ubcfumetti.com
Indice del SitoNovità !Cerca nel SitoScrivi a uBC
MagazineRecensioni




" L'ultima missione"

TESTI
Stefano Vietti
DISEGNI
Antonella Vicari/Matteo Resinanti

Nathan e Legs: confronto finale

Pagine correlate:

La scatenata Legs Weaver ci saluta con un'ultima spettacolare avventura a cavallo fra un presente carico di mistero, contro lo spietato Colonnello Hurley alla resa dei conti, ed un passato finalmente svelato, dove amicizie crollano e certezze si sfaldano per sempre...

Bye Bye, Rebecca!
recensione di Roberto Gallaurese

Basta uno sguardo. Quello che Nathan Never rivolge alla sua amica di vecchia data Legs, proponendole una gita insieme pur di risollevarla, per fare in modo che anche il fan più "scafato" dell'energica Weaver si ritrovi risucchiato nella lettura. Ebbene sì: anche la cara vecchia Legs sa piangere e sa ammettere i propri limiti! Reduce da una Guerra tanto spaventosa quanto dolorosa, la spericolata Agente Alfa che abbiamo visto affrontare con la stessa intraprendenza Dame Nere e vicini inopportuni sembra cambiare in maniera definitiva e diventare, all'improvviso, molto più "umana" (anche se lei liquida la cosa arrabbiandosi con se stessa, definendosi una "donnina smarrita senza energia").

Legs chiude i battenti e lo sceneggiatore incaricato di narrare la sua ultima avventura, Stefano Vietti, affronta questo arduo compito con insolita perizia e prendendo due piccioni con una fava. Da un lato racconta la resa dei conti fra Legs, Janet e lo spietato Colonnello Hurley, una saga che si è srotolata a fasi alterne a partire dal n.104, l'inizio del "nuovo ciclo" ambientato a Sandville. L'intreccio si sviluppa fra Terra, Luna (sede del nuovo Dipartimento Nove, sostituto del precedente S.I.M.) e Marte (con l'assalto finale alla base-carcere che custodisce molti "ex-compagni di prigionia" di Janet). Vietti si scatena e non sbaglia un colpo, con Legs e compagni che affrontano mille pericoli per penetrare nella base su Marte e fronteggiare la donna che, da mesi, era divenuta la loro spina nel fianco.

"Perchè Legs ha abbandonato l'Agenzia Alfa? Cosa è successo al termine della Guerra"?    
Ma c'è anche un altro settore da esplorare e risponde alla domanda: "Perchè Legs ha abbandonato l'Agenzia Alfa? Cosa è successo al termine della Guerra"? Qui Vietti accontenta i fan e ci mostra quello che sospettavamo fosse avvenuto: Legs, ancora provata dalle vicissitudini belliche (e dalla relazione fra la ex-inquilina May e Branko) vende il suo appartamento e decide di dimettersi. In seguito ad una reazione abbastanza stizzita di Darver, poi, perde del tutto la testa e gli devasta l'ufficio, scrivendo nella maniera più fragorosa, la parola "fine" ai tanti anni di servizio di colei che fu, non dimentichiamolo, la Prima Agente Alfa. Momenti di notevole intensità, molto ben gestiti dall'autore, specialmente nel breve (riuscitissimo) incontro della nostra eroina con il suo migliore amico, quel Nathan che ha sempre canzonato con il nomignolo "musone" ma del quale teme il giudizio a tal punto da evitare di ricontattarlo dopo le sue dimissioni. Spiace ammetterlo ma non poteva che finire così: quando anche Legs si tramuta in una "musona" viene a mancare il contraltare scherzoso e niente può più essere come prima.

(12k)
Nathan e Legs: confronto finale
di A. Vicari (c) 2005 SBE

Tutto bene, quindi? No, perchè c'è una macroscopica pecca in tutto questo: l'assenza di May. Colei che ha diviso con Legs la stragande maggioranza dei numeri di questa testata non appare per nulla e viene citata pochissimo. Francamente molti lettori si aspettavano un dialogo chiarificatore tra le due, una scena che non può in alcun modo essere destinata ad un futuro albo di Nathan. Così non è stato e questo ha influito sulla nostra valutazione ma, da un altro lato, possiamo ritenerci fortunati: Vietti non passa per l'autore più in gamba sul versante sentimentale (ah, se ci fosse stato Ostini...), quindi il rischio di incorrere in una scena grossolana da "telenovela" poteva essere alto!

Sul versante disegni siamo di nuovo di fronte ad un lavoro a quattro mani (come è accaduto spessissimo negli ultimi numeri) e la cosa, come sempre, ha i suoi lati negativi. Antonella Vicari lavora efficacemente sui volti e sugli sguardi (molto bello il dialogo Legs-Nathan nelle pagg.25/29) ma nelle scene d'azione funziona meno (terribile la "legnosità" di Legs che rovescia la scrivania di Darver a pag.33). Al contrario Matteo Resinanti (attivo nelle pagine 57/70) ci regala scene d'azione spettacolari e avvincenti (lo splendido scontro con i droni da difesa nelle pagg.64/69) e sembra denotare una spiccata influenza "De Angelisiana" nel tratteggiare scene rapide e concitate. Insomma, chi non ama i tandem artistici resta sempre dell'opinione che non sia il caso di frammentare il lavoro per evitare che stili diversi rendano meno omogeneo il tutto.

Pollice verso anche per la copertina, davvero banalotta per essere quella di un Ultimo Numero. Ci risolleviamo in parte con il bel ritratto di famiglia in quarta di copertina dove trovano spazio anche May e il draghetto Harvey! In conclusione Legs ci lascia con una storia abbastanza riuscita che conclude molte sottotrame, pur lasciando in sospeso qualcosina. Non potrà di certo piacere a tutti ma questo saluto della bella Weaver ci è apparso piacevole e sincero.
 

 


 
(c) 1996 uBC all right reserved worldwide
Top
http://www.ubcfumetti.com §