ubcfumetti.com
Indice del SitoNovità !Cerca nel SitoScrivi a uBC
MagazineTexuBC PresentaPrecedenteSuccessiva






Ken Parker in Brasile (seconda parte)
di Julio Schneider e Marco Gremignai

L'uscita di "Um príncipe para Norma" non è passata inosservata, almeno a giudicare dall'accoglienza dei lettori brasiliani e dai nuovi, interessanti progetti riguardanti un ritorno più "articolato" di Ken Parker nelle edicole brasiliane :-)
In particolare, ecco quanto afferma Ricardo de Souza sulle pagine del sito paulista Estadao.com.br, in un articolo dal titolo L'eroe Ken Parker ritorna in "Um príncipe para Norma":

Ken e Norma 
Ken-Robert Redford e Norma-Marilyn Monroe

Vi sono certi fattori, in questa storia, che la rendono superiore alle altre della serie. La grande attrattiva, qui come in altri episodi, è costituita dai riferimenti e dalle citazioni che Berardi attinge da letteratura, musica, cinema e altre aree artistiche. Nel caso di questo albo, la fonte è costituita addirittura dal classico Amleto di Shakespeare.
Tutta la trama si svolge durante le prove della messa in scena dello spettacolo della Everett´s Theatrical Company, gruppo di attori che ha ospitato il fuggiasco Ken, che interpreta il giovane e vendicativo Amleto. La bellezza della storia è anche frutto dei disegni di Giorgio Trevisan e di Milazzo: questi fa uso dell’acquerello per illustrare le scene del Vecchio West, mentre Trevisan, con il suo stile dettagliato, impugna la matita per disegnare la saga di Amleto.
Come se non bastasse la difficoltà di adattare Shakespeare ad un albo a fumetti, Berardi introduce nella storia anche la signorina Norma Jean. Sì, proprio lei: Marilyn Monroe, che colpì l'immaginario maschile degli anni '50. Lo stesso Berardi confessa che non ci si può sottrarre dall'incanto di questa attrice. Nella messa in scena, Norma finisce per interpretare la bella Ofelia. Basta l'incontro di Ken Parker - ispirato al personaggio Jeremiah Johnson, ovvero al Robert Redford del film omonimo (1972) - con Norma/Marilyn a giustificare la lettura di "Um príncipe para Norma".
Vi sono altre citazioni in questo episodio, come il libro che Ken presta a Norma, "Sonnets from Portuguese", l'opera più famosa della poetessa inglese Elizabeth Bronwning Barrett (1806-1861). Il libro citato da Berardi fu scritto come prova d'amore di Elizabeth per il marito, il poeta Robert Browning. Anche la poesia, come dice Parker ad una Norma bisognosa d'affetto, è "un modo per avere tenerezza". Un'altra bella citazione è costituita dalla riproduzione del quadro "Ofelia" (1852), opera del pittore preraffaelita John Millais (1829-1896).

L'importanza di Ken Parker per l'universo dei fumetti può essere misurata dalla frustrazione con cui è stato accolto l'annuncio, nel gennaio 1998, della fine delle pubblicazioni in Italia. L'Albo Speciale n.4 segnava la fine dei lavori di Berardi e Milazzo, anche se le notizie che la loro separazione fosse dovuta a dissapori sembra infondata. I due sono ancora amici e, tra un lavoro e l'altro, non disdegnano di incontrarsi.
Attualmente, Berardi continua a scrivere con successo, dedicandosi però esclusivamente a Julia, serie su una criminologa (ispirata all'attrice Audrey Hepburn) che vende in media 100.000 esemplari al mese in Italia. Milazzo continua invece a realizzare albi di genere western. Nel 1999 ha illustrato, con i suoi acquarelli, il libro "Canto di un Uomo-Falco" dell'amico e poeta Fabrizio Portalupi. Nello stesso anno ha disegnato Sangue Sul Colorado, 13º Texone della Sergio Bonelli Editore, la stessa che pubblicava Ken Parker. Attualmente collabora alla serie Magico Vento, assieme ad altri disegnatori (Bruno Ramella, Andrea Venturi, Carlo Bellagamba e Stefano Biglia). La possibilità che la vecchia "partnership" possa essere ripresa è remota, ma né Berardi né Milazzo la scartano in modo definitivo, lasciando così in costante attesa migliaia di fan di Ken Parker in tutto il mondo. In una recente intervista, Berardi lascia comunque aperta la porta alla speranza: "Per quanto riguarda il futuro, non escludo nulla; se ci sarà un’occasione interessante, sarò ben lieto di ritrovare il mio vecchio compagno di avventure".


Ken Parker Collezione 
La cover del primo numero del "Ken Parker Collezione" brasiliano

In attesa di nuovi lavori di Berardi & Milazzo, se mai ce ne saranno, gli appassionati brasiliani non possono lamentarsi :-) in quanto, a settembre, la casa editrice Mythos pubblica il primo numero del "Ken Parker Collezione", con gli stessi episodi dell'edizione italiana (Silenzio bianco e I selvaggi); l'unica differenza è costituita dal formato, che sarà lo stesso del Tex brasiliano (13,5 x 17,5 cm). Naturalmente, la "sopravvivenza" di questa serie è legata al suo successo: se i lettori brasiliani risponderanno con entusiasmo, diventerà una serie regolare (e, tra parentesi, le traduzioni successive sarebbero affidate proprio a Julio Schneider :-)

Ken Parker Ristampa 
L'annuncio della ristampa del primo numero di Ken Parker

E non finisce qui... Come si può vedere dall'immagine in quarta di copertina del Ken Parker Collezione 1, si annuncia nientemeno che il ritorno delle prime avventure di Lungo Fucile, in una ristampa dei volumi degli anni '70 - con traduzioni a cura, anche stavolta, di Julio Schneider - in un lussuoso formato libro (15,5 x 21 cm) della CLUQ, stampato dalla nuova casa editrice Tendência Editorial, a cura dell'appassionato Wagner Augusto, già editore di altri successi kenparkeriani. "Ritorna Lungo Fucile! Le prime storie del personaggio! Ken Parker, edizione speciale, tiratura limitata." E speriamo che anche questa nuova, interessantissima avventura editoriale abbia successo!


 

 


 
(c) 1996 uBC all right reserved worldwide
Top
http://www.ubcfumetti.com §