ubcfumetti.com
Indice del SitoNovità !Cerca nel SitoScrivi a uBC
DatabaseSchede





Pagine correlate:

  Nella mente del mostro
Codice: [3] 126pp
Rating:
scheda di Fabrizio Gallerani

    Soggetto/Sceneggiatura:
    Giancarlo Berardi
    Disegni/Copertina:
    Gustavo Trigo, Marco Soldi, Luca Vannini / Marco Soldi
    Lettering:
    Maria Pejrano

    SERIE REGOLARE
    n.3 "Nella mente del mostro" - 126pp - 98.12
    (5k)


In due parole. .

Myrna, sfuggita alla cattura, è tornata a Garden City e si nasconde sotto le mentite spoglie di Sophie Allen, commessa dei Grandi Magazzini. Il suo obiettivo adesso è Julia, nei confronti della quale si scopre a nutrire un ossessivo sentimento di odio misto ad una attrazione morbosa.


Note e citazioni

  • Ultimo capitolo (per il momento) della trilogia dedicata a Myrna Harrod, sanguinaria Serial Killer, ricercata dalla polizia di Garden City.

  • Albo realizzato graficamente a sei mani (Gustavo Trigo è stato infatti affiancato da Marco Soldi e Luca Vannini, e forse anche da qualche altra mano all'interno della redazione). In particolare Vannini e Soldi sono gli autori, rispettivamente, dell'intera sequenza iniziale, almeno fino a pag.18, e quasi per intero di quella finale, da pag.88 fino alla conclusione.

  • In questo episodio non viene mai utilizzato l'espediente del diario di Julia a contrappunto alla narrazione (anche se, come possiamo vedere nella prima vignetta di pagina 28, Julia continua diligentemente a redigerlo). Prendono il suo posto le didascalie dei pensieri di Myrna.

  • Ancora citazioni da Il silenzio degli innocenti ("The Silence of the Lambs", 1990) di Jonathan Demme: la sequenza del rapimento di Norma (alle pagine 98 e 99) e, di nuovo :-), l'irruzione finale nella casa del "mostro".

  • Myrna parente di Wyle Coyote? Sicuramente hanno in comune almeno il fornitore di trabocchetti: per il suo travestimento (sempre alle pagine 98 e 99) la sanguinaria Serial Killer indossa infatti tuta e cappellino con il marchio della mitica ACME!

  • Leo, nella concitazione del salvataggio finale, appella Julia con un confidenziale "Babe!" (pagina 129, seconda vignetta).

Incongruenze
  • Nella seconda vignetta di pagina 107, all'interno del frigorifero, le due mani mozzate del cadavere di Gloria sono entrambe destre. Segnalazione di Claudio Cardinali

La frase
  • Myrna
    "Ho caldo nella testa e il sangue mi bolle. Come quando ero piccola, che avevo paura dei temporali e venivo a dormire nel tuo letto. Appiccicata alla tua schiena, tutta la notte. Mi sentivo sicura, protetta, avvolta dal tuo odore. Avrei voluto che morissi, per averti sempre lì, immobile, a disposizione. Eri un papà d'oro, quando dormivi!... E per fortuna dormivi spesso con tutto il vino che buttavi giù!"

Personaggi

Myrna Harrod serial killer, si nasconde sotto il falso nome di Sophie Allen Rafferty [+] direttore dei Grandi Magazzini Julia Kendall criminologa Alan Webb Tenente di Polizia Emily Jones collaboratrice domestica di Julia Toni la gatta di Julia Gloria Pryce [+] amante di Myrna Johnny Pryce [+] marito di Gloria Virgil Taylor [+] giovane agente di polizia Leo Baxter investigatore privato e collaboratore di Julia Agnes amica di Leo Ben Irving Sergente Norma sorella di Julia Lillian nonna di Julia Tait patologo

Locations

Garden City, New Jersey Grandi Magazzini Residenza di Julia Kendall Residenza di Johnny e Gloria Pryce Distretto di Polizia Casa di riposo Old Willow, quartiere di Garden City Residenza di Virgil Taylor

Elementi

Ricatto sessuale Serial Killer Omosessualità Infedeltà coniugale Droga Rapimento
 

 


 
(c) 1996 uBC all right reserved worldwide
Top
http://www.ubcfumetti.com §