ubcfumetti.com
Indice del SitoNovità !Cerca nel SitoScrivi a uBC
MagazineRecensioni




" La regina del peccato"

In questa pagina:
Testi
Disegni
Globale

Legs e Sytri

Pagine correlate:

Legs e May devono aiutare Bastet a ritrovare suo marito ... ma si ritroveranno ad aver a che fare con... un diavolo!!

Ma chi diavolo ti credi di essere ?
recensione di Gabriella Anzalone



TESTI
Sog. e Sce. Antonio Serra    

Questa è una storia un po' anomala, dove tornano vari personaggi conosciuti in albi passati, cioè nel n.7 "Il tempio maledetto" e nel n.12 "La città sotto il mare" e viene descritto un solo nuovo personaggio, che tanto per cambiare ha deciso di fare Legs sua per sempre e magari conquistare anche il mondo nei ritagli di tempo...

Torna ai testi Antonio Serra ed ecco che tornano alcune delle tematiche fisse della serie, l'ormai famigerato "Club del Peccato", Rita e Roman Mariner, anche loro adepti dell'esclusivo club, Bastet, la mutante che aveva aiutato Legs e May a combattere Seth e Alì el Bashir nei sopra citati albi.

Dopo poco però ci si accorge che con gli episodi precedenti della saga questo ha ben poco a che vedere, soprattutto come ritmi e come colpi di scena, il cattivo di turno portebbe essere benissimo Alì, e l'idea fissa di conquistare il mondo è ripetitiva e poco avvincente.

"Interessanti gli sviluppi che pare avere il rapporto tra Legs e May, che in alcune parti dell'albo sembra finalmente palese (..)"
   
Interessanti invece sono gli sviluppi che pare avere il rapporto tra Legs e May, che in alcune parti dell'albo sembra finalmente palese; chiarificatrice appare infatti la lunga scena all'interno del complesso termale, anche se poi allora non si capiscono alcuni dialoghi sugli uomini tra le due ...

La trama punta molto sulla personalità di Legs, perennemente combattutta tra un forte senso di giustizia e una innata inclinazione alla violenza, forse frutto del famoso filtro fattole bere da Alì, o di altri lati oscuri del carattere della protagonista, anche se penso che la sua psiche potesse essere meglio indagata e che la trama potesse raggiungere momenti di tensione emotiva più profondi.

Non dimentichiamoci però, che comunque il target della serie è di base giocoso e scanzonato, anche se stavolta mancano i classici siparietti comici ad opera di Harvey e soci. Il ritmo passa da incalzante in alcuni punti a eccessivamente statico in altri, con delle pause nella narrazione che paiono eccessive.

La trama in sè lascia molti punti nell'ombra, rivelando e non rivelando, creando di fatto un discorso che dovrà essere necessariamente completato in altri albi.

In definitiva si tratta di un albo "non conclusivo" che affronta più tematiche e ne lascia aperte altrettante. Il Serra ci aveva parlato da tempo di un incontro tra Legs e il "diavolo", ma probabilmente ci si aspettava qualcosa di più, o che magari la protagonista si scoprisse di più nell'affrontare un simile nemico.



DISEGNI
Antonella Vicari    

Prima e attesa prova della brava Antonella Vicari, che al suo primo albo mostra subito una buona caratterizzazione dei personaggi principali e una giusta attenzione per il particolare.

(24k)
"Legs e Sytri nelle segrete del "club del peccato", (c) 1998 SBE

Molto ben curati appaiono i primi piani e le grandi vignette elaborate, mentre il tratto sembra un po' "tirato via" per quanto riguarda i personaggi a figura intera e visti da lontano. In alcuni punti dobbiamo notare però una eccessiva staticità nei disegni e certe espressioni un po' stereotipate.

Altra pecca è la poca omogeneità del tratto lungo tutto l'albo, che in alcune parti appare assai più attento e ricercato che altrove, quasi a testimoniare un lungo e difficile parto della storia, come si legge anche in seconda di copertina. Ecco che quindi troviamo disegni assai ricercati e precisi all'inizio e dalla seconda metà dell'albo in poi, a partire dalle scene tra Legs e Sytri nelle segrete del "Club del Peccato", a mio avviso le tavole migliori; mentre nella prima metà dell'albo appare un tratto meno attento e preciso, tanto che la May di metà albo assai poco assomiglia a quella che conclude la storia. In conlcusione una discreta prova della Vicari, che fa sicuramente ben sperare per il futuro.



GLOBALE
 

Un albo con una trama interessante, ma che poteva essere sviluppato più profondamente, tanto che lascia un po' troppe questioni in sospeso, prendendo spunto da precendenti questioni ma non chiarificandole più di tanto.

Disegni interessanti e una bella copertina, ispirata direttamente ad una scena dell'albo.
 

 


 
(c) 1996 uBC all right reserved worldwide
Top
http://www.ubcfumetti.com §