Salta direttamente al contenuto

Tesoro di Capitan Kidd, Il

Martin ancora alle prese con il sinistro "Pozzo di Oak Island"
Scheda di  |   | martinmystere/


Tesoro di Capitan Kidd, Il
IT-MM-287


uBCode: ubcdbIT-MM-287

Tesoro di Capitan Kidd, Il
- Trama

Martin viene convocato in una remota isola dove un uomo, da lui incontrato in precedenza in occasione di una truffa assai ben congegnata, che gli confessa, in punto di morte, il vero segreto di Oak Island. Martin e Java partono alla scoperta e si trovano sul set "galattico" de "L'isola dei Famosi", insieme a terrestri e ad alieni provenienti da moltissimi mondi.

Valutazione

 42

Recensione

data pubblicazione Ott 2006
testi (soggetto e sceneg.) di ubcdbAlfredo Castelli
copertina di ubcdbGiancarlo Alessandrini
disegni (matite e chine) di ubcdbGiancarlo Alessandrini
tag
, , , , ,

Annotazioni

Note e citazioni

  • Consueta disamina della splash page d'apertura: lo studio di Martin è di nuovo in ordine dopo la "sparizione" operata da Houdini e il disastro della ditta di traslochi. Prosegue la saga ufologica, mostrandoci due nuovi "lampadischi volanti" in avvicinamento da dietro la porta. A lato dello schermo del computer i consueti oggetti legati al racconto: l'isola, l'albo del misterioso Cowper e libri su pirati e corsari (in mezzo ai quali spunta una foto di Angie piuttosto svestita) e su Oak Island. Sulla mensola della libreria compare un volume intitolato "Here we are again", pubblicità occulta al lavoro di Castelli sul fumetto americano "Eccoci ancora qui!" pubblicizzato in chiaro a pag.4. Sotto il volume, sul bordo della stessa mensola, si vede la fotografia del negozio "Kose bufe", omaggio all'altra famosissima creatura di Castelli, l'Omino Bufo. Proseguendo verso sinistra si vede un'immagine tratta dalle avventure animate di Martin Mistery, un appunto di Castelli per ricordare a se stesso di "mai mai e poi mai farsi venire l'idea di cambiare i risguardi ogni volta" (!..), la consueta citazione per il newsgroup dei "nipotini" del BVZM (omaggiati anche nel libro posto appena sotto la "chinadiferro" di MM), la foto di una sposa (ignoriamo chi sia, ma felicitazioni!). Una new entry tra i libri è il sottile omaggio a se stesso fatto dal BVZA con il libretto visibile (a stento) sotto "The dynamics of an asteroid" intitolato "THE COMPLETE ..DOM OF ALFREDO CASTELLI" (i due puntini sostituiscono due caratteri che non siamo proprio riusciti a decifrare). "The dynamics of an asteroid" è un libro immaginario "scritto" dal Professor Moriarty, l'arcinemico di Sherlock Holmes (si sospetta lo zampino di Recagno... ;-) );
  • Il "Forziere di Davy Jones" a cui si riferisce il marinaio a pag.73 e seguenti è lo stesso al centro della vicenda narrata nel film "Pirati dei Caraibi: la maledizione del forziere fantasma";
  • Il "cristallo sognante" di Algor è un omaggio al bellissimo romanzo di fantascienza di Theodore Sturgeon "Cristalli sognanti", ma i cristalli del romanzo erano esseri viventi e non complessi computer.
  • Le consuete trascrizioni. Stavolta il font scelto per l'iscrizione della grotta e il segnale dell'uscita d'emergenza, oltre che per il dialogo tra Algor e "I dirigenti" non proviene dall'universo di Star Trek, ma da quello di Star Wars, ed è quello usato dall'Impero Galattico nel film "Il ritorno del Jedi". L'iscrizione della grotta (riprodotta anche nel "pulp" di Martin Cowper) non significa nulla in quanto, come detto da Algor, i caratteri sono mescolati a caso e devono essere premuti nella giusta sequenza per attivare la porta. Da pag.111 in poi la vediamo in versione "corretta" ma a causa, forse di un refuso, la scritta non è ancora completa, visto che recita: "Safety exi", senza la T finale. Il dialogo tra Algor e i Dirigenti, a pag.149 è il seguente: "Vuole dire tutti?" "Direi proprio di si'..."
  • Purtroppo non siamo riusciti a traslitterare l'invettiva (dalla faccia il tipetto non sembra proprio calmo... ;-) ) del piccolo alieno trasformista... Qualcuno può aiutarci?
  • inviateci le vostre segnalazioni

Incongruenze

  • Pag.62, ultima vignetta. Benchè spettacolare, la distruzione del lettore digitale dato a Martin da Fatho è poco credibile se è vero, come è, il postulato fondamentale di Lavoiser secondo il quale "nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma"...
  • inviateci le vostre segnalazioni

La frase

"Mmm... A dire il vero non mi è mai parso particolarmente infelice neppure in questo..."
Martin all'esecutrice testamentaria di Fatho. Pag. 52.

Personaggi

Mystère, Martin, Detective dell'Impossibile
Java, amico e assistente di Martin
Fatho [+?], truffatore, esperto di effetti speciali cinematografici
"Algor", alieno, producer del reality show intergalattico
?, partecipanti al reality
Carmença, umana del XVII secolo bloccata sull'Isola

Locations

Isola di Fatho Oak Island l'Isola

Elementi

Tesori nascosti Isole misteriose Truffe reality show Alieni Effetti speciali



Vedere anche...

Recensione

Condividi questa pagina...