ubcfumetti.com
Indice del SitoNovità !Cerca nel SitoScrivi a uBC
MagazineRecensioni




" La vipera nera"


Pagine correlate:

Le donne preferiscono i biondi, non c'è altra spiegazione... A corteggiare il richiestissimo Jonathan questa volta è la Vipera Nera, un'avvenente e determinata pirata, decisa più che mai ad avvolgere Jonathan...

Nelle spire del passato
recensione di Riccardo Panichi



TESTI
Sog. e Sce. Federico Memola    

Giunto alla terza puntata della saga fantasy, Memola si ritaglia una breve storia nella storia, quasi inutile nell'economia della saga, volta tuttavia a modellare ulteriormente la caratterizzazione dei personaggi.

Appurato rapidamente che la trama è un mero pretesto per parlare delle scelte di Jonathan, non rimane che concentrarsi sull'altro personaggio forte della storia, la Vipera Nera. Bella, risoluta, fatale, Imzadi è un doppio al femminile di Jonathan. Sì, ma di quale Jonathan? Non di quello presente, ma di quello passato, dell'avventuriero che solcava i cieli a bordo della sua automobile volante, del mercenario che vendeva le proprie prestazioni al miglior offerente.

Ecco perchè Jonathan vacilla di fronte ad Imzadi: perchè guardandola si specchia nel proprio passato, nei propri errori ma anche nelle proprie esaltanti cavalcate verso l'ignoto. E finirebbe per cedere, Jonathan, se non avesse al suo fianco Myriam a ricordargli come è diventato ora, come è maturato, ma soprattutto quanta fatica gli è costata questa crescita interiore.

In un attimo che sembra protarsi per un'eternità, Jonathan respinge le seduzioni di Imzadi, chiudendo così definitivamente il capitolo del proprio passato e dimostrando di aver finalmente trovato un equilibrio interiore.



DISEGNI
Antonella Platano    

Antonella Platano svolge un lavoro a tratti esaltante nella messa in immagini della malinconica atmosfera di sospensione che attraversa questa storia. Sfruttando la straordinaria plasticità del suo tratto, la Platano riesce spesso a cogliere al meglio ogni sfumatura della sceneggiatura. I volti ricercano infatti un'estrema espressività, denunciando, come unico difetto, qualche eccessivo bamboleggiamento nei personaggi femminili.

Ci piace particolarmente Jonathan, la cui vasta gamma espressiva rende onore alla poliedricità del personaggio. Che si tratti di scene d'azione, di sguardi sognanti al tramonto o di momenti di profonda riflessione, la Platano riesce sempre a centrare la dimensione grafica più adatta.

Bene anche gli sfondi, dove la disegnatrice dà sfogo alla sua indole più barocca, senza cadere tuttavia nelle esagerazioni talvolta riscontrate nelle sue prove precedenti.



GLOBALE
 

Storia esile esile, nobilitata da una sceneggiatura molto buona e da ottimi disegni. Rimane tuttavia il dubbio che Memola non si sia giocato molto bene le carte di questa saga: rimandando tutto all'ultimo episodio, ha troncato ogni suspance: non sarebbe stato opportuno mettere almeno un cliffhanger al termine di questa avventura?
 

 


 
(c) 1996 uBC all right reserved worldwide
Top
http://www.ubcfumetti.com §