ubcfumetti.com
Indice del SitoNovità !Cerca nel SitoScrivi a uBC
MagazineRecensioni




" Darkthanatos!"


Pagine correlate:

Un giorno di ordinaria lettura
recensione di Martina Galea

Seguiamo l'impresa dell'eroico lettore che decide di leggere quest'albo di Legs e le paladine....



TESTI
Antonio Serra / Stefano Piani    

Il lettore fedele inizia a leggere questa nuova avventura di Legs e di alcune delle paladine...e già qui lo coglie il primo senso di fastidio. Dopo essersi sorbito il consueto riassunto del come e del perchè Legs sia una paladina di Iside, il paziente lettore scopre che, per motivi abbastanza banali, due paladine, Ruby e Onyx, non si uniscono alla nuova impresa, e senza alcuna spiegazione aggiuntiva, solamente quattro guerriere si recano in Egitto.

Dopo un breve giro turistico tra le meraviglie della terra dei Faraoni, le nostre magnifiche quattro (come si definiscono loro stesse!) scoprono che la loro missione consiste nello scacciare i nemici invasori dal tempio di Iside, sede del potere della dea. Il bravo lettore sospende l'incredulità che lo assale ("Perchè una dea superpotente, che può tutto, deve mandare quattro sconosciute a salvare il suo tempio??") e si tuffa insieme alle paladine all'interno dell'avventura.

"Ma quel senso di offesa verso la propria intelligenza, rimasto sopito fin'ora, assale anche il più coscienzioso lettore..."
   
Qui, dal nulla sbuca il patetico e scontato passato di Amber: in non si sa quale località, lei, insieme ad gruppo di mutate, è tenuta prigioniera, per non si capisce assolutamente quale motivo. Il devoto lettore continua ad immedesimarsi con la povera Amber, per scoprire che la prima nemica che la paladina dovrà affrontare è una sua amica di quei bui momenti. "Bell'amica!!" esclama con una punta di scetticismo, ma continua a leggere, speranzoso...

Intanto, un dettaglio incrina il proseguimento della storia: Iside aveva concesso solo 3 ore alle paladine, ma nel tempio è già notte. Diverse leggi spazio-temporali? Dimenticanza? Distorsione nel fluire degli eventi? Il fido lettore non ha la risposta, e continua a seguire le imprese delle paladine, anche se la monotonia inizia a annoiarlo: lo schema "paladina che esplora - canonico "Oh no!" della paladina assalita - sconfitta del mostro di turno" comincia ad essere un tantino scontato.

(21k)
Pearl chiede uno specchio per vedere quant'è bella!
(c) 2002 SBE
   
 
Ma quel senso di offesa verso la propria intelligenza, rimasto sopito fin'ora, assale anche il più coscienzioso lettore quando Pearl si trasforma nuda, e si ricorda solo dopo che può trasformarsi con già i vestiti addosso!! E ritorna più forte che mai, quando la stessa Pearl chiede uno specchio per pettinarsi nel bel mezzo della battaglia!!

Il lettore è allibito, ma insiste, testardo: e la scena finale gli dà il definitivo colpo di grazia. Il supermostro è ucciso dalla superpaladina (fusione di tre guerriere, grazie al potere di Greyskull...ehm,no, di Iside) a colpi di amicizia, giustizia e bontà. Ma, nonostante il lieto fine, chi vince è comunque il signore del Male, perchè ha incrinato la fiducia e l'ottimismo delle paladine, e quindi si gode il momento (e lo sfinito lettore si chiede "Ma quale momento??")...

Il deluso lettore chiude l'albo, guarda la copertina e sospira: ha provato a dar fiducia ad una serie spin off che poteva anche dare buoni frutti, ma stavolta si sente insultato. Insultato dalla banalità dei dialoghi, sostanzialmente inesistenti. Insultato dalla fragilità della storia, che si basa su un pretesto e su una ripetitiva sequela di combattimenti. Insultato perchè ha il dubbio: "Ma forse ci sono solo quattro paladine perchè sei mostri erano troppo faticosi da creare?". Insultato perchè il retrogusto di retorica e buonismo è così sfacciato da nauseare.

Ma il lettore è costante (e forse un pò stupido): riproverà la prossima volta, sperando in un risultato migliore. Intanto però esprime tutto il suo disappunto, sperando che venga colto da chi di dovere.



DISEGNI
Mario Atzori    

Mario Atzori torna a disegnare un'intera storia dopo quasi cinque anni di assenza dagli albi Bonelli. Il copertinista della serie di Legs si conquista la sufficienza grazie all'intensità che traspare dai primi piani dei visi. In genere, l'emozione del personaggio è ben definita dagli occhi e dalla bocca, che sono curati e molto espressivi.

cliccare per ingrandire
(cliccare 17k)

Un primo piano di un nemico
di Atzori (c) 2002 SBE

cliccare per ingrandire
(cliccare 19k)

Il corpo sgraziato di Amber
di Atzori (c) 2002 SBE

Tuttavia, la staticità dei corpi e la loro anatomia poco gradevole (arti sproporzionati, movimenti troppo legati) rendono Atzori un disegnatore difficile da digerire, più adatto alla realizzazione delle copertine, che bloccano una situazione ben precisa e non richiedono eccessivo dinamismo.



GLOBALE
 

Un albo da dimenticare, e il lettore non farà nessuno sforzo: la storia è così inesistente che si dimentica da sola. Ma siccome il lettore è ottimista, attende il prossimo albo per scoprire se ci sono miglioramenti in vista.

Vedere anche la scheda della storia.
 

 


 
(c) 1996 uBC all right reserved worldwide
Top
http://www.ubcfumetti.com §