ubcfumetti.com
Indice del SitoNovità !Cerca nel SitoScrivi a uBC
DatabaseSchede





  Gli occhi di uno sconosciuto
Codice: [7] 94pp
Rating:
scheda di Marco Migliori

    Soggetto/Sceneggiatura:
    Michele Medda
    Disegni/Copertina:
    Stefano Casini / Claudio Castellini
    Lettering:
    Francesca Piovella

    SERIE REGOLARE
    n.9 "Gli occhi di uno sconosciuto" - 94pp - 92.02
    (6k)


In due parole. . .

Manny Grey è un telepate, ma non ha svelato a nessuno il suo segreto. Conosce Amanda, una ragazza sola in cerca del grande amore. Tra i due nasce qualcosa. Ma Manny è un assassino. Ha già ucciso, e Nathan Never è sulle sue tracce, un thrilling che è anche una singolare storia d'amore, raccontata da tre punti di vista diversi: quello dell'investigatore, quello della vittima designata e quello dell'assassino. Uno degli albi più apprezzati dai lettori.


Note e citazioni

  • Come dichiarato nello stesso Alfacom, la storia è ispirata alle malinconiche canzoni di Suzanne Vega (da cui Lucy Vega, cliente di Nathan).
  • L'eat-o-matic ricorda vagamente il sintetizzatore alimentare di Star Trek, ma portano il nome di quelle macchine pazzesche care a videogiochi come "Zac McCracken" o "Maniac Mansion".
    Le seguenti sono tutte segnalazioni di Pierfilippo Dionisio
  • Manny Grey è simile nell’aspetto a J. F. Sebastian, alias John R. Isidore, di "Blade Runner".
  • In Alfacom si parla di un improbabile quanto mai uscito diario di Nathan Never con una immagine di Mario Atzori (mentre l’altro disegno è di Pino Rinaldi) ma invece che in NN14 – come previsto – sarà pubblicato in NN22. Inoltre, la storia di Mari prevista per NN15/16 è slittata a NN18/19, mentre l'albo degli Esposito Bros invece che in NN17 è scalato a NN20.
  • Il Tom’s Diner ricorda il Tom’s Bar di Berardi e Milazzo.
  • Il disegno di Amanda a pag.19 riguarda un samurai di nome Goemon, come il compagno di Lupin III, il ladro gentiluomo creato da Monkey Punch.
  • Il dirigibile riporta la scritta Hindenburger (non Hindenburg, per fortuna!).
  • L'atmosfera della storia è talmente simile a quella di "Blade Runner" che a pag.22 si parla di un comico, John Velinsky, che interpreta "Floyd the Droid" un po’ come Buster Friendly nel romanzo di P.K.Dick “Do androids dream of electric sheep”.
  • Tra i libri – cosa rara – di Hannah Owens a pag.40 troviamo: “The Silmarillion” (di Tolkien, aperto da Nathan al capitolo XIX di Beren e Luthien), “J. Prevert Poems”, “Wuthering Heights” (di E. Brontë).
  • A pag.41 Nathan ha uno dei tanti impatti con un simbolo costante nelle sue storie: l’unicorno (che è anche un elemento ricorrente in "Blade Runner").
  • A pag.57-58 veniamo a conoscenza che la fermata della metro di Fellini Blvd è tra Einstein Park e Apollo Plaza.
  • A pag.69 Amanda si asciuga i capelli in un casco simile a quello usato in "Blade Runner" da Zora.
  • Gli hoverboard sono le “tavole fluttuanti” viste in "Back to the future - Part II".
  • A pag.98 le gocce di pioggia formano la sagoma del volto di Topolino.
Incongruenze
  • Pag.69-70, nella sequenza si nota la tastiera ripresa da due punti di vista: vedendola dalla parte di Amanda appare un tasto tipo il backspace che nell'altra vista non appare.
  • Pag.70, tra la seconda e terza vignetta appare sul video la scritta "no?" in due posizioni diverse.

Personaggi

Nathan Sigmund Legs Reiser Grey, Manny [+] telepate e serial killer Ellis, Amanda innamorata di Manny Grey Vega, Lucy amica di una ragazza uccisa da Manny Grey

Locations

Tom's Diner Agenzia Alfa settimo livello, Città Hindenburger ristorante in un dirigibile sopra la Città Fellini Boulevard Museum of Worlds

Elementi

Serial Killer

 


 
(c) 1996 uBC all right reserved worldwide
Top
http://www.ubcfumetti.com §