ubcfumetti.com
Indice del SitoNovità !Cerca nel SitoScrivi a uBC
DatabaseSchede





Pagine correlate:

  La fiamma del peccato
Codice: [63] 62pp
Rating:
scheda di Paolo Paronetto

    Soggetto/Sceneggiatura:
    Federico Memola
    Disegni/Copertina:
    Ambra Colombani e Antonio Menin / Teresa Marzia
    Lettering:
    Michele Testori

    NUOVA SERIE - STAR COMICS
    n.11 "La fiamma del peccato" - 62pp - 05.09
    (5k)


In due parole. . .

Una spedizione archeologica nel Kashmir indiano è minacciata dalle incursioni di una banda di predoni pakistani. Ingaggiati per proteggere ed aiutare gli archeologi, Jonathan, Myriam e Jasmine si troveranno coinvolti in una vicenda che mescola odi etnici, città perdute e separazioni delle acque. Ma sarà soprattutto la presenza di Ruha, affascinante ragazza indiana che si inserirà in modo del tutto inaspettato nell'abituale triangolo, a sconvolgere gli equilibri che avevano sin qui sostenuto i rapporti tra i protagonisti, scatenando d'un tratto passioni a lungo sopite e sospingendo l'intera vicenda verso nuovi e imprevedibili sviluppi narrativi.


Note e citazioni

  • Nel presentare l'albo, Memola ricorda che le due storie che lo compongono devono essere considerate "una sorta di prologo" all'attesa trilogia che inizierà nel prossimo numero e alla fine della quale "ogni collegamento tra la vecchia serie di Jonathan e la nuova sarà finalmente chiarito".
  • Memola spiega anche la scelta di affidare i disegni di questa prima storia ad una donna con la volontà di conferire alla vicenda "una sensibilità e una sensualità femminili". E parla apertamente – e scherzosamente – della "discriminazione sessuale nei confronti dei disegnatori" da lui messa in atto.
  • La regione del Kashmir, dal 1947 attraversata dal confine che separa India e Pakistan, è tornata tristemente agli onori delle cronache nell'ottobre 2005 a causa del violentissimo terremoto che l'ha colpita. La parte della regione posta sotto il controllo del governo pakistano è chiamata Azad Kashmir (Kashmir libero) dai pakistani e Pakistan occupied Kashmir (PoK) dagli indiani.
  • Fugacissima apparizione delle zie di Myriam, Laurana e Arlyna, già viste nel n. 4 e nel n. 9 di questa nuova serie.
  • Il dottor Rao – che ha lo stesso nome di un personaggio di Hayao Miyazaki: nella serie animata "Mirai shonen Conan" ("Conan, ragazzo del futuro") il nonno di Lana si chiamava proprio così - fuma sigari italiani.
  • Il "sogno" di Myriam è caratterizzato da alcuni simboli che per la psicanalisi sono strettamente legati alla sfera della sessualità: il cavallo e l'acqua.
  • Jasmine imita Mosè e separa le acque del lago, portando alla luce le rovine della città sommersa.
  • Vorticosi sconvolgimenti nella vita sentimentale dei protagonisti: all'inizio dell'albo Myriam decide finalmente di rompere gli indugi e di provarci con Jonathan, ma diviene poi oggetto delle attenzioni di Ruha; nel corso di una visita alle rovine della città sul fondo del lago, Jonathan e Jasmine hanno un rapporto sessuale, nel corso del quale, però, a Jonathan appare il volto di Myriam; al termine della storia, infine, Jonathan annuncia a Jasmine la sua disponibilità ad impegnarsi in una relazione con lei.
  • Il tema dell'omosessualità femminile consente a Memola di sviluppare una breve ma efficace riflessione sul problema della violazione dei diritti delle persone omosessuali in molti paesi del mondo.
Incongruenze
  • Risultano piuttosto difficili da comprendere le ragioni che spingono Ruha a spiegare a Myriam la natura del suo potere. Dato che fino a quel momento se ne era servita senza farsi troppi scrupoli, non si capisce perché si senta in dovere di vuotare il sacco proprio in quel momento, quando cioè il silenzio le avrebbe consentito di raggiungere assai più facilmente il suo scopo.
  • Non appare sufficientemente motivata la decisione di Jasmine e Jonathan di partecipare al raid punitivo nei confronti dei banditi pakistani. Se infatti la scelta del pugno di ferro è coerente con l'ambientazione geopolitica e con le caratteristiche dei personaggi coinvolti (militari indiani impegnati da anni in una logorante serie di scaramucce di confine con i dirimpettai pakistani), non si può proprio dire altrettanto del comportamento dei nostri due protagonisti, abitualmente molto più sensibili in situazioni del genere. Addirittura incomprensibile è poi la leggerezza di alcuni dialoghi: Jasmine giustifica la sua volontà di partecipare ad una missione che ha per unico scopo lo sterminio di un gruppo di suoi compatrioti appellandosi ad una rigidissima legge del taglione; Jonathan reagisce alle ragionevoli obiezioni di Myriam con un – francamente inappropriato – "ma che ha?"; Jasmine fa fretta a Jonathan proprio nel momento in cui quest'ultimo, di fronte alla vista dei cadaveri straziati, sembra cominciare a porsi qualche domanda su quanto hanno appena fatto.
  • Se in questo caso Jonathan mostra quindi un eccessivo distacco, la sua reazione al momento dell'assalto dei pakistani sembra al contrario un po' troppo sopra le righe. Lui che abitualmente in battaglia è freddo e impassibile, si scaglia contro un nemico e rischia di ammazzarlo a furia di botte, senza rendersi conto di quanto sarebbe invece più utile cercare di farlo parlare (cosa che in seguito puntualmente avverrà e consentirà ai militari indiani di ottenere informazioni fondamentali).
La frase
    Jasmine: "Senti, ci sto ancora riflettendo su, va bene? Io non so che cosa mi sia preso…non è da me!"
    Jonathan: "Ehi, guarda che eravamo in due, quella notte! E comunque il perché è chiaro, almeno per me. Quel che voglio sapere, invece, è se conti di darci una possibilità…perché nel caso, io ci starei!".
    Dialogo tra Jonathan e Jasmine, p. 64.

Personaggi

Jonathan Steele Ruha giovane archeologa indiana Jasmine Rashad Myriam Leclair Dottor Rao archeologo indiano Sunil assistente del dottor Rao Maggiore Kapoor militare indiano

Locations

Kashmir indiano Lago Azer sito archeologico Città sul fondo del lago Kashmir pakistano Villaggio dei predoni

Elementi

Omosessualità femminile Tensioni India-Pakistan Archeologia Storia d'amore Città sommersa
 

 


 
(c) 1996 uBC all right reserved worldwide
Top
http://www.ubcfumetti.com §