ubcfumetti.com
Indice del SitoNovità !Cerca nel SitoScrivi a uBC
MagazineMonitor




uBC MONITOR
APRILE 2001


Monitor
pillole dal mondo del fumetto  


Vampirella: Guerra santa
di Alberto Lingua

(11k)
cover
  
Una vampira vamp
Nell'iconografia tradizionale il vampiro è generalmente avvolto in un ampio e pesante mantello. In questo caso, invece...

Vampirella è nata nel 1969, ad opera di Jim Warren e Forrest J. Ackerman (il secondo grandissimo esperto e collezionista di memorabilia legati al mondo dei b-movies, comparso anche in MM 219/220 ). Valido esempio di quello che si potrebbe chiamare "fumetto puro": psicologia zero, tutta azione e sex appeal, Vampirella è rientrata sulla scena grazie alla Harris Comics (una piccola e dinamica casa editrice indipendente USA), che è riuscita a portare sulle pagine della prosperosa vampira alcuni dei più acclamati autori anglosassoni come Alan Moore e Warren Ellis.

Come si spiega questo grande successo per un'eroina che a prima vista si potrebbe dire di scarso spessore? Probabilmente con la grande libertà concessa dalla Harris ai suoi autori, che hanno trovato un terreno ideale per sperimentare a proprio piacimento senza timore di stravolgere i concetti basilari del personaggio, data appunto la sua personalità assolutamente indefinita. Così le origini e le motivazioni di Vampirella sono state cambiate più volte. Mentre all'inizio la si credeva una abitante del perduto pianeta Drakulon (dove il sangue fa praticamente la funzione dell'acqua di fonte), ora è diventata la figlia di Lilith (nella tradizione ebraica la prima moglie di Adamo), incaricata dalla madre di eliminare la sua progenie degenere, i vampiri appunto. Ma chissà che in futuro gli autori non abbiano in serbo un ulteriore stravolgimento!

Quello che è certo è che la lettura della sua nuova serie regolare è un discreto spasso. Non si pretenda uno spessore culturale; ma le soluzioni stilistiche adottate dagli autori (Grant Morrison e Mark Millar, due nomi mica da poco) sono tutt'altro che sciatte o dozzinali, anche se, a dire la verità, ci era sembrato di miglior livello il primo ciclo narrativo, "Il diavolo in corpo", uscito l'anno scorso. Alle matite abbiamo Louis Small jr., un disegnatore senza una grossa personalità stilistica ma con il taglio giusto per un fumetto come questo (infatti sarà all'opera su "Codename: Knock out" la prima "bad girl" targata Vertigo, che speriamo di vedere anche in Italia).

Vedremo se con le prossime uscite la serie si manterrà su buoni livelli. In appendice, una storia breve firmata da Ackerman e dipinta dal veterano Mark Texeira.

 4/7    Vampirella: "Guerra Santa"
di Grant Morrison, Mark Millar e Louis Small jr.
Cult Comics £ 6.000, brossurato

 
 


 
(c) 1996 uBC all right reserved worldwide
Top
http://www.ubcfumetti.com §