ubcfumetti.com
Indice del SitoNovità !Cerca nel SitoScrivi a uBC
MagazineRecensioni




Lazarus Ledd n.50
"Missione Impossibile"

albo edito in Italia da:
STAR COMICS

In questa pagina:
Testi
Disegni
Globale

Nuovo Corpo Speciale Cobra
recensione di Marco Migliori

Lazarus Ledd raggiunge il traguardo del n.50 e la Star Comics compie 10 anni (Auguri da uBC!).



TESTI
Sog. e Sce. Ade Capone    

Ma forse ho sbagliato fumetto?? Dopo solo poche pagine rigiro subito la copertina per assicurarmi di stare leggendo Lazarus e non Martin Mystère :-). L'inizio "storico" e l'accenno che si recepisce subito a qualcosa di antico e tecnologico, giustifica questo dubbio. Capone non ci nasconde l'evidente richiamo e a pag.14 trova il modo di nominare il BVZM che infatti abita nella stessa citta' di Lazarus e Nick Raider, anche se non si direbbe..

Il soggetto non presenta quindi particolari eclatanti per un conoscitore dell'onnipresente BVZM: un racconto di raccordo tra diversi sottofiloni che Capone ha portato avanti negli albi passati, ma allo stesso tempo non conclusivo come nella miglior tradizione delle serie simil-bonelliane.

"Dopo solo poche pagine rigiro subito la copertina per assicurarmi di stare leggendo Lazarus e non Martin Mystère."
   

I dialoghi scorrono comunque bene e rispettano la media e il target di Lazarus, senza mai annoiarci in una storia quasi-tutta-azione. Quando pero' si vuole uscire dall'azione, si rischia spesso e volentieri in questa serie di inserire delle morali che appaiono fuori luogo e innaturali sulla bocca degli stessi protagonisti. E' questo il caso della lettera degli ex-compagni di Lazarus, seppur fortunatamente limitata ad una tavola e 1/2.

Per quanto riguarda gli aspetti scientifici e tecnologici che Capone ha disinvoltamente inserito, non attento nessuna annotazione. Le ipotesi mi sembrano tutte azzardate e molte assurde, ma in effetti gli studi teorici degli scienziati ci abituano a sentire di tutto..



DISEGNI
Alessandro Bocci    

(26k)
Una bella tavola del n.50, disegno di Bocci
(c) 1997 Star Comics
   
 

Essendo Alessandro Bocci il disegnatore titolare della serie, e' naturale che i disegni qui riprodotti siano il Lazarus Ledd standard. Il segno di Bocci mi sembra sufficentemente chiaro. Anche nelle diverse tavole di combattimenti, pur notando una certa tendenza ad un disegno estremamente "incasinato" come quello di Castellini, la situazione grafica resta ben comprensibile.

Pero'.. pero' la caratterizzazione grafica dei personaggi non e' sempre perfetta e le espressioni facciali non sono sempre ben rese. In particolare non mi e' piaciuto troppo il personaggio dell'intelligenza artificiale antica: troppo superuomo (un vizio di LazLedd) e freddo in contrasto con i suoi atteggiamenti.

Il vero punto debole di Bocci e' (sarà una mia fissa?) il collo dei personaggi ritratti: sempre da culturista ipervitaminizzato e anche abituato agli steroidi :-). Comunque nel complesso mi devo rifare a quanto scrtto in apertura e concludere che questi disegni sono comunque ottimi per il personaggio, anche se inferiori all'ultima storia doppia in Amazzonia sempre di Bocci.



GLOBALE
 

Basta leggere Lazarus un paio di volte per non avere dubbi sul target che l'autore si propone. Si parla di Corpo Speciale Cobra, di uomini duri e pronti a tutto, ma anche sensibili (il protagonista) e fortunati (ne dubitavate :-) in amore, o meglio in camera da letto, ma senza quasi mai tralasciare un certo romanticismo.

E' in quest'ottica, e tenendo presente la caratteristica di Lazarus di essere abbastanza slegato dal "genere", essendo di volta in volta fantascienza oppure giallo oppure richiamo ai problemi del nostro tempo, che va valutata una storia di Lazarus Ledd. Il ritmo e' sempre presente assieme all'azione, e sinceramente anche se la serie non mi entusiasma, e' comunque una serie piu' che discreta che presenta per la maggior parte buone sceneggiature. Certo non aspettatevi ne cercate storie alla Gaiman con la vena poetica di Sandman: e' altro che si vuole proporre al lettore.

Per fare un esempio anomalo per la serie, il n.40 "Eroi" e' una storia che avrei voluto chiudere dopo poche vignette e buttare via, dato il richiamo alla prima ragazza di Lazarus e lui che la salva da tutti i pericoli... Invece continuando nella lettura, si e'rivelata una piccola favoletta che ci richiama alla mente la nostra infanzia/adolescenza in cui sognavamo di salvare il mondo, ed e' forse il numero piu' riuscito della serie.

Questo numero invece rispetta la media ed e' senz'altro discreto. Era lecito aspettarsi qualcosa di piu' da un n.50 che e' un traguardo importante per un albo italiano non edito dalla Bonellli. Si e' privilegiato la "corsa" alla continuity presente in tutte le storie di Lazarus e si e' voluto chiudere la parte principale (finora emersa) del passato di Gordon: ormai solo lui e' rimasto del vecchio Corpo Speciale Cobra.

Un numero che accontenta chi legge Lazarus di continuo e vuole sapere come va a finire. Un numero che e' leggibile anche dal lettore casuale, ma senza poterlo invogliare a seguire la serie visti tutti i filoni narrativi a lui incomprensibili.

La copertina non e' la migliore, visto anche l'ottimo livello medio di Bocci. Di questo numero esiste anche una versione ad edizione "limitata" per Fumetterie con diversa copertina. Sono perplesso di fronte a queste iniziative, ma ognuno fa come crede visto che siamo liberi anche di lasciarlo al negozio...
 

 


 
(c) 1996 uBC all right reserved worldwide
Top
http://www.ubcfumetti.com §