ubcfumetti.com
Indice del SitoNovità !Cerca nel SitoScrivi a uBC
DatabaseSchede





Pagine correlate:

  Le giungle di Marte
Codice: [] 282pp
Rating:
scheda di Oscar Tamburis

    Soggetto/Sceneggiatura:
    Stefano Vietti
    Disegni/Copertina:
    Andrea Cascioli / Roberto De Angelis
    Lettering:
    Luca Corda / Michele Testori

    SERIE REGOLARE
    n.165 "Le giungle di Marte" - 94pp - 0502
    n.166 "Obiettivo Gordon" - 94pp - 05.03
    n.167 "La nave dei dannati" - 94pp - 05.04
    (5k)(5k)(5k)


In due parole . . .

165. Nathan, Branko, May e la nuova agente speciale Nicole Bayeux vengono inviati in missione su Marte alla ricerca del misterioso colonnello Jack Gordon, assassino e terrorista. Dietro quest'incarico si celano gli accordi che Solomon Darver ha stretto con l'ambiguo senatore Rudyard Hassel, in corsa per la presidenza del nuovo consiglio di sicurezza terrestre, ancora non ricostituitosi dopo la tragedia della Guerra contro le Stazioni orbitanti. Sul Pianeta Rosso, sottoposto ad un non meglio specificato procedimento di terraformazione, intanto, gli agenti Alfa vengono quasi subito a trovarsi sotto la minaccia di pericolose scimmie mutanti...

166. Dopo essere stati tratti in salvo da Cloe, una colona Osawa, Branko si sente improvvisamente male: una delle scimmie mutanti lo ha avvelenato graffiandolo. Cloe e Nathan si dirigono quindi nelle paludi alla ricerca della pianta da cui estrarre l'antidoto, mentre Beth (sorella di Cloe) e gli altri rimangono presso la fattoria, proprio mentre sta per scatenarsi una violenta tempesta elettromagnetica. Gordon viene avvertito dai Pretoriani della presenza degli agenti Alfa, giunti su Marte per catturarlo, e si teleporta (grazie ai "giubbotti" frutto della tecnologia di Mr. Alfa) alla fattoria delle due ragazze assieme alla sua corte di mutati e mutanti, dove rapisce Branko, May e Nicole, prima che Nathan ritorni. Sulla Terra, intanto, Darver, nutrendo dubbi sull'onestà di Hassel, prende contatto con la senatrice Elania Elmore, sua avversaria politica...

167. Nathan e Cloe si dirigono alla ricerca di un eremita che potrebbe avere notizie su Gordon. Questi si scopre essere un Pretoriano rinnegato, e mostra loro un varco di teletrasporto (lasciato anni prima da Mr. Alfa) per raggiungere la base di Gordon - un complesso archeologico terrestre teleportato nell'inaccessibile valle marziana Marineris. Gordon, dal canto suo, cerca di far comprendere a Branko le ragioni del suo operato, e gli offre di tornare assieme sulla Terra, a bordo della stessa nave spaziale sperimentale che aveva portato gli agenti su Marte, ed ora sotto il controllo dei "figli" del colonnello grazie alle informazioni ricevute dai Pretoriani. Alle spalle di Hassel si svela la presenza di un potente gruppo occulto di potere, che non esita a ricorrere alle sue influenze sull'esercito per distruggere la nave spaziale (sulla quale tra l'altro anche Nathan, May e Nicole erano riusciti a teleportarsi). Gli agenti speciali e l'equipaggio riescono a trarsi in salvo. Gordon, invece, dopo aver rivelato di essere stato anche lui un mutato, si lascia morire con i suoi "figli"; con lui muore anche l'ultimo esempio per risvegliare le coscienze degli uomini rivelando i progetti segreti di realizzazione in laboratorio di "nuovi schiavi", da impiegare in un mastodontico piano di ricostruzione per risollevare le sorti economiche del Pianeta Terra.


Note e citazioni

    n.165 "Le giungle di Marte"

  • Pag.8-13: (Quasi) inevitabile riassunto dell'intera vicenda della Guerra, ma almeno presentato in maniera originale, ossia sotto forma di ricostruzione olografica per una scolaresca all'inaugurazione del War Memorial Museum;
  • Pag.16, ultima vignetta: Sulla parete in fondo compare un'immagine del celebre dipinto "La dama con l’ermellino (Ritratto di Cecilia Gallerani)", olio su tavola di cm 54,8 x 40,3 realizzato tra il 1488 ed il 1490 da Leonardo da Vinci (ed attualmente conservato al Czartoryski Muzeum di Cracovia);
  • Pag.15-26: Le matite dell'intera sequenza sono state realizzate da Mario Rossi.
    A tale proposito, così come in relazione alla creazione grafica della nuova agente Alfa Nicole Bayeux, riportiamo un intervento di Andrea Cascioli sulla mailing list di Ayaaaak:
    "La nuova agente l'ho creata effettivamente io. Ma andiamo per ordine: due anni fa tutta la storia avrebbe dovuto disegnarla Mario Rossi (proprio quello di Nick Raider e Gregory Hunter). Tengo molto a dire che Mario è un grande Maestro, e che per me è stato un onore ereditare la sua storia. E' andata così: il Maestro Rossi ha disegnato quelle che all'epoca erano le prime dieci matite (oggi pubblicate con la nuova numerazione, da pag.15 a pag.26), e poi ha ritenuto di dedicarsi ad un'altra storia di Nathan più breve (94 pagine anziché le 282 di questa trilogia) che più si adattava ai suoi impegni professionali ed ai tempi che i progetti redazionali richiedono. L'agente Nicole in effetti in quelle tavole non si vede mai, ha sempre il casco che le copre il volto. Unica eccezione le due vignette dell'ultima tavola di Mario Rossi (pag. 26 dell'albo): ovviamente quei due volti sono stati disegnati da me, che ho anche avuto l'onore di ripassare ad inchiostro e mezze tinte le 10 matite di Mario. Ho disegnato i due volti, ovviamente, dopo aver realizzato gli studi di Nicole e altre tavole della storia. Vorrei sottolineare che nessuno della redazione ha mai pensato di farmi ridisegnare le matite di quelle 10 pagine: il concetto è che l'intera trilogia di 282 tavole è stata impreziosita dalle 10 matite di Mario Rossi, ed io nel passarle a china ho cercato di rispettare il segno originale, senza il tentativo di "uniformare" il tratto del Maestro al resto della storia, se non nel volto di Nicole di pagina 26, che, mancando all'epoca lo studio del personaggio, nella sua matita era ovviamente appena abbozzato. Presto i lettori di Nathan Never leggeranno anche la nuova storia di Mario, e potranno apprezzare il segno e anche l'inchiostro del Maestro del fumetto italiano (e mio amico) Mario Rossi. Quel giorno anch'io sarò lettore, trepidante, emozionato, come quando da ragazzino leggevo le sue storie e speravo di diventare bravo come lui. E ancora lo spero.";
  • Pag34, ultima vignetta: Sulla parete accanto alla finestra compare un ologramma del poster del film Casablanca;
  • Nuovo tormentone "Made in Vietti": la U.N.N. Monitor è una nave spaziale sperimentale, impegnata in un volo di verifica, e ciò giustifica la presenza di un equipaggio ridotto, così come problemi all'impianto di condizionamento (tra l'altro stranamente assenti sul ponte di comando) :-);
  • Pag.80-81: Le didascalie che riportano i pensieri di Nathan sono gli unici riferimenti, in tutta la trilogia, al misterioso procedimento di terraformazione operato su Marte;
  • Pag.84-98: L'intera sequenza sul fiume richiama da vicino le atmosfere di Apocalypse now.

    n.166 "Obiettivo Gordon"

  • L'espressione di Nathan in copertina trasmette un lieve senso di...stupore (forse se ne sono resi conto solo dopo essere andati in stampa :-));
  • Pag.6, seconda vignetta: il viso di May appare quasi irriconoscibile, se non fosse per il neo :-);
  • Pag.49 e 76: Branko viene descritto sempre come allo stremo delle forze, però la sua fibra di mutato gli consente di resistere (oltre che di NON trasmettere l'immagine di una reale sofferenza). E' da sottolineare come, in quasi 15 anni di storie, questa presunta superiorità fisica dei mutati sia sempre stata poco meno che accentuata, salvo diventare un irrinunciabile spunto narrativo non appena uno di essi è divenuto un agente Alfa;
  • Pag.56-58: momento di approfondimento psicologico per la neofita Nicole, che dimostra la sua perizia in materia di schermi elettromagnetici grazie all' "educazione" ricevuta dal padre, ingegnere dell'esercito;
  • Pag.79, ultima vignetta: unico riferimento, in tutto l'arco delle 282 pagine, alla presenza di Sara McBain su Marte. Sarebbe stato interessante invece valutare l'evoluzione del rapporto tra lei e Nathan, anche e soprattutto in virtù dei nuovi scenari politici e tecnologici.

    n.167 "La nave dei dannati"

  • Il Gordon rappresentato in copertina da De Angelis è sostanzialmente un'altra persona rispetto a quello reso da Cascioli;
  • Pag.5-12: Colpisce il comportamento insensato della senatrice Elmore che, madre di famiglia, si mette in combutta con Darver in un losco e fosco piano politico dopo una conversazione di un quarto d'ora scarso... possibile che tutti i personaggi di Vietti siano cosi ambigui?
  • Pag.30: Fa il suo ingresso in scena un "nuovo, temibile e potentissimo manipolo di spietati ed occulti affaristi senza scrupoli", che nello specifico agisce nascosto all'ombra del "manichino" Hassel;
  • Pag.34-35: Dopo le scimmie mutanti ed i gorilla mannari dei due numeri precedenti, ecco un'altra specie animale (ovviamente bellicosa) che compare tra i canyon marziani...e nella quale Nathan non può fare a meno di incappare :-);
  • Pag.49, seconda vignetta: dopo i "giubbotti" per il teletrasporto, Gordon può vantare anche l'utilizzo di una delle porte dimensionali create dai Venerabili (cfr. ad es. i num. 91 e 97-98), anch'essa "lasciato" di Mr. Alfa; rimane da chiedersi se i trascorsi tra i due verranno mai approfonditi;
  • Pag.55, ultime due vignette: la dinamica dell'entrata di Nathan nel varco per il teletrasporto richiama quella vista nel film Stargate;
  • Pag.56-57: durante il teletrasporto, Nathan vive alcuni dei suoi ricordi più dolorosi. E' curioso notare che, a parte l'onnipresente scena di fronte al cadavere della moglie Laura, le altre immagini facciano riferimento ad altrettante storie di Vietti, tra l'altro tutte relative alla saga della Guerra (Assassinio di Hadija - NN 160; uccisione della manifestante - NN 158; morte di Luke - NN 161);
  • Pag.80-81: nella sua lunga confessione, Gordon svela i piani segreti di collaborazione tra vertici militari, servizi segreti e multinazionali della ricerca genetica, volti alla creazione di una nuova razza di schiavi, "...robot umani privi di personalità...", e proprio per questo meglio gestibili di quanto lo fossero stati in passato i mutati;
  • Pag.91: pirotecnico "licenziamento" di Hassel da parte dei suoi mandanti :-).
Incongruenze
  • Pag.28-30 (166): il discorso di Hassel circa il rischio di un collasso economico di portata globale connesso alla "sola" ricostruzione della Città Est suona, almeno allo stato attuale delle cose, come spropositato, seppur valutato in relazione agli eventi trascorsi...o quantomeno in relazione a quelli che ci sono stati narrati...
  • Pag.84-87 (167): la sequenza del bombardamento della U.N.N. Monitor da parte dei caccia militari viene gestita con un ritmo alquanto sballato; dopo il primo attacco, le reazioni degli occupanti sembrano quasi solo di distaccata constatazione (e nonostante rimangano solo 6 minuti per evacuare la nave), poi il cedimento del campo di contenimento sembra riportare tutti alla realtà delle cose (e al fatto che i 6 minuti di prima si siano ormai ridotti a 3). Passi il fatto che si parla di gente addestrata a sopportare la tensione, però rimane la sensazione di un senso di leggerezza nella resa della sequenza stessa.


Personaggi

Never, Nathan Branko Frayn, May Bayeux, Nicole nuova agente Alfa Baginov, Sigmund Darver, Solomon Link Singer, Imma direttrice del War Memorial Museum Spengler, Janine Kay ragazzina mutata adottata da Branko e May Hassel, Rudyard [+] senatore in corsa per la presidenza del nuovo consiglio di sicurezza terrestre Gordon, Jack [+] ex-comandante del genio dei marines, ora rifugiatosi su Marte Tecnici [+] della base-laboratorio della Genorg Corporation su Marte Meade comandante della nave spaziale sperimentale U.N.N. Monitor Equipaggio della U.N.N. Monitor Maggiore La Rosa comandante della base militare di Fort Whart su Marte Cloe e Beth sorelle, bio-genetiste stabilitesi su Marte assieme ad altre famiglie di coloni "Figli" [+] del colonnello Gordon, "corte" di mutanti e mutati che lo hanno seguito nel suo esilio su Marte Pretoriani Elmore, Elania senatrice, avversaria politica di Hassel nella corsa alla presidenza del nuovo consiglio di sicurezza terrestre Matty figlio della senatrice Elmore Governante al servizio della senatrice Elmore Gruppo occulto di potere alle spalle del senatore Hassel Pretoriano eremita

Locations

Città Est Agenzia Alfa War Memorial Museum Appartamento di Branko e May Stanza d'albergo
in cui si incontrano Hassel e Darver Appartamento di Nathan U.N.N. Monitor nave spaziale sperimentale Marte Regione di Arsia Silva Base militare di Fort Whart Fiume in cui avviene l'attacco delle scimmie mutanti Valle Marineris dove sorge il complesso archeologico (teletrasportato dalla Terra) in cui dimora Gordon Cimitero di St. George Fattoria delle colone Cloe e Beth Paludi di Noctis Casa della senatrice Elmore Canyon dove vive il Pretoriano eremita Villa dove Hassel incontra i suoi "mandanti" Casa del senatore Hassel Ristorante

Elementi

Nuova agente Alfa Giochi politici Terraformazione del pianeta Marte Colonizzazione di Marte Scimmie mutanti (ed altri animali) Avvelenamento Tecnologia di Mr. Alfa Gruppi occulti di potere Nuova razza di schiavi creata in laboratorio Ultimo esempio
per ridestare il coinvolgimento emotivo degli uomini
 

 


 
(c) 1996 uBC all right reserved worldwide
Top
http://www.ubcfumetti.com §