Salta direttamente al contenuto

Prime radici, Le

Legs alle prese con i suoi drammi interiori
Scheda di  |   | nathannever/


Prime radici, Le
Nathan Never 291


uBCode: ubcdbIT-NN-291

Prime radici, Le
- Trama

Una storia con poca azione e molta riflessione per Legs Weaver, che dovrà affrontare il suo passato e il suo rapporto con i genitori, con il supporto dello psicologo dell'Agenzia Alfa e l'aiuto del fedele amico Nathan.

Valutazione

ideazione/soggetto
 5/7 
sceneggiatura/dialoghi
 6/7 
disegni/colori/lettering
 6/7 
 90

Recensione

data pubblicazione 18 Ago 2015
testi (soggetto e sceneg.) di ubcdbRiccardo Secchi
copertina di ubcdbSergio Giardo
disegni (matite e chine) di ubcdbSimona Denna
copertine
Nathan Never 291<br>copertina di Sergio Giardo<br><i>(c) 2015 Sergio Bonelli Editore</i>
tag
,

Annotazioni

Note e citazioni

  • Buona parte del passato che Legs racconta al dott. Herschfeld è inedito per i lettori di "Nathan Never" ma noto a quelli della testata dedicata a "Legs Weaver": il rapporto con in genitori è stato infatti trattato ne "Gli amori difficili" (LW 51), mentre il suo matrimonio e il periodo in carcere ne "La sposa bianca" (LW-sp1). I lettori di "Nathan Never" probabilmente conoscono meglio le vicende narrate ne "Le mura di Blackwall", l'albetto allegato allo speciale n.2 della serie regolare.
  • Simon, mentore di Legs da adolescente, ricorda per molti aspetti Alexej Nanov, mentore di Legs in carcere: entrambi duri, spietati, affezionati a Legs e... impossibilitati a camminare!

Incongruenze

  • Ne "Gli amori difficili" Legs racconta a May la tragica notte in cui vide suo padre sbarazzarsi di una prostituta appena morta, scena che viene raccontata per esteso anche in quest'albo... solo che Secchi ne approfitta per "aggiungere" il personaggio di Simon, mai nominato prima da Legs in nessuna occasione. Non proprio un'incongruenza, quanto una leggera "forzatura" perchè sembra veramente improbabile che Legs abbia omesso la figura di Simon nel racconto fatto a May ;-)

La frase

"Sei una donna che si è affermata bene nel suo lavoro.. leggo di te ogni tanto, delle cose che fai.. e mi viene da dire che non ti abbiamo cresciuta poi così male.."
"Insomma, tutto questo dramma sarebbe solo una mia proiezione..." Dialogo tra Legs e sua madre, pag. 90



Vedere anche...

Recensione

Condividi questa pagina...