ubcfumetti.com
Indice del SitoNovità !Cerca nel SitoScrivi a uBC
DatabaseSchede





Pagine correlate:

  29 febbraio
Codice: [185] 94pp
Rating:
scheda di Marco Spitella

    Soggetto/Sceneggiatura:
    Andrea Pasini
    Disegni/Copertina:
    Giovanni Romanini / Giancarlo Alessandrini
    Lettering:
    Aurelio Moglia

    SERIE REGOLARE
    n.216 "29 febbraio" - 94pp - 2000.03
    (6k)


In due parole. .

Una setta assetata di... Tempo. Antichi rituali enochiani codificati da John Dee (quello vero!). Una strana ragazza nata il 29 febbraio. Mysteriose riunioni di cospiratori. E, naturalmente, la consueta fort... abilità del BVZM a dipanare il tutto.


Note e citazioni

  • Il pugnale della copertina dell'albo è diverso da quelli usati nei riti della setta enochiana riprodotti nelle tavole della storia.

  • Jean Cornwallis e Michael Allen sono due dei protagonisti della serie "Gli Aristocratici", creata nel 1975 da Castelli e Tacconi per "Il Corriere dei Ragazzi". Nel rappresentarli Romanini si adegua in maniera fedele al caratteristico stile del grande autore (segnalazione di Fabrizio Gallerani).

  • Paula Jones, vittima degli enochiani, ha lo stesso nome di una delle amanti "ufficiali" di Bill Clinton, Presidente degli Stati Uniti d'America...

  • Le formule in "linguaggio enochiano" pronunciate nei riti riprodotti in diverse tavole sono state traslitterate da Luigi Ferrini, e significano (NdT: tutti gli accenti sono resi con apostrofi. La u e la v usano lo stesso carattere, come la c e la k):
    • pag.7 (NdT: scritti a mano, "copiando" il font. E probabilmente sbagliando, infatti la frase non vuol dire nulla): - Ehe tu taccami e!
    • pag.8: - Okay, boys, let's do it!
    • pag.9: - Boh, l'abbiamo fatto... - Tre coltellate... poveretta...
    • pag.57: - E' tutto pronto? - Sì... il rito può incominciare... - Spero di ricordare le frasi... - Boh, dai... - In fondo non importa... - Questo è... - ... un testo simulato! - Dillo a le... (NdT: forse voleva dire "dillo a lei"? Boh)
    • pag.92: - Dacci dentro! - Ed ora fuoco!
    • pag.93: - Ci siamo! CI SIAMO! - Evviva! Yuhuuu! - Ora il dominio del tempo sarà nostro... - Come sono felice...

  • Diana, dopo la parentesi dei nn. 212/213, è tornata bionda.

  • Pagg. 12 e 14. Il BVZM ha di nuovo "smarrito" il suo Apple Macintosh...

Incongruenze
  • Pag. 16. Diana e Martin sono a bordo di un Boeing 747, quadrigetto, della compagnia "British Airliner"(?). Pag. 18, senza che apparentemente ci siano stati scali, i due volano su un bireattore della compagnia "United Arlines" (scritto proprio così).
  • Pag. 35, vignette della riga centrale. Il sacerdote romano del 304 a.c. circa indossa paramenti sacri cristiani. Inoltre, nello scaffale alle sue spalle nell'immagine di sinistra nella stessa riga si vedono dei libri rilegati, anacronistici per un epoca in cui si usavano rotoli o tavole per scrivere.
Frase

"Si, Java... Mi sento anch'io come un albero di Natale..."
Diana, investita dalla strana luce sprigionatasi al termine del rito con la quercia bonsai.


Personaggi

Rupert tirapiedi di Harris, adepto della setta enochiana Paula Jones [+] vittima della setta enochiana, nata il 29 febbraio Harris capo della setta enochiana, membro del "Twentyniners Club" Gilman adepto della setta enochiana e "Twentyniner" Thompson adepto della setta enochiana e "Twentyniner" Michael Allen ispettore di New Scotland Yard Martin Mystère Detective dell'impossibile Jerry agente letterario di Martin Mystère Java assistente di Martin Mystère Diana Lombard assistente sociale, fidanzata di Martin Mystère Sarah Moss P.R. dei "Twentyniners" e membro del Club John S. Young III presidente del "Twentyniners Club" ? vagabondo che si "imbuca" alla festa dei "Twentyniners"

Locations

Abitazione di Martin Mystère Greenwich Londra Club dei Twentyniners

Elementi

Anni bisestili Calendari Sette esoteriche Magia "enochiana" Linguaggio "enochiano" Dominio del Tempo Rituali magici Sacrifici umani


Trama

Prologo. 31 dicembre 1999. Due ragazze percorrono le strade di Londra. Si salutano. Poco dopo una di loro, Paula Jones, viene narcotizzata e rapita da un misterioso individuo, Rupert. Mentre Londra si prepara a celebrare il Capodanno del 2000, in un bosco nei pressi di Greenwich tre individui mascherati, aiutati da Rupert, danno corso ad un rito durante il quale Paula Jones viene uccisa. Il giorno dopo l'ispettore Allen di New Scotland Yard con i suoi uomini sta indagando. La ragazza uccisa era nata il 29 febbraio...

New York, Febbraio 2000. Martin Mystère sta scrivendo il testo degli spot che reclamizzano il suo ultimo libro, "Time Trivia", dedicato alle curiosità sul Tempo e sui calendari. Mentre parla con Diana squilla il telefono e contemporaneamente qualcuno suona alla porta. Martin risponde, e chiede a Java di andare ad aprire. All'altro capo della linea è Jerry, l'agente letterario di Martin, che vuole salutare il Detective dell'Impossibile prima che parta per Londra, dove terrà un giro di conferenze per la presentazione del libro.
Nel frattempo, a Londra, l'ispettore Allen sta parlando con la sua fidanzata Jean Cornwallis (nipote di Sir Charles, capo degli "Aristocratici", banda di "ladri gentiluomini" che in passato hanno ricevuto l'aiuto di Martin durante una vicenda di cui sono stati protagonisti), che gli suggerisce di avvalersi dell'aiuto di Mystère per risolvere l'enigma della ragazza uccisa, essendo Dylan Dog impegnato in un altro "caso".

Martin, Diana e Java sono in volo verso Londra. Durante il viaggio il BVZM disquisisce abbondantemente sul tema trattato nel suo libro: il calcolo del tempo e i calendari. Ad attenderli all'aeroporto c'è Sarah Moss, addetta alle pubbliche relazioni del "Twentyniners Club", un circolo che raccoglie tutti i nati il 29 febbraio. In auto, mentre si allontanano spericolatamente dall'aeroporto, Sarah mette Martin e gli altri al corrente del programma di incontri e conferenze per la presentazione del libro che attendono il Detective dell'Impossibile durante il suo soggiorno londinese.
Giunti al Circolo, dove alloggeranno, i nostri amici vengono presentati al Presidente e ad alcuni soci del Club, mentre Sarah si reca nel suo ufficio per fare una misteriosa telefonata...
Nel frattempo un cameriere informa Martin del fatto che qualcuno lo attende al telefono. E' Jean Cornwallis, che chiede al BVZM di recarsi a Scotland Yard per ricevere una richiesta di collaborazione da parte dell'ispettore Allen. Liberatosi con una scusa ("...devo raggiungere Dylan, un mio vecchio amico...") Mystère raggiunge la centrale della polizia londinese, dove viene messo al corrente dei misteriosi riti sacrificali che hanno coinvolto, purtroppo per loro, almeno tre ragazze nate il 29 febbraio. Tutte le ragazze erano state contattate da Sarah Moss, la quale era stata per un certo periodo seguace di una mysteriosa setta enochiana dedita allo studio delle opere di John Dee, astrologo, mago ed alchimista del periodo elisabettiano. Martin, naturalmente, accetta di collaborare e già durante la serata allestita in loro onore al Club inizia, insieme a Diana e Java, a sorvegliare Sarah Moss, la quale, non vista, sta dando istruzioni a Rupert, ufficialmente factotum dei Twentyniners. L'uomo si allontana subito dopo, e scende in un sotterraneo dove continua il suo lavoro su un amuleto identico a quello mostrato da Allen a Mystère a Scotland Yard...

Mentre Martin lavora, in camera, sui suoi appunti per le conferenze dei giorni seguenti, riceve una telefonata da Jerry che lo informa sul procedere delle trattative con l'editore. Java, nel frattempo, sta lavorando con Sarah all'allestimento della sala del Club nella quale si terrà una delle conferenze. La ragazza sembra essere molto interessata all'uomo di Neanderthal, e mentre lo sta invitando ad andare insieme in un pub, Diana entra nella stanza interrompendo il loro dialogo. Java si allontana e le due donne iniziano a parlare della particolarità dell'essere nati in un anno bisestile. Sarah informa Diana che, essendo il 2000 un bisestile centenario, evento che si verifica solo ogni quattrocento anni, i Twentyniners hanno organizzato una festa speciale. Mentre stanno parlando Sarah riceve una telefonata e congeda Diana, che rimane però nei pressi ad origliare, e ascolta brandelli di una conversazione nella quale Sarah esprime la speranza "che non si siano accorti di nulla", fino a quando uno dei servitori del Club la sorprende. Durante una serata a casa dell'ispettore Allen, comunque, Diana mette i suoi amici ed il poliziotto al corrente di quanto da lei percepito.

E' il giorno seguente. E un'altra ragazza viene rapita dal misterioso Rupert.

Martin e gli altri vengono raggiunti da Sarah che ha appena terminato di parlare con Jerry al telefono. Le trattative con l'editore procedono, ma prima di una settimana non si saprà nulla di definitivo. Sarah chiede a Martin come sia andata la serata con Dylan Dog, di cui è una grande ammiratrice, e se abbia poi avuto l'autografo da lei chiesto due sere prima. I nostri amici sono in imbarazzo a causa della bugia che devono continuare a sostenere con la ragazza, la quale li mette, senza alcuna remora, al corrente della sua passata appartenenza al "Circolo enochiano" nel quale venivano studiate le teorie di John Dee, e li saluta per recarsi ad una cena al Circolo della Stampa. Diana e Martin cominciano a nutrire dubbi sul coinvolgimento della ragazza nei delitti rituali, ma quella sera stessa l'ultima ragazza rapita viene sacrificata dalle stesse tre figure paludate che avevano ucciso Paula Jones.

25 febbraio. L'ispettore Allen sta informando il BVZM che la sera precedente non ha avuto luogo nessuna cena al Circolo della Stampa e gli mostra il cadavere dell'ultima vittima. Inoltre, è stata individuata una telefonata (effettuata da Rupert) fatta dalla casa della vittima al "Twentyniners Club". Gli indizi contro Sarah si accumulano. La data scelta per l'omicidio non è casuale, agli occhi del Detective dell'Impossibile: il 24 febbraio è il sesto giorno dalle calende di marzo nel calendario giuliano e l'anno bisestile si otteneva "raddoppiando" il sesto giorno (bi-sesto). Inoltre, tutti i riti, e la festa programmata per il 29 febbraio, hanno avuto e avranno luogo lungo il meridiano di greenwich.
L'ennesima conferenza di presentazione del libro è terminata. Sarah dice a Martin che la cena della sera precedente è stata una vera noia, e che la cena prevista al ristorante per quella sera è stata spostata a casa dell'editore, dove lei li attenderà alle otto.
I mysteri continuano, ed i dubbi dei nostri amici crescono. L'editore non sa nulla della cena, e la casa dove questa avrà luogo non è di sua proprietà, bensì di un certo Stewart, amico di Sarah Moss. Queste notizie vengono comunicate ai nostri amici dall'ispettore Allen a bordo di un furgone della polizia, dove i tre vengono forniti di giubbotti antiproiettile e di un'arma, nonchè di microfoni spia per permettere alla polizia di intervenire al momento giusto.

E' con una certa apprensione che i tre varcano il portone della villa, poco dopo. Mentre avanzano nel buio, in contatto radio con gli agenti, negli altoparlanti del furgone esplode un urlo agghiacciante. Le luci della casa si accendono, gli agenti stanno per fare irruzione e... si tratta di una festa a sorpresa! Allestita da Sarah e Jerry. L'azione di polizia viene fermata, e la festa ha il suo corso. Sarah confessa a Diana di provare un certo "interesse" per Java e Diana, discretamente, si strappa di dosso il microfono spia, provocando una certa sofferenza alle orecchie dell'agente in ascolto...

Festa terminata. Martin saluta Jerry, che lo ha messo al corrente del buon esito delle trattative con l'editore. E' ormai evidente l'estraneità di Sarah nei delitti. Al "Twentyniners Club", intanto, Harris, Thompson, Gilman e Rupert sono seduti intorno ad un tavolo sul quale si trova una quercia bonsai. Harris è adirato con Rupert, che ha quasi fatto fallire l'ultimo rito.

29 febbraio. Ultima conferenza. Al termine della quale Martin viene informato di una telefonata pervenuta da "un certo signor Dog", che ha appreso dai giornali della presenza di Mystère a Londra... Sarah, nei pressi, sente e capisce di essere stata, per qualche motivo, ingannata.

Quella sera. Un vagabondo alcolizzato viene svegliato dal clamore proveniente dal capannone dove sta avendo luogo la festa dei Leap Babies organizzata dal Club, e si infila, inseguito dalla sorveglianza, nel locale. Sarah sta parlando con Java, Martin con l'ispettore Allen. La sala è circondata da agenti di polizia. Anche Thompson, Gilman e Harris stanno parlando, in attesa di celebrare il rito conclusivo.

Sarah si sta "dichiarando" a Java, ma Martin la interrompe per metterla al corrente dei sospetti che a lungo hanno gravato su di lei, mentre le espone quanto accaduto e racconta delle indagini della polizia. Sarah è indignata: Harris e gli altri hanno sfruttato il suo lavoro per commettere omicidi!

Mentre Martin firma l'ennesimo autografo, Sarah si confronta con Harris. E' studiando gli scritti di John Dee che gli enochiani hanno scoperto il rituale che permetterà loro di avere, al termine della sequenza in corso, il dominio assoluto sul Tempo. La ragazza è sempre più infuriata, ma nulla può contro Rupert che la narcotizza. I seguaci di Harris trascinano Sarah incosciente sul tetto del capannone, dove celebreranno il rito finale.
Nel frattempo, non visto, l'ubriacone infiltrato alla festa ha già raggiunto il luogo e si nasconde per bere in pace la bottiglia che ha rubato al bar.

Martin, Diana e Java, seguendo le tracce di Harris e degli altri, giungono anch'essi sul tetto, dove vedono un altare allestito per il sacrificio intorno al quale si trovano tre figure incappucciate di nero.
Rupert è di guardia alla scala. I tre sono bloccati!

E' con una certa sorpresa che Martin e Java, già pronti ad intervenire per salvare Sarah, vedono la vittima sacrificale: la quercia bonsai. Dopo aver posato il minuscolo albero sull'altare le tre figure incappucciate infieriscono su di essa con i loro pugnali e la incendiano.
Immediatamente una strana luce si sprigiona dalle fiamme e investe i tre celebranti, Martin, Diana, Java e il vagabondo addormentato.

Un istante dopo Rupert scopre i nostri amici nascosti. Martin, con un pugno, lo disarma, mentre Java e Diana si occupano di Harris e soci. Mystère sta avendo la peggio contro Rupert, ma l'irruzione di Allen e dei suoi agenti lo toglie dalla scomoda situazione.
Mentre gli agenti ammanettano i tre "Twentyniners" Rupert fugge dalla terrazza calandosi con una corda. Un poliziotto spara, ferendo però Thompson che col suo corpo ha fatto scudo al fuggitivo.

Due giorni dopo, all'aeroporto di Heatrow i nostri amici si congedano da Allen, Jean e Sarah. Harris e soci hanno ammesso, con totale serenità, i loro crimini. Sembra quasi che stiano aspettando qualcosa... Rupert è uccel di bosco, e l'ispettore Allen nutre qualche dubbio sul fatto che la vicenda sia veramente conclusa...
Sarah invita tutti al suo prossimo compleanno, e Martin, Java e Diana accettano con entusiasmo.

Intanto, in un altro luogo, Rupert sta lavorando ad un altro amuleto, dedicando un pensiero al suo capo: "Al prossimo febbraio, signor Harris..."

That's All, Folks!...

 

 


 
(c) 1996 uBC all right reserved worldwide
Top
http://www.ubcfumetti.com §