Salta direttamente al contenuto

<Monitor>   recensioni dallo staff

Venerdí, 4 Agosto 2006

monitor/?12009
recensito da F.Gallerani - 04/08/2006 00:05
Una rapida segnalazione per una uscita che rischia di perdersi nelle affollate edicole estive: allegato a Panorama di venerdì 28 Luglio (attualmente in edicola) è uscito l'ottavo volume della ristampa di una nutrita selezione delle strisce delle Sturmtruppen di Bonvi.

Seppur mascherata da effetti speciali per attirare il lettore occasionale (strisce colorate, copertine aggiornate con i mondiali di calcio e i temi estivi) resta una pregevole occasione per rileggere criticamente uno dei fenomeni editoriali della storia del fumetto in Italia, ma soprattutto finora l'unica occasione di rileggere l'"altra" anima di Bonvi.

In appendice, infatti, ogni volume pubblica, con insolito rigore filologico, le sue opere "minori", le illustrazioni per "Ali Babà" (un racconto di Enrico Brizzi), Nick Carter, Marzolino Tarantola, e proprio in questo ottavo volume, in un colpo solo, quella che forse è la storia più riuscita: L'Uomo di Tsushima, scritta e disegnata da Bonvi per la collana "Un Uomo un'avventura" edita da Bonelli negli anni '70, il cui volume originale ha ormai raggiunto quotazioni altissime e che vanta una sola, difficilmente recuperabile, ristampa da edicola. E la prossima settimana, negli ultimi volumi della collana, ancora una chicca imperdibile: "Le storie dello Spazio Profondo", in collaborazione con l'amico Francesco Guccini.

L'Uomo di Tsushima e altre storie, di Bonvi - allegato alla rivista Panorama - in edicola da venerdì 28 luglio - € 5,90 oltre il prezzo della rivista

Giovedí, 11 Maggio 2006

monitor/?11397
recensito da R.Prevedello - 11/05/2006 11:50
Uno speciale dovrebbe essere speciale, almeno un po': l'unica cosa su cui ci sarebbe da discutere, è come renderlo speciale. Un'albo chiave, una storia decisiva, un'albo sul passato, un albo con tematiche ricorrenti, o a colori: insomma, cosa c'è di speciale in qualche pagina in più se fine a sè stessa?
Martin Mystère docet: a volte anche la rassicurante ripetitività può essere celebrazione dell' anno che passa.
In questo caso, Nathan torna su Titano con una storia decisamente meno interessante del pur non particolarmente originale “primo viaggio” sul satellite di Saturno ("Il mistero della terza luna"), per il quale non era stato necessario un' albo ampliato.
Stavolta lo fa con Link, sempre più imprevedibile, determinante, misterioso.
Dal canto suo, Titano si conferma come luogo cupo e nebuloso, capace di evocare atmosfere da classico horror-fantascienza, qui però meno "psicologico" rispetto alla citata avventura precedente.
Bepi Vigna attinge a piene mani alla fantascienza da manuale: la spedizione incaricata della colonizzazione della terza luna di Saturno è “prigioniera” di esseri di origine ignota (alieni? mutanti? Mutati?) e non invia segnali; Nathan parte con un “pugnetto” di uomini e con Link; c'è un traditore ammutinato a complicare le cose (poteva mancare?); ci sono le trame e gli interessi dell'esercito marziano (controllori? Pirati?); infine c'è la resa dei conti pirotecnica (dopo due anni che son lì, proprio adesso si distrugge tutto), con tanto di rivolta “popolare”, conto alla rovescia e riscatto del traditore.
In ultimo, Nathan ritorna tra le braccia di Morfeo (o del catalex, che dir si voglia) per affrontare il lungo viaggio di ritorno.

Tutti gli ingredienti insomma per un classico - ancorchè decoroso - fill-in.
Ma è davvero questo ciò che ci si attende da un speciale?
Vedere anche le annotazioni della storia.

I sopravvissuti di Titano, Nathan Never sp 15 - Sergio Bonelli Editore, brossurato, novembre 2005, 160 pagg. b/n, € 4,40

Lunedí, 10 Aprile 2006

monitor/?11110
recensito da M.Galea - 10/04/2006 00:01
Goradze - Area Protetta è una lettura difficilissima e scomoda, che però è in grado di regalare delle emozioni spontanee e che rende giustizia sia alla definizione di "nona arte" sia a quella di Storia Contemporanea, anche se si tratta di un semplice fumetto.

Joe Sacco è un giornalista affermato, già autore di Palestina, un reportage a fumetti che gli è valso il prestigioso America Book Award nel 1996. Esattamente come in Palestina con gli Israeliani e i Palestinesi, anche in Goradze - Area Protetta Sacco racconta in prima persona gli orrori vissuti dalla popolazione bosniaca durante le atrocità della guerra di Bosnia (1992-1995). Non solo orrori, tuttavia: anche speranze, desideri, divertimenti e aneddoti quotidiani, a testimoniare la vera vita che ha disperatamente cercato di sopravvivere nonostante la fame, i bombardamenti e le torture.

Forse Goradze - Area Protetta può sembrare un racconto di parte, palesemente schierato a favore dei Bosniaci, ma di certo offre anche uno spaccato realistico delle brutture ma anche delle minime gioie presenti in ogni guerra, e quindi andrebbe letto già solamente per questo. Quel che Sacco offre in più è la sua visione, costruita in prima persona tra dialoghi e interviste a bambini, donne, feriti, i protagonisti -loro malgrado- di una delle guerre fraticide più devastanti degli ultimi anni.

Goradze - Area Protetta, di Joe Sacco - Mondadori 2006, 17 x 24 cm, brossurato con alette, pag.240 in b/n - in libreria e fumetteria, € 16.50

Sabato, 1 Aprile 2006

monitor/?11138
recensito da C.Crimi - 01/04/2006 08:11
A Paperopoli è iniziata una campagna elettorale senza precedenti. Sul numero 2627 di Topolino in edicola dal 29 marzo è possibile leggere i programmi delle tre liste di Paperopoli: Vinciamo noi (capolista: Rockerduck; gli altri sono Clarabella, Dinamite Bla, Gastone, Nonno Bassotto, Paperina, Paperon de' Paperoni, Rock Sassi), Tiriamo la cinghia (capolista: Ciccio; gli altri sono: Archimede, Basettoni, Battista, Eta Beta, Nonna Papera, Orazio, Paperino) e C'è posto per tutti (capolista: Pippo; gli altri sono: Amelia, Brigitta, Filo Sganga, Gambadilegno, Manetta, Paperoga, Trudy). Nel numero 2628, oltre a un episodio in cui i vari candidati andranno in tv mediati dalle versioni Disney di Mentana, Vespa e Ferrara, saranno allegate le schede elettorali per votare. La campagna, aperta da Topolino in gran lustro a "pagine unificate", apre uno scenario inedito: i giovani lettori sono invitati non solo a prendere coscienza dell'importanza delle elezioni ma anche a schierarsi con una lista, scartando le altre due. La scelta non è affatto semplice perchè le liste contengono personaggi per indole e carattere molto diversi tra loro, anche se si scorgono alcune affinità di massima che qualche quotidiano ha già etichettato come di destra, di sinistra o di centro. Senza voler infilare a tutti i costi la "politica reale" nell'immacolato mondo Disney, se da una parte è lodevole l'intento di stemperare l'atmosfera vista in questi giorni sulle varie televisioni nazionali, con un'attegiamento giocoso dall'altra c'è da chiedersi perchè permane uno strano senso d'inquietudine nel vedere il soleggiato mondo dei paperi adombrato da un argomento che sempre più è motivo di rottura sociale come quello della politica italiana.

Topolino 2627: "Elezioni di Topolino 2006!" - rubrica Toponews (3 pagine) delle Redazioni di Topolino & Cavazzano Walt Disney Italia - brossurato - 4 aprile 2006 - in edicola, circa 200 pag. a colori - € 2

Giovedí, 2 Febbraio 2006

monitor/?9987
recensito da M.Galea - 02/02/2006 00:58
Secondo appuntamento per la serie di Giovanni Gualdoni, Stefano Turconi ed Emanuele Tenderini, dopo l'ottimo esordio del n.1. In questa seconda uscita si approfondiscono i legami tra i vari personaggi e compaiono anche nuovi nemici, sia più appariscenti (il carismatico conte Silbener), sia più inquietanti e doppiogiochisti (l'anziano consigliere Murdock). Anche se ad una prima lettura sceneggiatura e disegni sembrano meno fluidi rispetto alla precedente uscita, nel complesso, dopo aver ripreso in mano la storia almeno una seconda volta, la lettura inizia a scorrere piacevolmente e risultano evidenti tutte le interessanti sfumature di cui gli autori hanno dotato personaggi e ambientazioni. Da sottolineare soprattutto i redazionali, molto accurati, che delineano con precisione la vallata di Wondercity (una rivisitazione di New York), ma anche i minimi particolari che caratterizzano i protagonisti. Stavolta i riflettori spettano ad Erik, che ben lungi dall'essere un personaggio monocorde, presenta degli aspetti caratteriali che esulano da un normale target adolescenziale. Ne risulta un prodotto che, sebbene con qualche sbavatura (senza dubbio migliorabile col tempo), propone una lettura estremamente piacevole e regala un'ulteriore conferma della bontà del progetto.

Wondercity n.2 "Un'ombra sul collegio" di Gualdoni/Turconi/Tenderini - Free Books, bimestrale, in edicola e fumetteria, spillato a colori di 64pp, € 2,90 - febbraio 2006


home Monitor
più recenti
meno recenti

nel monitor in precedenza...

28 Gennaio 2006
Preacher
24 Gennaio 2006
Batteria
8 Gennaio 2006
Death - Il grande momento della tua vita
29 Dicembre 2005
Rinata dal fuoco
7 Dicembre 2005
Kamiyadori - Potere divino
25 Novembre 2005
La comica tragedia o la tragica commedia di Mr. Punch
9 Novembre 2005
Agenzia Incantesimi
4 Novembre 2005
Hikaru no Go
16 Ottobre 2005
Alias
8 Ottobre 2005
Pollo alle prugne
20 Settembre 2005
Kajimunugatai
15 Settembre 2005
Domu (Sogni di Bambini) di K.Otomo
20 Luglio 2005
Superman Magazine 1
24 Giugno 2005
Il Commissario Spada
13 Giugno 2005
Linus – Giugno 2005
11 Giugno 2005
I Giganti dell’Avventura n.51 – Il Cosacco, primo volume