ubcfumetti.com
Indice del SitoNovità !Cerca nel SitoScrivi a uBC
MagazineRecensioni




" Il ritorno delle
Dame Nere"


In questa pagina:
Testi
Disegni
Globale

Legs e Tetsu

Pagine correlate:

In una missione che pare di tutto riposo Legs si troverà davanti le sue più antiche nemiche, e dovrà far fronte loro in una condizione non certo vantaggiosa...

AstroLegs !
recensione di Gabriella Anzalone



TESTI
Sog. e Sce.Antonio Serra    

La storia comincia in un modo del tutto imprevisto: una Legs modello "le mille e una notte" torna a casa dove la aspettano due "adorabili pesti" e un marito che risulta essere addirittura il famigerato Alì!...

Passato lo shock iniziale scopriamo che è tutto un sogno, ma rimane il dubbio su cosa ci sia nel subconscio di Legs, se arriva a fare certi sogni... o forse è in realtà Antonio Serra, l'autore di questa storia, che vuole preparare il nostro subconscio ad un ritorno del "simpatico principe" (ex) Alì.

Ma veniamo alla trama...passato lo spassoso siparietto iniziale scopriamo che stavolta Legs si prepara sul satellite Minas Tirith a difendersi da un probabile attaco di quelle che sono le sue più antiche nemiche, le Dame Nere, anche se la situazione appare tranquilla.

"La storia, che era partita ridendo e scherzando, diventa mano a mano più seria e attenta (..)"
   
Subito si incontra-scontra con il figlio del capitano, Tetsu e sappiamo cosa Legs pensi dei bambini... Tetsu però dimostra di essere sin dall'inizio, un ragazzino abbastanza particolare, e Legs potrà (dovrà) conoscerlo meglio perchè per un motivo poco chiaro solo lei e Tetsu risultano immuni da un condizionamento ipnotico ad opera delle Dame Nere... ma ecco che anche stavolta si torna a parlare di Alì e del suo suo filtro condizionante...

Tutto questo Legs si trova ad affrontarlo da un insolito punto di vista... ma saprà cavarsela egregiamente,anche grazie all'aiuto di Tetsu, la cui importanza cresce con lo svolgimento della trama, che si fa mano a mano più interessante, mostrando al lettore un punto di vista di Legs certo poco conosciuto, dando vita a situazioni impreviste e sicuramente spassose...

La storia, che era partita ridendo e scherzando, diventa mano a mano più seria e attenta, arrivando a toccare alla fine anche un po' il cuore del lettore... Una storia dinamica, che comincia a coinvolgere il lettore però dalla metà in poi, da quando cioè Legs si ritrova in una situazione più che paradossale...e allora ci si diverte!



DISEGNI
Teresa Marzìa e Gianmauro Cozzi    

(25k)
Legs e Tetsu, nel loro primo incontro...
(c) 1998 SBE
   
 
I disegni sono curati e ricchi di particolari, dal tratto senza dubbio un po' made in Japan, ma penso sia una cosa voluta, poiché la trama stessa si rifà continuamente a autori e personaggi giapponesi. Il fatto forse di "dover" ispirarsi così tanto agli autori giapponesi ha infatti un po' stravolto il tratto dei due autori, che tavola dopo tavola hanno disegato occhi e teste sempre più grandi nel puro stile manga... ma sono ben riuscite le scene di una Legs rimpicciolita, non certo facili da concepire.

Le vignette stesse, forse per seguire il citato stile, sono più grandi del solito e con i personaggi che a momenti invadono più vignette... cosa che nella maggior parte dei casi non dà fastidio, ma che in alcune tavole, come quella di p.80, le rende di difficile lettura, ricche come sono di segni grafici che potremmo definire "dinamici" e così caratteristici dei manga.



GLOBALE
 

Una storia un po' particolare, che ci fa conoscere Legs da un diverso punto di vista...certamente divertente e che offre parecchi spunti per possibili evoluzioni di alcuni dei personaggi apparsi. La copertina è tipica di Legs e di Atzori, con due personaggi in primo piano e uno sfondo un po' troppo piatto.
 

 


 
(c) 1996 uBC all right reserved worldwide
Top
http://www.ubcfumetti.com §