ubcfumetti.com
Indice del SitoNovità !Cerca nel SitoScrivi a uBC
DatabaseSchede





  Sorriso di pietra
Codice: [8] 246pp
Rating:
scheda di Flavia Gasbarri

    Soggetto, Sceneggiatura, Disegni, Copertina:
    Suzue Miuchi

    I GRANDI CLASSICI - ORION EDIZIONI
    n.8 "Sorriso di pietra - I parte" - 120pp - 02.05
    n.9 "Sorriso di pietra - II parte" - 44pp - 02.06
    (6k) (6k)

    Traduzioni / Adattamento testi:
    Monica Malavasi / Barbara Rossi
    Adattamento grafico e lettering:
    Andrea Renzoni


In due parole. . .

La compagnia Tsukikage ha finalmente la possibilità di mettere in scena uno spettacolo teatrale, prendendo in affitto il sotterraneo di un palazzo in cui tenere le rappresentazioni. La commedia scelta dalla signora Tsukikage è intitolata Sorriso di pietra e per poter coprire tutti i ruoli la donna chiede la collaborazione della compagnia Unicorno. Nell'assegnare le parti la signora affida a Maya un ruolo insolito: quello di una bambola. La ragazza dovrà rimanere per tutta la durata dello spettacolo immobile e inespressiva. L'intento della signora Tsukikage è quello di insegnare a Maya ad annullare se stessa e per armonizzarsi agli altri attori. Cominciano così per Maya delle lunghe ed estenuanti esercitazioni per raggiungere tale scopo e riuscire ad immedesimarsi nel ruolo di una bambola. Tanta fatica ha ben presto la sua ricompensa perchè le rappresentazioni di Sorriso di pietra riscuotono giorno dopo giorno un successo crescente, tanto da mettere in difficoltà gli spettacoli del prestigioso teatro Orion che sorge proprio di fronte il vecchio sotterraneo.
Nel frattempo la madre di Maya, affetta da tubercolosi, viene licenziata dal ristorante nel quale ha lavorato per tanti anni e leggendo per caso su un giornale la recensione di Cime Tempestose, scopre che la figlia sta realizzando il suo sogno di diventare un'attrice sempre più affermata. La donna sola e ammalata si mette alla ricerca di Maya e, mentra vaga per la città, viene casualmente vista dalla ragazza che però non riesce a raggiungerla a causa della folla. Un quarto d'ora dopo sul palcoscenico di Sorriso di pietra Maya ripensa a sua madre e, lasciando cadere la maschera dell' attore, la sua bambola comincia a piangere.


Note e citazioni

  • Pag.72, La signora Tsukikage rivela la parte che ha assegnato a Maya: quella di una bambola. La ragazza durante tutto lo spettacolo non potrà né parlare né muoversi né dare il minimo segno di vita.

  • Pag 75, Per allestire lo spettacolo, la signora Tsukikage ha chiamato in aiuto la compagnia Unicorno che Maya aveva incontrato durante il Concorso Nazionale di Recitazione

  • Pag. 96-102, La signora Tsukikage, nonostante le sue gravi condizioni di salute, si allontana dall'ospedale per seguire le esercitazioni di Maya nella difficile parte che dovrà interpretare. Per insegnarle a "comportarsi" da bambola la signora fa rivestire Maya con delle stecche di bambù al fine di limitare i movimenti del suo corpo.

  • Pag.106-7, La signora Tsukikage spiega al signor Masumi come il teatro abbia rappresentato la ragione della sua vita e afferma che fu proprio Eisuke Hayami, il padre di Masami, a spingere al suicidio Ichiren Ozaki, l'uomo che le aveva fatto conoscere il mondo del teatro e che lei amava appassionatamente.

  • Pag.113, Maya viene a sapere dal preside della sua scuola che il suo misterioso ammiratore delle rose scarlatte, per permetterle di frequentare le scuole superiori, si incaricherà del pagamento dell'iscrizione e delle tasse mensili. Il signor Masumi infatti ha deciso di agevolare la carriera teatrale di Maya, sollevandola dalle preoccupazioni di tipo economico. Sceglie inoltre di mandarla all'istituto Hitotsuboshi, famoso per le sue attività teatrali.

  • Pag.120-25, Maya e Sakurakoji si rincontrano per la prima volta dopo tanto tempo. I due ragazzi avrebbero tante cose da dirsi ma per diversi motivi non riescono a comunicare come vorrebbero. Maya sente che Sakurakoji è sempre il ragazzo gentile che lei conosce, ma che qualcosa nel loro rapporto è irrimediabilmente cambiato.

  • Pag.144-46, La madre di Maya, licenziata dal ristorante a causa della sua malattia, scopre, leggendo per caso su un giornale la recensione di Cime tempestose, che Maya è riuscita a realizzare il suo sogno di recitare.

  • Pag.184-85, Maya scopre finalmente il motivo che ha spinto la signora Tsukikage ad affidarle il ruolo di una bambola. Finora infatti la ragazza si è sempre preoccupata di recitare bene da sola, senza cercare di adattarsi agli altri attori e risultando per questo anche un personaggio scomodo per i colleghi. Con una parte priva di battute e movimenti, la signora Tsukikage vuole insegnarle ad entrare in un rapporto di sintonia a affiatamento con gli attori che recitano con lei.

  • Pag.8-9, Con il passare dei giorni Sorriso di pietra raggiunge, presso il grande pubblico, un successo sempre maggiore mettendo in difficoltà persino il teatro Orion

  • Pag.12-14, Maya e Ayumi vengono entrambe scelte dalla Daito Art Production come probabili canditate per la parte di Helen in Anna dei miracoli. Si profila quindi un nuovo grande scontro tra le due aspiranti al ruolo della Dea Scarlatta

  • Pag.26-28, Maya, dopo essere venuta a conoscenza della grave malattia della madre, la incontra casualmente per strada e cerca di raggiungerla, ma viene bloccata da Rei che le ricorda che entro pochi minuti dovranno salire sul palcoscenico per una nuova rappresentazione di Sorriso di pietra.

  • Pag.33, L'incontro con sua madre lascia Maya nella più cupa disperazione. Una volta sul palcoscenico, la ragazza non riesce a mantenere la maschera di impassibilità della bambola e comincia silenziosamente a piangere.

  • Pag.37-38, La signora Tsukikage rimprovera duramente Maya e le infligge una punizione per aver fallito la sua prova di attrice: non potrà partecipare al prossimo allestimento.
Incongruenze

Frase

  • "Nessuna battuta, nessun movimento, nessuna espressione... non posso neanche sospirare... il ruolo di una bambola!"
    Maya
  • (30k)
    Maya medita sul suo ruolo
    di Miuchi (c) 2003 Orion


    Personaggi

    Maya Kitajima, aspirante attrice Chigusa Tsukikage, celeberrima ex attrice, insegnante di Maya Ayumi Himekawa, giovane attrice già famosa (compagnia Ondine) madre di Maya Masumi Hayami, dirigente della Daito Art Production, e ammiratore segreto di Maya attori della compagnia Unicorno Rei Aoki, attrice dell'ex compagnia Tsukikage, amica di Maya attrici della compagnia Tsukikage

    Locations

    sotterraneo del palazzo, sede delle rappresentazioni di Sorriso di pietra

    Elementi

    Sorriso di pietra Ruolo di una bambola Madre di Maya

     

     


     
    (c) 1996 uBC all right reserved worldwide
    Top
    http://www.ubcfumetti.com §