Salta direttamente al contenuto

MaoYuu

Il Re dei Demoni e l'Eroe
Recensione di  |   | manga/


MaoYuu
MaoYuu


MaoYuu

La situazione è classica: l'Eroe ha superato ogni ostacolo, sconfitto ogni tirapiedi. Protetto dallo spirito divino e da fidati compagni è giunto da solo di fronte al Re dei Demoni per il confronto finale.

In giro per la rete


Definizione di "Mary Sue" su TVTropes (articolo inglese)
"Eroe, diventa mio!". Classico: l'ultima tentazione. Passare al lato oscuro. Servire ciò che si è combattuto per ricompense inimmaginabili.
Classico, l'Eroe a questo punto
accetta.
...
...
...
Ecco... questo magari non ce l'aspettavamo.
I più maligni noteranno che il fatto che il Re dei Demoni sia una giovane ragazza ESTREMAMENTE ben fornita potrebbe aver influito sulla questione con argomenti che un Darth Vader a caso non poteva certo mettere in campo.
Sicuramente aiuta anche il fatto che si tratta di una Re dei Demoni estremamente ragionevole, colta e preferisce lo studio di economia, politica, demografia e sociologia alle risate maniacali, alle torture ed a tutti quegli hobby di dubbio gusto che hanno molti suoi colleghi.
E' poi un dato di fatto che l'Eroe sia rimasto abbastanza colpito dalla rivelazione che la Grande Guerra tra Demoni e Uomini ha di fatto salvato le due specie dall'estinzione, creando un equilibrio da "guerra fredda" in cui entrambe le parti hanno abbandonato le loro dispute interne in favore di dinamiche economiche e politiche più efficienti. La conseguenza evidente di ciò è che se lui portasse a termine la sua missione ed uccidesse il Re dei Demoni, quasi sicuramente un altro verrebbe creato pur di mantenere lo "status quo".
Ma la realtà è che ciò che ha conquistato l'Eroe è lo spirito affine di questa Re dei Demoni, che come lui vuole vedere "qualcosa di nuovo": un mondo che si lasci alle spalle la guerra senza ricadere nella barbarie primeva.
Infine i soliti maligni noteranno che il fatto che la Re dei Demoni si sia offerta all'Eroe come prezzo per averlo è comunque un bonus non da poco. Però, onestamente, come criticarlo...

Un offerta che non si può rifiutare
... o, almeno, è molto difficile. (Senso di lettura giapponese)

(c) 2014 Planet Manga

Un offerta che non si può rifiutare<br>... o, almeno, è molto difficile. (Senso di lettura giapponese)<br><i>(c) 2014 Planet Manga</i>

MaoYuu, abbreviazione di "Maoyu Mao Yusha", ovvero "Re dei Demoni e l'Eroe", pubblicato da Planet Manga, è un manga fantasy disegnato da Akira Ishida e tratto da una serie di romanzi scritta da Mamare Touno.
E, come si sarà intuito, si tratta di un manga fantasy decisamente "sui generis", in cui a fianco di un cast "stereotipo" al punto che i personaggi si chiamano davvero: "Re dei Demoni", "Eroe", "Capo Cameriera", "Donna Cavaliere" e così via, si costruisce una storia inconsueta di missioni, strategie ed intrighi per modernizzare il mondo e farlo uscire da un eterno medioevo, costi quello che costi.

Purtroppo quello che è lo spunto di indubbia originalità del soggetto si rivela essere anche la sua più grossa debolezza, almeno per quanto riguarda questo primo volume.
Se infatti la sceneggiatura si impegna per far risaltare dialoghi brillanti ma anche scambi di battute e situazioni divertenti o emozionanti, questo capita quasi sempre per merito di comprimari azzeccati (la Capo Cameriera tra tutti) o comunque quando i due protagonisti non sono impegnati a "cambiare il mondo". Quando lo fanno ecco che entrambi divengono ciò che la critica dei prodotti narrativi contemporanei ha argutamente definito "Mary Sue". Ovvero quel personaggio che esprime una troppo ingombrante presenza dell'autore ed è caratterizzato per questo dalla capacità di imporre in maniera irrealistica la propria volontà al contesto, apparendone completamente distaccato.
La presenza di "Mary Sue" è sempre, inevitabilmente, un grosso problema per la "volontanea sospensione di incredulità" e questo manga non fa eccezione.

Ed è sicuramente un peccato, in quanto oltre ad una scrittura brillante, questo manga può contare su un disegno "classico" di buon mestiere e buon senso estetico, che è capace di sottolineare bene sia i momenti comici che momenti emozionanti e di creare abbastanza rapidamente empatia con i protagonisti facendo comprendere le loro emozioni.

Affrontare il mondo con durezza
La severa Capo Cameriera. (Senso di lettura giapponese)

(c) 2015 Planet Manga

Affrontare il mondo con durezza<br>La severa Capo Cameriera. (Senso di lettura giapponese)<br><i>(c) 2015 Planet Manga</i>

In conclusione non possiamo che augurarci che con i prossimi volumi "MaoYuu" riesca a sottrarre i protagonisti alla "Sindrome di Mary Sue" e trasformarli in protagonisti veri, limitati nel loro agire dal contesto e non disumanamente onniscenti e abili. Se ci riuscisse gli sviluppi sarebbero certamente originali ed interessanti e, dopo Spice & Wolf potremo finalmente definire "intelligente" un altro manga fantasy.
C'è infine da apprezzare l'iniziativa di Planet Manga che, come per molte altre novità recenti, ha lanciato nelle librerie questo primo volume a prezzo promozionale. In questo modo i lettori saranno incoraggiati a farsi una loro idea. MaoYuu - Il Re dei Demoni e l'Eroe di Mamare Touno (testi) e Akira Ishida (disegni) - volume brossurato - b/n - Planet Manga - 4.50€

Condividi questa pagina...