ubcfumetti.com
Indice del SitoNovità !Cerca nel SitoScrivi a uBC
DatabaseSchede





  Bianca la piratessa
Codice: [17] 190pp
Rating:
scheda di Nicola Rizzo

    Soggetto, Sceneggiatura, Disegni, Copertina:
    Suzue Miuchi

    I GRANDI CLASSICI - ORION EDIZIONI
    n.18 "Bianca la piratessa" - 190pp - 03.03
    (6k)

    Traduzioni / Adattamento testi:
    Monica Malavasi / Barbara Rossi
    Adattamento grafico e lettering:
    Andrea Renzoni


In due parole. . .

Maya, espulsa dal mondo dello spettacolo, non rinuncia alla sua passione: approfittando del festival del suo istituto, realizza un monologo che ottiene un successo inatteso e la rilancia come attrice, in attesa di un nuovo confronto con Ayumi.


Note e citazioni

  • Pag.2, Maya, oltre ad essersi vista respinta la domanda d'iscrizione dal circolo di recitazione dell'istituto Hitotsuboshi presso il quale adesso frequenta le normali lezioni scolastiche, è anche la ragazza più chiacchierata della scuola poichè è stata buttata fuori dal mondo dello spettacolo. Come rivalutarsi?

  • Pag.3, la fortuna le viene subito in aiuto; l'incontro (o meglio lo scontro) casuale con Hiroko Kusaki, del comitato della biblioteca, attira subito l'attenzione di Maya su un particolare romanzo: “Bianca la piratessa” che racconta l'atipica vita di una nobile fanciulla che intraprende la via della pirateria marittima. E' un'ottima storia che ben si presta, grazie ai suoi contenuti, sia avventurosi sia di riflessione, ad un'interpretazione teatrale, magari in occasione dell'imminente festival studentesco.

  • Pag.20, la decisione è presa. Maya indosserà la maschera di Bianca Castani. Ma come interpretare un intero romanzo praticamente da sola? E dove esibirsi?

  • Pag.29, Maya riesce ad ottenere il permesso di usare il magazzino degli attrezzi ginnici dal professore di educazione fisica e può ora contare sullo strampalato Yoshizawa del club di letteratura per trasformare l'intero romanzo in un convincente monologo. E' il momento per la nostra “piccola” attrice di mettersi al lavoro.

  • Pag.50, il festival ha inizio, ed i primi curiosi cominciano ad arrivare. E' per loro una sorpresa scoprire un teatro ricavato in un magazzino, con stuoie al posto di comode poltroncine e familiari attrezzi ginnici usati come scenografia.

  • Pag.55, oltre alla sua inseparabile amica Rei, anche la signora Tsukikage viene ad assistere al singolare (in ogni senso) spettacolo, infondendo a Maya una rinnovata fiducia e speranza sul suo futuro.

  • Pag.58, la sfida tra Maya e il suo pubblico ha inizio. Le uniche armi di Maya sono un paio di costumi di scena, la recitazione e la difficile tecnica della pantomima. Non è la prima volta che Maya porta avanti uno spettacolo da sola, ma stavolta il pubblico, più informale, non è tenuto a restare a guardare lo spettacolo fino alla fine: occorre che la fantasia dello spettatore diventi interprete della storia ed interagisca attivamente con Maya.

  • Pag.83, il pubblico è letteralmente catapultato nella Venezia della Serenissima, tra intrighi di potere e struggenti storie d'amore. Grazie all'immaginazione e alla recitazione di Maya, gli attrezzi ginnici si trasformano ora in palazzi o in gondole, ora in gigantesche navi pirata. Nello stesso istante il club di recitazione sta mettendo in scena “Re Lear”, a cui assistono molti pezzi grossi del mondo del teatro, invitati dalla scuola.

  • Pag.88, …nemmeno i soliti ritardatari che entrano parlando a voce alta riescono a turbare Maya, che coglie l'occasione per movimentare la regia con un inatteso riassunto dei fatti, riaccendendo così l'interesse del suo pubblico e saziando la curiosità dei nuovi arrivati.

  • Pag.98, la notizia del monologo di Maya arriva anche ad Ayumi, la sua eccezionale rivale.

  • Pag.128, la fine della rappresentazione scatena un boato d'applausi e ovazioni, e tanto è stata apprezzata la rappresentazione che subito si ipotizza una replica.

  • Pag.142, Maya corre dalla signora Tsukikage, ora insegnante all'Actor's studio, scuola di recitazione affiliata alla Daito Production, per darle la buona notizia. Qui incontra il suo odiato cavaliere Masumi Hayami, che non perde occasione per schernirla, ma si prende anche una ramanzina dalla signora Tsukikage che le mostra tutti i difetti che ha notato nella sua pantomima. Movimenti inutili e poche pause tra le battute non avrebbero convinto un pubblico più esperto ed esigente, ed in particolar modo in un monologo lungo più d'un ora. Il nuovo obiettivo per Maya è quindi riuscire a cavarsela da sola sul palcoscenico in un confronto diretto col suo pubblico, usando tutte le armi a disposizione.

  • Pag.147, la replica della commedia attira una moltitudine di persone, tra studenti ed insegnanti il piccolo magazzino è strarpieno. Maya mette subito in pratica i consigli della sua maestra, col risultato di una nuova richiesta da parte del pubblico: una nuova commedia.

  • Pag.154, quale opera interpretare? La ricerca tra i libri della bibliotega porta Maya a scoprire un piccolo libro di letteratura moderna giapponese: “Pioggia passeggera”. Racconta di un semplice e comune dramma familiare, vissuto tutto in un'unica, lenta giornata primaverile e narrato attraverso i pensieri e le emozioni della protagonista. Un'opera che rischia di diventare noiosa se mal interpretata, ma un'ottima sfida per la nostra Maya.

  • Pag.158, anche Ayumi Himekawa decide di sfidare se stessa in un monologo, interpretando le emozioni che scaturiscono da un'innamorata Giulietta dell'omonimo dramma "Romeo e Giulietta". Intanto, Maya continua ad esercitarsi nella tecnica della pantomima, stavolta emulando i gesti semplici della vita quotidiana.

  • Pag.198, tra appena tre settimane, Maya Kitajima indosserà la maschera di Hiromi Sato, protagonista di “Pioggia passeggera”.
Incongruenze

Frase

Signora Tsukikage:
L'Istituto Hitotsuboshi si sta rivelando una buona palestra di perfezionamento per Maya...


Personaggi

Maya Kitajima, aspirante attrice Chigusa Tsukikage, celeberrima ex attrice, insegnante di Maya Ayumi Himekawa, giovane attrice già famosa (compagnia Ondine) Mizuki segretaria di Hayami Masumi Hayami, dirigente della Daito Art Production, e ammiratore segreto di Maya Hiroko Kusaki, compagna di scuola di Maya Rei Aoki, attrice dell'ex compagnia Tsukikage, amica di Maya Sayaka, attrice dell'ex compagnia Tsukikage, amica di Maya presidentessa del Club di recitazione Yoshizawa, sceneggiatore in erba Tampa, professore di educazione fisica Furuhara, professore di matematica Marcel Mauria, pantomimo Onodera, regista Naruki, sceneggiatore

Locations

istituto Hitotsuboshi, scuola di Maya Daito Art Production

Elementi

Bianca la piratessa Monologo Nuovo inizio

 

 


 
(c) 1996 uBC all right reserved worldwide
Top
http://www.ubcfumetti.com §