ubcfumetti.com
Indice del SitoNovità !Cerca nel SitoScrivi a uBC
MagazineMonitor




uBC MONITOR
DICEMBRE 2000

Pillole/1
Pillole/2
Pillole/3
Pillole/4


Monitor
pillole dal mondo del fumetto  

In questa sezione troverete degli accenni al fumetto extra-bonelliano pubblicato in Italia. Si intendono fornire dei "flash" su alcuni eventi meritevoli di segnalazione, per un motivo o per l'altro. Occasionalmente saranno compresi degli approfondimenti con recensioni o articoli.


Il '900 visto da Topolino di Pierfilippo Dionisio

(9k)
cover
  
La Disney propone per la fine di quest'anno un volume che commemora il '900 raccontandolo attraverso le immagini e le storie apparse su Topolino in un arco di tempo compreso dal 1954 al 1995.
Così è possibile rivivere le sfide epiche che hanno arricchito celebri eventi agonostici come il Tour de France con "Paperino al Tour" (1954) di Guido Martina e Giuseppe Perego, o le Olimpiadi di Melbourne del 1956 con "Paperino alle Olimpiadi" (1956) di Guido Martina e Giovan Battista Carpi, rivedere l'Italia dei quiz televisivi rispecchiata in "Paperino a "Botte o Risposte?" " (1956) di Michela Quilico, Guido Martina e Giuseppe Perego o in "Zio Paperone e il telescrocco" (1963) di Carlo Chendi e Luciano Bottaro, scoprire cosa nasconde il lato nascosto del nostro satellite - recentemente conquistato dall'uomo - in "Topolino: obiettivo Luna" (1970) del Disney Studio Program e Giovan Battista Carpi, ripercorrere il fenomeno femminista con la storia che narra le origini di Paperinika, identità segreta di Paperina e alter-ego di Paperinik con "Paperinika e il filo di Arianna" (1973) di Guido Martina e Giorgio Cavazzano, sorridere di fronte alle comiche parodie di celebri spot televisivi per la serie "Lo Spot della settimana" (1988) di Guido Scala, veder partecipare i paperi alla Mostra del Cinema di Venezia in "Zio Paperone alla conquista del Leone d'oro" (1986) di Giorgio Cavazzano oppure alla notte degli Oscar in "Paperino Oscar del Centenario" (1995) di Vincenzo Mollica e Giorgio Cavazzano, ridere a crepapelle per storie come "La tragica avventura di Paperon de' Paperozzi" (1694) di Massimo Marconi e Giorgio Cavazzano o con "Paperino e Gastone... Scherzi a parte" (1994) di Fabio Michelini e Romano Scarpa.

Un volume del genere è destinato - come spiegato in apertura - più a coloro che sono stati bambini in quegli anni che a quelli odierni ma le storie Disney ed i personaggi possono facilmente fare da ponte tra differenti generazioni. Francamente alcune storie risentono parecchio il peso degli anni però è piacevole ripercorrere gli anni del tempo che fu, introdotti da alcuni articoli che descrivono l'Italia e le abitudini degli italiani.

[Per pignoleria segnaliamo che sono presenti alcuni errori negli articoli come il numero delle vittorie di Fausto Coppi (è esageratamente alto), la data del primo Festival di Sanremo (1951) ed il nome della signorina dei film di Fantozzi, che è Silvani e non Silvestri]

 6/7    Il '900 visto da Topolino di AA. VV.
A cura di Silvia Banfi, Emanuela Fecchio e Luca Boschi
(Walt Disney) 384pp b/n e a colori, £ 16.900, brossurato

 

 




Olimpo S.P.A. di Pierfilippo Dionisio

(8k)
cover
  
Dalla penna di Vincenzo Cerami, noto scrittore, drammaturgo e sceneggiatore cinematografico (da ricordare il successo con Benigni di "La vita è bella"), e dalla matita di Silvia Ziche, altrettanto famosa disegnatrice e autrice completa per Disney e non solo, è uscito questo sensazionale libro a fumetti dal titolo "Olimpo S.P.A.".

In 120 pagine completamente illustrate e a colori, gli dei dell'Olimpo ed in particolare il loro padre, Giove, tentano di riconquistare un posto sulla terra che ormai li ha dimenticati.
L'impresa non sarà facile e di fronte alla possibilità di risolvere i grandi mali della Terra si opporrà la sete di vanità insite nella moderna società.

Ricordiamo che Silvia Ziche disegna le storie corte per PkNA (Disney), ha realizzato sempre per lo stesso editore divertentissime saghe come la "Papernovela", il "Topokolossal" e "Il grande Splash" (su Topolino), realizza strisce con Cerami per "Musica!" di Repubblica e ha collaborato per anni a Smemoranda, Linus, Cuore e Comix creando personaggi di successo come "Alice a quel paese". Da ricordare la trasposizione a fumetti della geniale sceneggiatura senza parole di Tito Faraci dal titolo "¡Infierno!" (Phoenix editore, collana No Words).
Naturalmente continua la sua collaborazione per la Disney.

(6k)
Alice
di Silvia Ziche
(c) 1996 Glénat Italia

(6k)
¡Infierno!
di Faraci/Ziche
(c) 1999 Phoenix

Olimpo S.P.A. si rivela un libro di notevole caratura che unisce il lato comico dei disegni a quello drammatico velatamente nascosto dei testi.

 7/7    Olimpo S.P.A. di Vincenzo Cerami (testi) e Silvia Ziche (disegni)
(Einaudi Tascabili Stile Libero) 120pp a colori, £ 20.000, brossurato, in libreria

 

 




Stupide, stupide code di ratto di Pierfilippo Dionisio

(9k)
cover
  
Durante la lunga attesa di un nuovo numero di Bone - dell'ultimo uscito ne abbiamo parlato in una precedente segnalazione - è piacevole scoprire questo Speciale. Stavolta non verranno narrati i capitoli che costituiscono la saga del nostro eroe, ma le avventure di due personaggi che si ritrovano o vivono nella stessa valle che farà da sfondo alla Trilogia (già, perché le storie qui presenti sono da anteporre alla serie regolare).

Il primo personaggio appartiene alla razza di Bone, è un esploratore e porta il nome di Big Johnson Bone. Di lui si sa poco, eccetto che è stato lo scopritore del fiume Rolling Bone e il leggendario fondatore di Boneville. Ma incredibili sono le sue perigliose imprese (grandi come il suo nome e fantasiose... però...). Una di queste è costituita dalla lotta contro l'intero clan dei Rattodonti. Il titolo è una parafrasi della celebre "Stupidi, stupidi rattodonti" che Bone rivolge ai soliti due che lo assillano.
Di una loquacità unica e irrefrenabile quando si addentra nei suoi racconti, Big Johnson Bone si rivela un novello Davy Crockett o un Pecos Bill , anzi, è al pari del Barone di Munchausen e così si ritrova a cavalcare tornadi, a suonare del folk nella pancia del figlio della regina dei rattodonti e a salvare gli animali della foresta prima di far ritorno a casa.
E finalmente si scopre perché i rattodonti non hanno la coda...

Il secondo personaggio è il cinghialetto - guai a chiamarlo maialino! - Riblet. Disegnato (divertentissime le espressioni!) da Stan Sakai - lo stesso autore di Usagi Yojimbo, vedi altra segnalazione - Riblet vive pacificamente nella foresta insieme ai suoi amici finché non arrivano due celebri rattodonti che lo catturano per cucinarlo. Mai l'avessero fatto! Il nostro selvatico cinghiale è dotato di una forza esplosiva unica e la farà gustare tutta ai suoi nuovi compagni di gioco. Se volete sapere come mai i rattodonti preferiscono la quiche, questo è l'albo che fa per voi.

 5/7    Bone Speciale - Stupide, stupide code di ratto

  • "Le avventure di Big Johnson Bone, eroe di frontiera" di Tom Sniegoski (testi) e Jeff Smith (disegni)
  • "Riblet" di Tom Sniegoski (testi) e Stan Sakai (disegni)

(Macchia Nera) 104pp b/n, £ 16.000, brossurato

 

 


 
(c) 1996 uBC all right reserved worldwide
Top
http://www.ubcfumetti.com §