ubcfumetti.com
Indice del SitoNovità !Cerca nel SitoScrivi a uBC
MagazineMonitor




uBC MONITOR
GIUGNO 2001


Monitor
pillole dal mondo del fumetto  


El Dié n.1
di Vincenzo Oliva

(10k)
cover
  
Com'è come non è, Diego Armando Maradona, il Pibe de oro si ritrova ad essere il presidente regolarmente eletto della repubblica di Argentina.

Questa la situazione di partenza di El Dié, fumetto dell'autore argentino Lucas (Jorge Luis Pereira) che la Topolin ha cominciato a presentare al pubblico italiano.

Lucas indubbiamente ama il personaggio (e deve provare affetto anche per la persona dietro quel personaggio), perché il suo fumetto va oltre la semplice dimensione di icona pop che Maradona ha finito per incarnare. Il suo Dieguito non è semplicemente il protagonista principale di una sgangheratissima quanto azzeccata farsa dai toni esageratamente caricaturali: sfruttando la vena anarcoide presente nell'immagine del Pibe e quel lato ambiguo del Maradona pubblico - in bilico tra luce ed ombra, che lo ha posto al centro dell'attenzione mediatica di volta in volta come vittima o carnefice all'interno di un certo bel mondo che pur senza domarne lo spirito ha finito per soffocare il calciatore tra le sue sbarre dorate – Lucas lo utilizza come sberleffo irriverente nei confronti di un potere al quale egli non si è mai piegato e che sbeffeggia al massimo livello, arrivando fino a mostrare le terga al suo "collega" presidente USA in diretta video, compiendo poi un atto destinato solitamente alla privacy più completa.

La guerra che ne consegue è utilizzata dall'autore per moltiplicare le gags demenziali che costellano l'albo e per satireggiare il mondo dei supereroi americani, colti nella loro dimensione di difensori dello stile di vita americano. E' infatti a loro che si rivolge il presidente degli USA per muovere guerra all'irrispettoso Pibe che non vuole piegarsi all'ordine mondiale delle cose. Per opporsi a questo esercito composto da Superuomo, Batihombre, Grin Lantern e tantissimi altri, el presidente Dieguito mobilita i personaggi del fecondo universo delle historietas argentine, a cominciare dal capostipite Patoruzù e finisce per andare a cercare alleanze all'estero chiamando a raccolta contro i comics anche i personaggi dei manga, assumendo in prima persona l'identità del più famoso: Dragon Bolas (!!).

Come è facile intuire da quanto detto ;-), El Dié è un fumetto che sfiora punte di "pazzia" notevoli, ma anche un fumetto molto divertente nel suo modo sboccato, "cattivo", davvero politicamente "scorretto" che non si perita di far uso nel modo più diretto ed efficace delle armi dell'ironia acida e del sarcasmo nei confronti di tutto quanto assomigli ad un'autorità costituita. Un'opera decisamente singolare, lontana com'è da celebrazioni agiografiche nonostante sia dedicata ad una persona vivente: il Maradona di Lucas non tradisce le caratteristiche del personaggio pubblico che i media hanno consegnato alla cronaca ed alla storia, e la rappresentazione fortemente caricaturale che ne viene data non nasconde i difetti e rafforza le qualità. E lascia intuire l'affetto.

Lucas disegna il tutto con un tratto assolutamente adatto alla bisogna. Fortemente caricaturale, barocco, dinamico. Le deformazioni e le patologie del potere trovano immediato riscontro nella sordidezza dei dettagli della loro rappresentazione grafica; el Pibe si giova di un'interpretazione anch'essa caricaturale ma che ne coglie, ancora una volta perfettamente, l'immagine pubblica e quella che esce da questa prima puntata della sua saga.

In conclusione, una lettura non per tutti (come ricorda anche l'avvertimento in copertina: Per lettori maturi), ma una lettura che si consiglia a chi voglia farsi delle risate anche un po' "crudeli" e non scontate.

El Dié n.1 di Lucas (Jorge Luis Pereira
Edizioni Topolin £ 9.000, 32pag. spillato

 
 


 
(c) 1996 uBC all right reserved worldwide
Top
http://www.ubcfumetti.com §