Salta direttamente al contenuto

Cavaliere e il drago, Il

Di principesse e di draghi
Scheda di  |   | napoleone/


Cavaliere e il drago, Il
IT-NP-40


uBCode: ubcdbIT-NP-40

Cavaliere e il drago, Il
- Trama

Napoleone, novello San Giorgio, deve salvare una principessa armena dal suo personale Drago(vic).
data pubblicazione Mar 2004
testi (soggetto e sceneg.) di ubcdbCarlo Ambrosini
copertina di ubcdbCarlo Ambrosini
disegni (matite e chine) di ubcdbAlberto Gennari

Annotazioni

Note e citazioni

  • Prima prova su Napoleone per il disegnatore Alberto Gennari, già visto all'opera su Zona X.
  • Insolito prologo ambientato nel Cretaceo in cui vediamo all'opera una simpatica famigliola di Tirannosauri nel momento dell'impatto dell'asteroide responsabile della loro estinzione.
  • A pag.13 Boulet regala a Napoleone, per il suo compleanno, un libro sulla mitologia di San Giorgio, a pag.70 si scopre che, ovviamente,aveva incaricato la fidanzata Erika di acquistarlo.
  • Secondo la leggenda riportata anche all'interno della storia San Giorgio, martire turco nel 303 d.C. sotto Diocleziano, libera la città di Selem in Libia dalla presenza di un drago, assogettandolo prima che si cibasse della figlia del Re a lui sacrificata e convertendo con questo gesto la popolazione del luogo. La sua lotta contro il drago simboleggia l'eterno conflitto tra bene e male, incarnando lo spirito della cavalleria medioevale.
  • Pag.20. Impressionato dalla lettura del libro, Napoleone sogna se stesso nei panni di un San Giorgio ritardatario e pasticcione che non riesce a salvare la principessa. A pag.53 è inevitabile l'accostamento tra il drago del sogno e Dragovic, il cattivo della storia.
  • Storia ambientata nella comunità armena di Ginevra. L'Armenia è il secondo paese più densamente popolato fra le ex repubbliche sovietiche, ma la sua popolazione è fortemente in declino a causa principalmente dell'emigrazione, anche illegale, verso la Russia e l'Europa.
  • Napoleone aveva già avuto a che fare con dei faccendieri russi nel n.5 "Racconto d'autunno” e con un drago nel n.12 ”Samurai!”.
  • Pag.44: notevoli contrasti su come condurre le indagini tra Dumas e Napoleone, tanto che a pag.66 l'ispetore incarica Boulet di sorvegliarlo.
  • Completamente assente in questa storia il Mondo di sopra, l'unico collegamento con il soprannaturale è rappresentato dai sogni premonitori di Napoleone.

Incongruenze

  • Pag.28. Il nome del negozio dello zio di Alyna è "Les fleurs du Caucaso", la traduzione corretta di Caucaso in francese è però Caucase.
  • A pag.49 Alyna Kalamihed chiama suo zio, Kirkov Kalamihed, zio Kalamihed. Ma per lo sceneggiatore Carlo Ambrosini, il fratello di suo padre è "zio Ambrosini"? :-)

La Frase

Alyna: "Grazie, Napoleone... Se mi aiuti avrai la tua parte..."
Napoleone: "D'accordo... allora voglio subito un anticipo... tanto per cominciare, asciugati le lacrime e fammi un bel sorriso..."
Un "interessato" Napoleone a pag.36 consola Alyna.

Personaggi

Napoleone
Stephan Nikolaj Dragovic faccendiere russo [+]
Kircov Kalamihed commerciante di tappeti, zio di Alyna [+]
Magda Kalamihed sua moglie [+]
Alyna Kalamihed principessa armena
Michel compagno di studi di Alyna
Simenon, Rose
Pommard, Marcel avvocato di Dragovic
Romano, Riccardo stilista italiano
Boulet ispettore
Dumas commissario
Stravogin guardia del corpo di Dragovic [+]
Karim sorella di Alyna
Anton cuoco del ristorante Saint George
Luis assistente di Anton
I tre spiritelli

Locations

Foresta del Cretaceo Ginevra Hotel Astrid Les fleurs du Caucaso negozio di tappeti Caverna del drago nel sogno di Napoleone Maison Riccardo casa di moda Terminal dei camion Saint George ristorante russo Aereoporto di Ginevra

Elementi

Leggenda di San Giorgio Estinzione Dinosauri Traffico clandestini

Condividi questa pagina...