Salta direttamente al contenuto

<Monitor>   recensioni dallo staff

Lunedí, 13 Giugno 2005

monitor/?7765
recensito da V.Oliva - 13/06/2005 00:01
I motivi fissi per acquistare ogni mese in edicola la quarantennale rivista Linus si chiamano The Boondocks, Doonesbury, Monty, Get Fuzzy, Zits, Dilbert, senza dimenticare gli evergreen Peanuts e Calvin&Hobbes , continuamente riproposti; e sono motivi molto più che sufficienti. Vi sono tuttavia occasioni in cui se ne aggiungono di specifici, come in questo mese di giugno 2005, con il primo episodio di ben due nuovi fumetti.

In Come i conigli, premiato ad Angouléme per la migliore sceneggiatura, Ralf König pare da subito proseguire il filo coerente della sua geniale, sgangherata, sanguigna, politicamente scorrettissima, divertentissima, pagana farsa drammatica - o dramma farsesco? - di argomento (omo)sessuale.

Cento Demoni, di Linda Barry, presenta una sorta di diario narrativo, dove l’autrice miscela umorismo paradossale, infantile curiosità naturalistica, riflessioni taglienti e impietose sull’altro sesso, fantasie buffe e tenere, memoria dei piccoli e grandi disagi dell’età infantile e preadolescenziale. Questo nel solo primo episodio, in una cornice di disegno naif, dal cromatismo vivace, accattivante, seducente. Linus – mensile: Giugno 2005 -, dal 9 giugno 2005 in edicola, rivista spillata – € 4,00

Sabato, 11 Giugno 2005

monitor/?7764
recensito da V.Oliva - 11/06/2005 00:01
Meraviglioso affabulatore, sottile ed esperto manipolatore/mistificatore della Storia, Robin Wood ha creato con Il Cosacco uno dei suoi personaggi più riusciti, affascinanti ed emozionalmente coinvolgenti. Le vicende del selvaggio principe-cosacco Sacha Veblin hanno lo straordinario sapore di quei personaggi larger than life che l’autore paraguaiano sa così mirabilmente tratteggiare, ed a questo uniscono l’indiscusso fascino dell’ambientazione nella Russia ottocentesca, sfondo quanto mai perfetto per un personaggio quintessenzialmente woodiano.

Alla forza seduttiva di queste storie elementari e potenti contribuisce, in maniera decisiva, il disegno sporco, certamente sgraziato, eppure energico ed evocativo di un artista forse troppo sottovalutato: Carlos (e non Alberto, come erroneamente riportato nel frontespizio e nel risvolto di copertina!) Casalla. Il Cosacco (primo volume) – I Giganti dell’Avventura n.51 - Eura Editoriale , da maggio 2005 in edicola e librerie specializzate, albo brossurato – € 5,00

Lunedí, 6 Giugno 2005

monitor/?7754
recensito da V.Oliva - 06/06/2005 00:30
Diabolik fa 700! La testata delle Edizioni Astorina raggiunge il prestigioso traguardo del settecentesimo albetto, e lo fa aumentando di 20 centesimi il prezzo di copertina. La storia - che si avvale dei disegni di un Sergio Zaniboni in ottima forma, coadiuvato da Paolo Zaniboni - sicuramente non resterà negli annali del personaggio, presentando una summa abbastanza anonima di tanti luoghi comuni del personaggio e del genere, ma si riscatta parzialmente nella briosa sceneggiatura di Tito Faraci. Settecento gocce di sangue - Diabolik Anno XLIV N.6, Edizioni Astorina, albetto brossurato, dal 1° giugno 2005 nelle edicole, € 1,90

Sabato, 14 Maggio 2005

monitor/?7699
recensito da V.Oliva - 14/05/2005 07:00
La Flashbook prosegue nella presentazione dei manhwa, i fumetti coreani. Tra le sue offerte, Redrum 327 di cui è appena uscito il primo dei tre previsti volumi, opera che Ko ya Sung ha tratto da un serial televisivo coreano.

La situazione di partenza è un classico del thriller, psicologico e non: un gruppo di persone (qui sette ragazzi) si ritrova in un luogo riparato ed isolato da influenze esterne (classico nel classico, qui è una villa di montagna).

In questo primo volume l'autore, supportato da un disegno che fonde abilmente pulizia glamour, stilemi umoristici giapponesi e un tratto più sfumato e adatto alle virate del racconto verso il mistero e il thrilling, presenta i personaggi, abbozzandone le caratteristiche e la personalità attraverso i dialoghi, diretti o allusivi, e il loro interagire, incontrarsi e scontrarsi. Nel finale, quasi inattesa eppure necessaria, qui da intendere come matematicamente inevitabile, la svolta angosciosa, che prelude a... a qualsiasi cosa ;-). Dopo questo primo volume la storia potrà imboccare la strada di un vero thriller psicologico come risolversi in una bolla di sapone. Le premesse per la prima opzione ci sono, ed appaiono solide. Si spera non vadano deluse :-) Redrum 327 n.1 (di 3), Flashbook, volume brossurato, da maggio 2005 nelle librerie specializzate, € 5,90

Mercoledí, 11 Maggio 2005

monitor/?7698
recensito da V.Oliva - 11/05/2005 08:15
Prosegue la riproposta di Borderline di Carlos Trillo e Eduardo Risso da parte della Free Books , con l'albo "Dieci Anni", secondo della serie e terzo della collana Thriller nell'ambito della quale si alterna con L'Insonne.

Negli episodi qui presentati, Trillo pare voler aprire uno squarcio di speranza nell'abisso di disperazione mostrato nell'albo precedente. L'amore, o il ricordo dell'amore sembra restituire umanità all'agente forzata Crash e al Centurione Dieci Anni Blue, che si mutano nella donna e nell'uomo innamorati che sono stati: Lisa ed Emil. E ancora l'affetto per l'essere indefinibile chiamato Lara è in grado di abbattere le barriere comunicative di Crash; come Blue/Emil trae fuori dal senso di colpa per l'amore tradito di Lisa/Crash la volontà di salvare Jacopo Lindo da una molto probabile morte.

Riscatti individuali, importanti ma che non cambiano il profondo senso di delirio disperato, di futuro negato della serie, ritratto di un mondo malato di morte, mutilato nelle sue aspettative; raffigurato da Risso con un nitore freddo che trasmette al lettore tutto il senso di disagio di questa storia. Borderline albo n.2 (di 7), Free Books , da maggio 2005 nelle edicole e librerie specializzate, € 2,40


home Monitor
più recenti
meno recenti

nel monitor in precedenza...