso.

(28k)
Louise Clementi sulla cover del n.89,
disegno di Ramella
(c) 1995 SBE
   
Rispettata dai suoi uomini, permette loro ogni tanto di svagarsi con lei, concedendo loro a turno il proprio letto: ciò a sentirla, è un vero e proprio onore, non sempre apprezzato dai suoi bravi, che comunque subiscono. Protagonista sempre indiretta delle indagini condotte dagli uomini del Distretto Centrale, riesce a muovere uomini ed a tenere contatti senza mai intervenire di persona. Sono sempre altri che eventualmente subiscono: lei al massimo soffre per il furto della sua mazza da golf preferita. Anche lei ha comunque le sue debolezze: oltre ad accontentare i suoi uomini, quando gliene eliminano qualcuno distrugge tutto ciò che le capita a tiro, anche persone non più all'altezza di proseguire un lavoro con lei, sempre con l'uso della mazza da golf. Inoltre, come dice lei stessa, a volte si lascia trasportare dalla sua intemperanza: ma come diceva sempre la buonanima di suo padre "tu sei fatta così".

Personaggio stupendo, duro e spietato, cattivo in pieno, sempre ben caratterizzato dai disegnatori.


Index Personale

Nick Raider 1994|
73 Passo falso (Nogara/Parlov)
1995|
86 Doppio bersaglio (Nogara/Polese)
89 Cani rabbiosi (Nogara/Antinori)

 



Biografia

1994| Inseguito da Nick e Marvin, a seguito di una rapina andata male, Leo Benti riesce a seminare i nostri fuggendo sull'auto di Bernie Attali. Cose che succedono, sennonché Bernie è il tesoriere di Louise Clementi, mafiosa newyorkese, a capo della famiglia dopo la scomparsa del padre: padre a cui è indirizzata una lettera di ringraziamento da parte del senatore Jeremy Norton, lettera contenuta in una borsa porta documenti sull'auto rubata, insieme a certificati di pagamento relativi alla campagna elettorale che ha portato Norton nel suo ruolo nel 1985.

Louise è molto adirata per il furto, soprattutto quando Leo la contatta per ricattarla. Attraverso una soffiata, riesce comunque a scoprire le credenziali del rapinatore, contemporaneamente a Nick e Marvin, che sono risaliti a lui attraverso l'identificazione del cadavere del suo socio nella rapina iniziale. Anche il senatore Norton viene messo sull'avviso: attualmente, come presidente della commissione commerciale del senato, deve fare vincere un appalto a Louise, che sta trattando insieme ad un altro boss, Joe Brizzi, l'acquisto di una compagnia di navigazione.

La Clementi riesce quindi a risalire alla donna di Leo, la rapisce ed il suo compagno, pur di riaverla, accetta di consegnare i documenti, come merce di scambio, testimone il suo padrino, lo stesso Joe Brizzi. Dopo la consegna , Leo conta pero' di ricattare il senatore, attraverso fotocopie dei documenti stessi. Ciò viene scoperto da Nick e Marvin, che sospettando di Norton, grazie ad una fotocopia dispersa nel negozio dove Benti aveva riprodotto i documenti, lo tenevano sotto controllo visivamente e telefonicamente. Sfuggendo ad un tentativo di uccisione da parte degli uomini della Clementi, anch'essi sulle tracce del senatore per arrivare a Leo, riescono ad eliminare il ricattatore, il quale comunque riesce ad eliminare Norton, ed a recuperare tutta la documentazione, che comunque non compromette assolutamente donna Louise Clementi.

1995| Guai a New York da quando Boris Yukovich, rifugiatosi negli States dalla Russia, ha deciso di mettersi in proprio, dopo avere accettato per qualche tempo l'appoggio di Louise Clementi, alla quale passava una percentuale dei suoi incassi derivanti ovviamente da traffici illeciti. Questa crisi di rapporti sfocia in una guerra russo-italiana a livello di cosche mafiose, che, oltre a coinvolgere ex personaggi della Stasi e del Kgb, interessa anche il tenente Art, ferito ad una spalla durante un regolamento di conti in un ristorante.

A tirare le fila vi è Ira Levin, ebreo di origine russa, il quale fa da manager a Vladek, killer attualmente al servizio di Boris. Ma fa anche da manager a Plekanov, killer che Louise decide di assoldare per eliminare Boris, il quale ricontatta Levin per affidargli l'incarico di uccidere Louise da parte di Vladek! Il problema è che Plekanov e Valdek sono la stessa persona! La doppia identità fu un'idea di Levin proprio per creare un alone di mistero intorno alla figura di questi due killer. Poiché entrambi i boss offrono un milione di dollari per l'eliminazione dell'altro, bisogna fare le cose per bene: così Ira ottiene un anticipo di mezzo milione da Louise, introducendo di nascosto Vladek in casa sua. Questi la uccide, o almeno crede di farlo: in realtà assassina Lou Spattola, al soldo di donna Louise e ospite del suo letto per la notte. Le dimensioni di Lou, simili a quelle del suo capo, traggono in inganno Vladek, a cui comunque interessa recuperare la mazza da golf preferita dalla Clementi. Questo oggetto viene poi consegnato da Levin a Boris come prova del lavoro finito, per intascare così il milione.

Ma anche i migliori sodalizi vanno in crisi: Vladek/Plekanov vuole ritirarsi, per vivere in pace con Sonia, figli di Ira, ma questi vuole continuare. Regolamento finale di conti, con morte di entrambi, con il contributo di Nick e Marvin, arrivati a loro attraverso indagine condotte con la collaborazione di Alfie, del colonnello Nadia Glaski e qualche foto. Tutto questo finisce comunque con il portare Boris dietro le sbarre, ancora una volta senza intaccare Louise Clementi.

1995| Dopo avere avuto a che fare con la mafia russa, ecco arrivare qualche grattacapo causato dalla presenza della mafia thailandese a New York, per la precisione dall'organizzazione Sai Khem. Tale gruppo anni prima era stato completamente eliminato dalla polizia di Bangkok, ma la cenere non era stata aspersa ai quattro venti e pian piano il fuoco aveva ricominciato a formarsi. Questa era l'ultima cosa che un gruppo di ex banchieri dell'Australian Bank, filiale di Bangkok, sperava accadesse: infatti questi uomini, già collaboratori dell'organizzazione mafiosa per il riciclaggio di danaro sporco, avevano ben pensato che una volta scomparsa la setta potevano tranquillamente tenersi i duecento milioni di dollari dell'ultima operazione di riciclaggio, per finire con tanta tranquillità il resto dei loro giorni. Sennonché eliminato il primo degli ex banchieri, Tom Scott, ex Wolinsky, il resto della comitiva sente il terreno scottare sotto i piedi.

Ovviamente l'indagine sull'omicidio di Scott porterà pian piano Nick e soci a scoprire i fatti su esposti, ma al tempo stesso uno del gruppo, David Putnam, decide di affidarsi alle forti braccia dell'organizzazione di Louise Clementi per cercare protezione. Donna Louise é scettica, anche perché non si protegge la gente gratuitamente, ma quando le viene detto che ha la possibilità di mettere le mani sui duecento milioni di dollari, allora diventa estremamente amabile nei confronti di Putnam, dalle cui informazioni é possibile risalire al bottino. Inoltre, cosa estremamente fastidiosa, ha la possibilità di eliminare i thailandesi che hanno avuto l'ardire di scendere nel suo territorio così impunemente.

Polizia e mafia italo-americana, percorrendo strade diverse, arrivano ad individuare il capo della truffa a Bangkok, Clay Stern, già John Clayburn: alla resa dei conti si presenta anche un piccolo gruppo della Sai Khem, gli unici due sopravvissuti all'operazione di pulizia eseguita dagli uomini della Clementi, uno dei quali si rivelerà essere un poliziotto di Bangkok in missione a New York. Grazie al suo aiuto Nick e Marvin avranno la meglio sui mafiosi italo-americani e, salvando la pelle di Clayburn, a recuperare il bottino. Con grande dispiacere di donna Louise Clementi.
 

 


 
(c) 1996 uBC all right reserved worldwide
Top
http://www.ubcfumetti.com §