ubcfumetti.com
Indice del SitoNovità !Cerca nel SitoScrivi a uBC
MagazineNick Raider





Nick Raider FAQ
Frequently Asked Question, ovvero: 27 domande, 27 risposte!
di Marco Zucchi


Nick & Co. (14k)
Nick Raider & Co. Disegno di Ramella
(c) 1998 SBE
  1. Chi ha creato Nick Raider?
  2. Che tipo di storie sono quelle con protagonista Nick Raider?
  3. Dove e quando si svolgono?
  4. Chi sono i superiori di Nick?
  5. Ed i colleghi che più spesso collaborano con lui?
  6. Vi sono altri personaggi di una certa rilevanza che ruotano intorno a Nick?
  7. Cosa si sa delle origini della famiglia di Nick?
  8. E del suo passato?
  9. Chi sono i genitori di Nick?
  10. Nick è figlio unico?
  11. Chi scrive le storie?
  12. C'è mai stata una avventura senza cadaveri?
  13. Qual è il numero massimo di cadaveri per albo?
  14. Chi è il copertinista della serie?
  15. Chi è il killer con più omicidi nella stessa avventura?
  16. Chi sono i disegnatori?
  17. C'è mai stata un caso di delitto di stanza chiusa?
  18. Qual è l'unica avventura in cui New York non compare?
  19. Vi sono mai state armi strane con cui sono stati commessi omicidi?
  20. Qual è il numero massimo di miscele proposte da D'Angelo in una storia?
  21. C'è una storia più alla Mc Bain delle altre?
  22. Appaiono nelle storie di Nick Raider poteri strani?
  23. Ci sono mai state situazioni compromettenti per Nick?
  24. Come si chiamano i genitori di Marvin?
  25. Quando appare per la prima volta Violet, l'amica di Nick, giornalista del Post?
  26. Quando è nato il tenente Art?
  27. Cosa sappiamo di Alfie?

  1. Chi ha creato Nick Raider?
    Claudio Nizzi; all'epoca, il N.1 è del giugno 1988, Nizzi collaborava già con la casa editrice di via Buonarotti, essendo a tutti gli effetti l'erede di Bonelli padre nello sceneggiare Tex. Il creatore grafico, seguendo comunque le indicazioni fornite dallo stesso Nizzi, è da considerarsi a tutti gli effetti Claudio Villa.

  2. Che tipo di storie sono quelle con protagonista Raider?
    Si tratta di polizeschi: lo stesso creatore affermò di avere preso come base di partenza il procedural police alla Ed McBain, con il suo Distretto 87. Quasi tutte le storie di Nick ruotano intorno al Distretto Centrale.

  3. Dove e quando si svolgono?
    Tutti i casi si svolgono a New York, eventualmente come solo punto di partenza, alla nostra epoca.

  4. Chi sono i superiori di Nick?
    Il diretto superiore è il tenente Arthur Rayan, amico di Nick sin dai tempi della sua gioventù (Art è stato un buon amico del padre di Nick), che oltre ad essere suo superiore può esserne considerato il padre adottivo. Sopra Art vi è il capitano Vance, personaggio un po' viscido, sempre attento a non pestare i piedi a personaggi importanti, onde bloccare la carriera, e succube della moglie (e per questo ribatezzato ciao cara).

  5. Ed i colleghi che più spesso collaborano con lui?
    Oltre ad Art vi è Marvin Brown, compagno di Nick, personaggio di colore chiaramente ispirato a Eddie Murphy, sia come fisionomia che come carattere. Poi Jimmy Garrett, topo d'ufficio, esperto nell'uso del computer, pronto a scendere in campo all'occorrenza, superando la sua forte timidezza. Il tenente Bowmann della scientifica ed il sergente Blum, medico legale, completano il quadro di coloro che più spesso aiutano Nick nelle indagini.

  6. Vi sono altri personaggi di una certa rilevanza che ruotano intorno a Nick?
    Al Distretto Centrale come macchiette si devono ricordare il sergente Ward, poliziotto all'ingresso, noto per le sue barzellette, e D'Angelo, proponitore di impossibili miscele di caffé. Oltre a loro vale la pena di ricordare l'agente Mary Ford, nella maggiore parte delle sue presenze utilizzata come esca. Al di fuori della polizia sono sicuramente da ricordare Violet, la giornalista amica di Nick, con il quale ha una relazione abbastanza stabile, ed Alfie, il soffia più basso e simpatico di New York.

  7. Cosa si sa delle origini della famiglia di Nick?
    I nonni erano italiani, di un paese dell'Appennino, e si traferirono negli Stati Uniti nel 1928, per cercare fortuna. Il cognome originario, Raidero, venne mutilato dall'impiegato addetto alle registrazioni degli ingressi, come spesso capitava, e trasformato quindi in Raider. Il nonno di Nick morì 5 anni dopo la venuta negli Stati Uniti, precipitando da una impalcatura durante la costruzione di un edificio sulla quarantaduesima strada. (vedi NR n.75/76 e NR n.100)

  8. E del suo passato?
    Sappiamo che è stato in Vietnam, come poliziotto, allievo del sergente Rafferty, che ha contribuito a formarlo in maniera determinante. Gli inizi della sua carriera come municipale si sono svolti nel Bronx, a Fort Apache, sotto la guida di una altro personaggio per lui importante: Abraham Reginald King detto Blackbear.

  9. Chi sono i genitori di Nick?
    Il padre, John C. Raider, nato nel 1929 e morto nel 1972, è stato un poliziotto. Nick ha avuto un rapporto turbolento con lui, avendo scoperto che aveva una relazione con un'altra donna, ma soprattutto per il fatto che aveva denunciato, legittimamente, un collega: fatto che Nick non accetteva, ma che, più maturo, si troverà a fare lui stesso. Dopo l'ennesimo litigio, abbandonerà la sua casa e rientrerà solo per assistere al funerale del padre, confortato dalla presenza di un giovane Arthur Rayan. La madre, di origine irlandese, scossa dopo la scoperta della relazione del marito, si chiuderà sempre più in se stessa, fino a ridursi in uno stato apatico, nel quale si trova tutt'ora. Al momento vive in una clinica e Nick talvolta va a farle visita. Poco dopo che queste vicende ci vengono raccontate Nick, complice anche lo sfratto, tornerà ad abitare nella sua vecchia casa.

  10. Nick è figlio unico?
    No, scopre di avere avuto una sorella (avuta dal padre con un'altra donna, Lorna Butler) indagandone sull'omicidio.(vedi NR n.77)

  11. Chi scrive le storie?
    Dopo la grande produzione iniziale di Nizzi (sempre più impegnato con Tex) un grosso contributo è stato apportato da Alfredo Nogara (sua tra le altre è la figura di Louise Clementi), da Gino D'Antonio (creatore del personaggio di Sarah Himmelmann) e da Gianfranco Manfredi (tra i suoi personaggi vi è da ricordare il Grigio, apparso negli almanacchi 1996 e 1997). A questi autori se ne aggiungo altri, magari realizzatori di una sola storia.

  12. C'è mai stata una avventura senza cadaveri?
    Sì, l'albo Il rapimento (vedi NR n.19)è caratterizzato da non presentare nessun cadavere, oltre che pervaso da una sottile ironia dall'inizio alla fine nonostante la drammaticità della storia.

  13. Qual è il numero massimo di cadaveri per albo?
    Il numero 37 con 26. Il numero massimo di cadaveri uccisi con la stessa arma, sempre per avventura, è 12 con la pistola nel numero 30.

  14. Chi è il copertinista della serie?
    Il primo copertinista è stato Giampiero Casertano: sue sono le copertine sino all'albo N.43. Dal N.44 gli subentra Bruno Ramella che le disegna sino all'albo N.99. Dal N.100 il copertinista è diventato Corrado Mastantuono. Il frontespizio interno però con l'ultimo copertinista non è cambiato ed è rimasto quello modificato da Ramella a partire dal N.44 (rispetto a quello di Casertano ha inserito la figura di Alfie). Questa serie è stata la prima di quelle Bonelli ad avere il frontespizio sin dal primo numero.

  15. Chi è il killer con più omicidi nella stessa avventura?
    Yuri Sharko nel numero n.37. Invece due sono i serial killer con piú omicidi nella stessa avventura, con 7 omicidi a testa: Andy Creepy nel 94 e Kevin Norton nello SP2.

  16. Chi sono i disegnatori?
    Colonne della serie possono essere considerati Renato Polese e Bruno Ramella. Ad essi si aggiungo molti altri disegnatori, tra i quali ricordiamo almeno Josè Eduardo Caramuta, presente con almeno una storia all'anno dal 1988 ad oggi.

  17. C'è mai stata un caso di delitto di stanza chiusa?
    No, però la storia apparsa in NR 90 si svolge tutta all'interno di un caseggiato.

  18. Qual è l'unica avventura in cui New York non compare?
    La storia del n.43, che si svolge a Badfield, al confine tra Messico e Stati Uniti, dove il problema dell'immigrazione clandestina è molto forte.

  19. Vi sono mai state armi strane con cui sono stati commessi omicidi?
    Diverse: Art ha usato una specie di lancia nel n.20; in due occasioni sono state usate delle frecce. Louise Clementi ha al suo attivo due omicidi entrambi eseguiti con le sue amate mazze da golf.

  20. Qual è il numero massimo di miscele proposte da D'Angelo in una storia?
    3 nel numero n.18: numero elevato giustificato dal fatto che nell'avventura in questione grazie anche alla collaborazione del sergente Ward e dello stesso D'Angelo si assiste alla nascita di un bambino all'interno del Distretto Centrale.

  21. C'è una storia più alla Mc Bain delle altre?
    Sicuramente è lo SP7, dove compaiono quasi tutti i personaggi del Distretto Centrale.

  22. Appaiono nelle storie di Nick Raider poteri strani?
    Fenomeni ESP si hanno nel n.45 e nello SP5; riferimenti a riti vudu nei numeri 91/92.

  23. Ci sono mai state situazioni compromettenti per Nick?
    Almeno una, particolare, sì: nel n.9 Nick e Marvin sono a letto insieme! (ma semplicemente come misura precauzionale per protegge Nick sottoposto a minacce).

  24. Come si chiamano i genitori di Marvin?
    Elisa e Jonathan (vedi NR n.42) (nell'albetto però a lui dedicato qualche anno dopo il padre diventa Marcus).

  25. Quando appare per la prima volta Violet, l'amica di Nick, giornalista del Post?
    Nel n.10, con la particolarità di essere stata disegnata, solo per quest'albo, bionda. Successivamente scopriamo anche il suo indirizzo: 339 di Thompson Street al Village (vedi NR n.28).

  26. Quando è nato il tenente Art?
    Nel 1931, lo stesso anno di Dick Tracy.

  27. Cosa sappiamo di Alfie?
    Nell'albo L'ultimo della lista (vedi NR n.46) ci viene raccontato come ha imparato il mestiere del soffia anni addietro. Scopriamo anche che ha una vita sentimentale, essendoci per la prima volta presentata una sua fiamma proprio nell'albo in questione.


 
 


 
(c) 1996 uBC all right reserved worldwide
Top
http://www.ubcfumetti.com §