ubcfumetti.com
Indice del SitoNovità !Cerca nel SitoScrivi a uBC
MagazineRecensioni




" La guerra segreta"

In questa pagina:
Testi
Disegni
Globale

Pagine correlate:

Quando Isabel e le Crimson Seven si scontrano, le scintille sono assicurate!

Parenti serpenti
recensione di Riccardo Panichi



TESTI
Sog. e Sce. Federico Memola    

Con questo albo la sottotrama che vede protagoniste le Crimson Seven fa un ulteriore passo avanti, preparando il terreno per quello che si preannuncia come uno scontro decisivo. In questa occasione vengono infatti ulteriormente caratterizzati i personaggi di Carmen e Shana, la cui importanza nell'economia della saga è ormai evidente. Le due Crimson ribelli giocheranno sicuramente un ruolo decisivo nello scontro finale tra Jonathan Steele e l'organizzazione capeggiata dall'implacabile Inga Beckmann.

La storia è ben costruita: le scene d'azione, numerose ma sviluppate sempre in maniera gradevole, sono equilibrate da sequenze che appagano il desiderio di continuity dei lettori. Vengono infatti rivelati dettagli importanti riguardanti Isabel (il cui rapporto con la sorella Carmen viene meglio precisato) e Jasmine (che sta progressivamente caratterizzandosi come predestinata), mentre il tigrotto Max viene inaspettatamente messo ko da un coup de theatre finale che colpisce per durezza e disillusione.

Rispetto a "Il volo dell'Albatross", finora il miglior episodio della minisaga delle Crimson Seven, manca un po' di respiro alla narrazione, compressa in 94 tavole dal ritmo concitato e frenetico. Ciò forse non permette una caratterizzazione ottimale dei protagonisti, ma va detto che in quest'occasione Memola fa un eccellente lavoro nel poco spazio che ha a disposizione (anche se probabilmente qualche scena d'azione poteva essere accorciata). Tuttavia, mentre "Il volo dell'Albatross" era permeato di una sottile tensione esistenziale che rendeva indimenticabile lo scontro tra Jonathan Steele e Xenia Kristatos, questa storia è meno emotivamente coinvolgente e semmai scolpisce il suo ricordo a suon di pallottole.

Un ottimo episodio dunque, a cui manca tuttavia quel qualcosa in più per essere ricordato come uno degli apici della serie.



DISEGNI
Giacomo Pueroni    

Ormai illustratore ufficiale della saga delle Crimson Seven, Giacomo Pueroni conferma di aver raggiunto un ottimo livello di maturazione tanto nella padronanza dei personaggi quanto in quella delle ambientazioni.

Come sempre, Pueroni si dimostra eccellente interprete delle scene d'azione, alle quali conferisce dinamicità e realismo straordinari. La sua passione per le tecnologie e per i velivoli è cosa nota e non è un caso che Memola gli abbia affidato la complessa scena finale che coinvolge la Steelemobile, due elicotteri e alcuni aerei dell'aviazione greca. Il risultato costituisce forse l'apice del lavoro di Pueroni per questo albo.



GLOBALE
 

Ottima la cover di Olivares e indovinato il titolo, che fornisce la chiave di lettura dell'episodio.

Per scoprire le curiosità e le citazioni di questa storia, vedere anche la scheda e l'intervista a Giacomo Pueroni.
 

 


 
(c) 1996 uBC all right reserved worldwide
Top
http://www.ubcfumetti.com §