ubcfumetti.com
Indice del SitoNovità !Cerca nel SitoScrivi a uBC
MagazineRecensioni




" Guadalcanal! "

In questa pagina:
Testi
Disegni
Globale


Pagine correlate:

Uomini o caporali
recensione di Andrea Bigi

Un'altra storia bellica per Mister No: nascita e primi passi in guerra del quartetto di amici Drake-Mulligan-Chambers-Mallory, sulle tracce di uno scienziato che potrebbe cambiare il destino del conflitto...



TESTI
Sog. e Sce. Luigi Mignacco    

Fino a che punto può essere giusta o giustificabile una guerra e ciò che gli uomini fanno combattendola? La sottile linea rossa che accompagna l'ennesima incursione bellica di Mister No è attraversata più volte da questo dilemma di coscienza. Il fatto però è che, se l'intento dell'autore è in assoluto degno di nota, il messaggio che si ricava alla fine dell'avventura non è affatto nuovo per il mondo di Mister No, anzi finisce per sconfinare in un eccesso di retorica politically correct. Il che di per sé potrebbe anche funzionare se non fosse già stato più volte il cavallo di battaglia della serie, e in particolare dei flash-back bellici del pilota di Manaus.

Ma non è solo questo il motivo per cui l'atteso ritorno di Mister No alla guerra si rivela, a conti fatti, una mezza delusione, o almeno un'occasione mancata. La storia soffre infatti di un difetto invero assai comune per le avventure divise su più albi: l'irresistibile calando d'interesse che provoca nel lettore malgrado si avvicini, paradossalmente, la resa dei conti. La prima parte della vicenda è infatti molto interessante: è ben congegnato l'incontro del "quartetto bellico" e in generale tutta la fase a Guadalcanal, anche se la scena dello sbarco quasi stile Soldato Ryan non è del tutto fedele alla storia. Bene anche la differenziazione del gruppeto di amici commilitoni: ad esempio la durezza di Steve Mallory prefigura in qualche modo il suo passaggio di status a "cattivo" nel rispetto della continuity. Il meccanismo inizia a scricchiolare da quando si scopre la figura del professore, cosa fa e perché tutti lo cercano: da qui in poi, malgrado i frequenti cambi di scena, la storia si sviluppa senza falle ma anche senza lasciare il segno, e il vero crescendo, come detto, purtroppo è tutto negli esercizi di retorica. Se va bene la scena del naufragio degli innocenti, se non altro per l'originalità e perché il lettore proprio non se l'aspetta, va molto meno bene la tiritera sulla bomba e sul fatto che la guerra genera assassini e così via, fino all'inevitabile scontro finale fra "dovere e morale". In questo scenario, la figura di ribelle di Mister No, oltre che inflazionata, appare una maschera un po' ridondante.

Insomma, se gli autori puntavano su questa avventura per frenare l'emorragia di lettori (e in un momento poi commercialmente delicato come ogni volta che una serie supera il traguardo di un nuovo centinaio di albi) l'operazione è a rischio di insuccesso. Perché l'idea che per lo meno noi ci siamo fatti è che non solo il Mister No di Manaus sia ormai la controfigura di se stesso e abbia ben poco da dire, ma che anche il glorioso "Jerry Drake at war" abbia imboccato il viale del tramonto.



DISEGNI
Fabrizio Busticchi & Luana Paesani    

Ecco l'aspetto più positivo che ci preme sottolineare. Gli autori si mostrano a proprio agio in ogni fase, sia con le spiagge e le giungle di Guadalcanal che negli spazi aperti del Pacifico e dei cieli. Molte ben eseguite le scene d'azione, ad esempio, e nulla da dire neppure sui personaggi, che sono tutti resi assai bene. Complimenti.



GLOBALE
 

Il livello della storia è più che discreto, grazie anche ai disegni, ma la delusione resta viste le attese e la tradizione di successi del Mister No bellico. In ogni caso, a quanto pare, visto che l'editore non accenna a recedere dall'idea di lasciare Mister No a Manaus, la paura è che per un'altra storia davvero godibile di Jerry nella serie regolare si debba aspettare un nuovo capitolo della saga con Jerome Drake senior. Speriamo vivamente di sbagliarci.

 

 


 
(c) 1996 uBC all right reserved worldwide
Top
http://www.ubcfumetti.com §