ubcfumetti.com
Indice del SitoNovità !Cerca nel SitoScrivi a uBC
DatabaseSchede





Pagine correlate:

  Colui che dimora nelle tenebre
Codice: [] 154pp
Rating:
scheda di Roberto Giammatteo

    Soggetto/Sceneggiatura:
    Alfredo Castelli / Vincenzo Beretta
    Disegni/Copertina:
    Erasmo Dante Spada e Claudio Piccoli matite da pag. 122 a pag. 155 /
    / Giancarlo Alessandrini

    Serie Speciale
    n.15 bis "Colui che dimora nelle tenebre" - 154pp - 98.10


In due parole. .

Virginia, settembre 1776.
La vicenda ha inizio quando Thomas Jefferson, non ancora Presidente degli Stati Uniti d'America, scopre nei suoi terreni una strana tomba indiana. Non sapendo cosa fare di preciso si rivolge al suo amico Benjamin Franklin, che accorre in suo aiuto dalla Pennsylvania. Strani fenomeni cominciano ad accadere nei terreni di Jefferson e dei proprietari limitrofi. Ai due, che proprio non riescono a venire a capo della vicenda si aggiungono un vecchio amico di Franklin, Jean Louis Bientot e Amanda, una giovane donna fuggita in passato dall'Europa. A tutto ciò va aggiunta anche una setta di uomini vestiti in nero ed uno schiavo di colore possseduto da un demone, che sembrebbero non aver niente a che fare tra loro. Quando sembra che non ci sia più niente da fare e che il mondo debba cadere sotto il dominio delle tenebre....


Note e citazioni

  • Benjamin Franklin (1706 - 1790) personaggio storico realmente esistito; famosissisime alcune sue invenzioni: il parafulmine (pag. 7 vignetta 3), una particolare stufa (pag. 8 vignetta 1) e le lenti bifocali (pag. 9 vignetta 3). Ma oltre che inventore fu anche politico (fu ambasciatore in Francia dei neonati Stati Uniti), editore, stampatore e scrittore.
  • Thomas Jefferson (1746 - 1843) personaggio storico realmente esistito; dotato di notevole cultura e genialità. Si interessò di archeologia (fu il primo ad usare il metodo stratigrafico, vedi pag. 29). La sua casa presso Charlotteville (Virginia), battezzata col nome italiano di Monticello, fu un progetto che lo imegnò per vari anni. Era contrario allo schiavismo (nel 1774 la sua proposta per abolirlo non fu accettata); ebbe persino una relazione con una schiva dal nome di Sally Hemmings. Come uomo politico fu governatore della Virginia, ambasciatore in Francia e Presidente degli Stati Uniti, (1801-1809). Inoltre, è l'autore della Dichiarazione d'Indipendenza Americana.
  • Pag. 8, vignetta 3 e 4, sulla scrivania di Franklin si vede il testo della Dichiarazione di Indipendenza (scritta da Jefferson e dallo stesso Franklin ritoccata) che diede inizio alla Rivoluzione America del 1776.
  • Franklin durante il racconto cita più volte il povero Richard che altri non è che il protagonista di una serie di Almancks (scritta e pubblicata dallo stesso Franklin a partire dal 1732), contenitore di informazioni utili agli agricoltori, consigli vari e proverbi. Ed era proprio quando scriveva i proverbi che Franklin usava la frase: Come dice il povero Richard.
  • Pag. 53 il simbolo disegnato sul granaio, vignetta 5, esiste realmente, nel senso che era davvero uso comune realizzare, da parte di persone che cercavono di sbarcare il lunario, gli Hex Signs in qualità di portafortuna.
  • Pag. 67 e 68 Jean Louis Bientot fa riferimento a degli avvenimente che i lettori hanno conosciuto leggendo l'albo gigante n. 4 di Martin Mystère.
  • Il simbolo che appare sulla mano di Amanda (pag.78) è praticamente uguale, ruotato di 90° e a meno del "farfallino" posticcio aggiunto, al logo del videogame Quake. Pare infatti che Beretta e soci se ne siano accorti con un po' di ritardo (e sì che il poliedrico Vincenzo scrive anche per una rivista di videogiochi...) e che a scanso di equivoci abbiano aggiunto al simbolo, che è effettivamente una runa magica, un segno di distinsione. "Poco male", ha affermato lo stesso Beretta, "vuol dire che non dovremo lambiccarci più di tanto il cervello per trovare un'ispirazione per l'emblema che apparirà nel seguito di questa storia: useremo direttamente il logo di Quake 2 ;^)"
  • Pag. 128, possiamo gustarci un antenato delle moderne ricetrasmittenti.
  • Pag. 141, Thomas Jefferson, nel tentativo di fermare il demone, declama alcuni versi della Dichiarazione d'Indipendenza.
  • La vignetta 2 di pag. 142 è praticamnete la stessa di pag. 68 (sempre vigetta 2), solo che è stata presa solo la parte destra di quest'ultima.
  • Ai temi voodo-demoniaci è affiancata in maniera evidente la cosiddetta mitologia alla Lovervraft, argomento già in passato trattato sugli albi di Martin Mystère (vedi albi n. 5/7 e albo n. 103).
  • 12 ottobre 1776, nasce ufficialmente Altrove in una cantina della tenuta di Monticello (Charlotteville, Pennsylvania), ad opera di (in rigoroso ordine alfabetico): Amanda, Benjamin Franklin, Jean Louis Bientot e Thomas Jefferson (esattamente duecenottantaquattro anni dopo la scoperta dell'America da parte di Colombo).

    La maggior parte delle note, soprattutto quelle storiche, sono riportate alla fine dell'albo nella rubrica I Mistery di Mystère (6 pagine curate in maniera ottimale da Alfredo Castelli.

Incongruenze
  • Come già ampiamente spiegato anche nella recensione è il finale il punto debole dell'albo ed è di conseguenza anche il luogo in cui si è annidata l'incongruenza più evidente: la trasformazione del mostro da demone in stile voodo-lovercraft, a entità molto più simile al diavolo dell'inferno cristiano. Non è che non possa essere plausibile una metamorfosi del genere, più che altro manca una spiegazione a questa trasformazione, avvenuta e basta, senza che se ne sappia il perchè.
  • A pag. 114, Amanda chiama gli UiN con il nome di Società in Nero, termine sicuramente appropriato per definirli a quell'epoca. Però, successivamente, a pag 151, Bientot li definisce in maniera "moderna", chiamandoli Uomini in Nero.
Personaggi

Bokor [+] schiavo poseeduto da Shoggoth Franklin, Benjamin Jefferson, Thomas Notaio Brooks Signora Brooks, Florence Signora Jefferson Bientot, Jean Louis Amanda La Società in Nero

Locations

Porto di Richmond Virginia Filadelfia Pennsylvania Lamber Hill Virginia Tenuta di Monticello Charlottesville, Virginia Tomba o Mound Monticello Fork's Creek Virginia Casa di Amanda Virginia Black Lodge Virginia Cantina di Monticello

Elementi

Voodo H. P. Lovercraft Nascita di Altrove Dichiarazione d'Indipendenza Tombe o Mound Rivoluzione Americana Parafulmine Crisi della Compagnia delle Indie
 

 


 
(c) 1996 uBC all right reserved worldwide
Top
http://www.ubcfumetti.com §