Salta direttamente al contenuto

<Monitor>   recensioni dallo staff

Venerdí, 4 Marzo 2005

monitor/?7512
recensito da V.Oliva - 04/03/2005 08:31
Quando non gigioneggia, estremizzando la sua straordinaria estetica violenta dell’eccesso, perfetta per dare la massima efficacia caricaturale ai suoi supereroi (anche quelli con il clergyman ;-)), Garth Ennis è “solo” spietato, affilato come un rasoio e duro come il granito. Quando questo accade, nascono le sue Storie di guerra, splendidi affreschi della II Guerra Mondiale, privi di fronzoli ed enfasi e con qualche rara spruzzata del suo umorismo corrosivo. Il terzo volume, da poco pubblicato, propone due racconti: Screaming Eagles e J come Jenny, il primo illustrato con crudo e particolareggiato realismo da Dave Watchmen Gibbons, il secondo con espressiva scabrezza cinematografica da pellicola anni ’40 da David V for Vendetta Lloyd.

La guerra di Ennis ha poco di eroico anche nell’eroismo, e nulla di retorico, è una dura, sgradevole pratica quotidiana, in grado di tirare fuori il meglio come il peggio degli esseri umani. Storie di guerra n.3, Magic Press, da gen 2005 nelle librerie specializzate, € 9,50

Lunedí, 28 Febbraio 2005

monitor/?7489
recensito da V.Oliva - 28/02/2005 00:01
Strangehaven. Titolo e luogo. Luogo fisico immaginario, reale luogo dell’anima.

Enigmatica, molto, molto british, sfuggente alla catalogazione ed all’indagine del lettore, da quest’opera di Gary Spencer Millidge emana un fascino sottile e inquietante, che procede dalle ombre, dal non detto, dall’ammirevole mix di prosaica quotidianità e alienità sorprendente che convivono senza sforzo apparente sulle sue pagine, conferendo alla narrazione la sua veste di sogno materiale, o forse di racconto naturalistico screziato di magia.

Proseguono dunque in questo quarto albetto le vicende di Alex Hunter, capitato per caso nel paesino di Strangehaven e rimastovi a vivere; e con le sue quelle degli abitanti del luogo. I testi di Millidge nascondono i personaggi molto più di quanto li rivelino, ma forse è per questo che gli sprazzi di luce che lascia filtrare sono così preziosi ed illuminanti per il lettore; sicuramente è per questo che Strangehaven fa lavorare la fantasia, affascina: molto più di quanto lasci perplessi. I disegni di Millidge, così chiaramente perfettibili nel loro casereccio, grezzo apparire, nella monotonia delle inquadrature, sono tuttavia parte integrante - decisiva – del sapore a un tempo nostalgico e destabilizzante della serie.

Il consiglio per chi non la conosca, è di recuperarne gli arretrati. Strangehaven n.4, Black Velvet, da dic 2004 nelle librerie specializzate, € 5,00 - i precedenti: n.1 € 6,00 nn.2-3 € 5,00 ciascuno

Venerdí, 25 Febbraio 2005

monitor/?7479
recensito da V.Oliva - 25/02/2005 00:01
Cura shock anche per il Dio del Tuono: dopo aver rivitalizzato il Punitore e scritto un acido, splendido Nick Fury, Garth Ennis licenzia questa mini di Thor, che in Italia la Panini pubblica nella linea Max della collana 100% Marvel, la linea destinata ai prodotti “adulti”. Purissima evasione, scritta con la consueta violenza verbale e visiva ennisiana, sprezzo del ridicolo e gusto per l’eccesso supremo, Vikings riesce nell’impresa di coniugare un Thor rispettoso delle sue caratteristiche di personaggio con uno dei più solenni pestaggi che si possano immaginare per il biondo figlio di Odino ;-). Glenn Fabry pone al servizio dei testi di Ennis un disegno ricco, sovrabbondante, sontuosamente eccessivo, che arricchisce l’orda vikinga di Harald Jaekelsson di una definizione grafica da incubo iperrealista. Thor: Vikings, collana 100% Marvel - Linea Max, da dic 2004 nelle librerie specializzate, euro 10,00

Martedí, 22 Febbraio 2005

monitor/?7480
recensito da V.Oliva - 22/02/2005 00:01
Interiorae di Gabriella Giandelli ci si svela attraverso un disegno elegante e fiabesco, inquietante e sottilmente angosciante, reso livido, quasi irreale, dalla colorazione in bicromia.

Brevi incisi sospesi tra realtà scabra, fantasia, rivestimento della memoria, nostalgia e nevrosi. Il surreale fil-rouge di un coniglio bianco che vaga dal ventre profondo di un condominio agli angoli più nascosti dei suoi appartamenti.

Non ha forse una logica, Interiorae, ma possiede il senso più profondo di una lettura emozionale e destabilizzante, al confine tra languore e inquietudine. Interiorae, edito da Coconino , da gen 2005 nelle librerie specializzate, euro 8,00

Sabato, 19 Febbraio 2005

monitor/?7477
recensito da V.Oliva - 19/02/2005 00:01
Eriadan sbarca... su carta, con la (ri)stampa delle strisce apparse sul suo sito. E' qualcosa da leggere, per godere intensamente :-). In un panorama italico giovane nel quale vanno per la maggiore il fantasy istituzionalizzato o un vero e proprio guardonismo ombelicale, fatto di storie perdute nella contemplazione addolorata e macerante - appunto - del proprio ombelico, sprecando magari un eccellente talento grafico nel minimalismo più vacuo, anche Eriadan parla, se vogliamo, del suo ombelico, ma con un'ironia straripante di energia liberatoria, di gioia per la vita, una vena - molto robusta, caratterizzante - di fantasia surreale, leggera e potente allo stesso tempo. Schegge di poesia e umorismo, questo sono le strip di Eriadan, una delle migliori cose viste ultimamente in fumetteria. Eriadan, edito da Shockdom, da ott 2004 nelle librerie specializzate, euro 7,00

home Monitor
più recenti
meno recenti

nel monitor in precedenza...

16 Febbraio 2005
Zachary Holmes
11 Febbraio 2005
The Boondocks