ubcfumetti.com
Indice del SitoNovità !Cerca nel SitoScrivi a uBC
DatabaseSchede





  La morte alla porta  
Codice: [46] 94pp
Rating:
scheda di Marco Bevilacqua

    Soggetto/Sceneggiatura:
    Carlo Ambrosini
    Disegni/Copertina:
    Giulio Camagni / Carlo Ambrosini
    Lettering:
    Cristina Bozzi

    SERIE REGOLARE
    n.46 "La morte alla porta" - 94pp - 05.03/04
    (5k)


In due parole. .

Bernard Domestici, agente di commercio, si sveglia in una camera di un motel, nudo su un letto e con il cadavere di una ragazza ai suoi piedi. Dopo uno stato di completa incoscienza, la memoria comincia piano piano a tornare e le immagini a rifluire. La ragazza è una ex-tossicodipendente che si è recata presso l'Hotel Astrid per chiedere lavoro. Ma cosa c'entra Napoleone con i ricordi di Domestici? E come è arrivato questi ad uccidere una completa sconosciuta?


Note e citazioni

  • La narrazione avviene idealmente nei ricordi di Bernard Domestici, dei cui pensieri il lettore è reso partecipe. Si ha quindi un lungo flashback in cui l'agente di commercio ricostruisce la propria identità e il recente passato della ragazza che si trova morta ai suoi piedi. L'azione torna infine al presente nelle ultimissime pagine dell'albo.
  • Pag. 12, nei pensieri di Bernard Domestici si cita il termine 'memoria volontaria'. Secondo lo scrittore Marcel Proust, la memoria volontaria è una delle possibili modalità di recupero del passato. Essa richiama alla nostra intelligenza tutti i dati passati esclusivamente in termini logici, senza restituirci l'insieme di sensazioni e sentimenti che contrassegnano quei determinati momenti.
  • Pag. 37, Napoleone sta leggendo per l'appunto un libro di Marcel Proust, autore senz'altro tra i più letti e citati dall'albergatore ginevrino.
  • A completare la serie di citazioni dello scrittore francese, il terzo titoletto interno della storia, "Sul sentiero del tempo perduto" richiama da vicino il capolavoro proustiano, "Alla ricerca del tempo perduto".
  • La storia ha un forte sapore noir. Come accade generalmente in questo tipo di storie, Ambrosini affida i disegni a Camagni, cui sono riservate parole di elogio nella rubrica di posta ("... il nostro Giulio Camagni si muove ai pennelli in quello che non esitiamo a definire uno stato di grazia.")
  • François Vallotton, proprietario di un negozio di antiquariato e collezionismo, era apparso già nel n.25 "La vita perduta".
    Napoleone dichiara sorprendentemente al suo amico François di voler cedere la sua collezione di coleotteri.
  • Pag. 55, in uno scorcio della città di Ginevra sembra essere riprodotto l'Office de l'état civil, una costruzione realmente esistente, sede di uffici amministrativi.
Incongruenze

La frase
  • "Il mostruoso, l'inaudito era dentro di me... e quello che mi sorprendeva maggiormente non era tanto il fatto che io avessi potuto uccidere quella ragazza... quanto che non mi avesse sfiorato la minima ombra di rimorso..."
    Bernard Domestici, pag. 32


Personaggi

Napoleone, Domestici, Bernard , [+] agente di commercio Stephan , portiere del Motel Passiflore Simenon, Rose governante dell'Hotel Astrid Clery, Éléonore,[+] ragazza in cerca di lavoro ex-tossicodipendente Dumas, ispettore di polizia Boulet assistente di Dumas Roubier, Roger ex-fidanzato di Éléonore, piccolo delinquente Gaston giardiniere Famiglia Legrandin , [+] notaio, moglie e due figli Clarisse nuova collega di lavoro di Éléonore Jacob dipendente dell'Hotel Astrid Vallotton, François antiquario Clery, Costance , madre di Éléonore Uha Gon ,[+] boss mafioso cinese ucciso da Domestici insieme ai suoi scagnozzi, la madre e la sorella Dottore , colui che ha salvato la vita a Domestici Lucrezia, Caliendo e Scintillone prodotti psichici di Napoleone

Locations

Ginevra e dintorni Motel Passiflore Hotel Astrid Gendarmeria Villa del notaio Legrandin Casa di Roubier Bazar di Vallotton Nuovo appartamento di Éléonore Casa e ufficio dove coabitavano Bernard e Costance Casa materna di Uha Gon

Elementi

Recupero della memoria Tossicodipendenza Killer senza scrupoli Paternità nascosta
 

 
 


 
(c) 1996 uBC all right reserved worldwide
Top
http://www.ubcfumetti.com §