ubcfumetti.com
Indice del SitoNovità !Cerca nel SitoScrivi a uBC
DatabaseSchede





Pagine correlate:
Vampiri

  Il ritratto di Camilla

Codice: [16] 180pp
Rating:
scheda di Martina Galea

    Soggetto, Sceneggiatura, Disegni, Copertina:
    Suzue Miuchi

    I GRANDI CLASSICI - ORION EDIZIONI
    n.17 "Il ritratto di Camilla" - 180pp - 03.02
    (6k)

    Traduzioni / Adattamento testi:
    Monica Malavasi / Barbara Rossi
    Adattamento grafico e lettering:
    Andrea Renzoni - Alcadia Snc


In due parole. . .

La storia di Maya e Ayumi si intreccia in modo decisivo: la prima è stata bandita dal mondo dello spettacolo, ed è in piena crisi, fisica, morale e artistica. La seconda si incarica di vendicare il nome di Maya, umiliando Norie Otobe sul palco e dimostrando che la sua unica rivale rimane Maya, anche se per ora la critica e il pubblico l'hanno dimenticata. Le due si incotrano di sfuggita sul set de La storia della Principessa Yasha, con il quale Maya riscopre il desiderio di recitare e di rivaleggiare con Ayumi per il ruolo della Dea Scarlatta.


Note e citazioni

  • Maya è assolutamente in crisi: nonostante i ripetuti tentativi di Masumi Hayami di reintegrarla nel mondo dello spettacolo, la ragazza non riesce a superare il blocco che la porta a non riuscire a recitare e ad aver paura del pubblico. Il suo incontro con la compagnia Nanohana è addirittura un incubo: Maya non riesce a reagire alle pesanti vessazioni degli altri attori, e trova nella fuga l'unica soluzione. Sembra davvero che l'avventura teatrale di Maya debba concludersi qui.

  • Contemporaneamente, la geniale Ayumi approfitta dello spettacolo Il ritratto di Camilla per ridare lustro al nome di Maya Kitajima. La protagonista del dramma, Norie Otobe, ha momentaneamente sostituito Maya nel novero delle attrici emergenti, ma questa posizione è stata guadagnata con l'inganno (vedi il n.16). Ayumi, che inconsciamente è davvero legata a Maya, decide di sfoderare tutto il suo fascino e il suo talento per dare vita ad un'interpretazione eccezionale, che surclassa quella della mediocre Norie. Il risultato è scontato: la Otobe conclude miseramente la sua breve carriera, dopo che il pubblico e la critica hanno visto l'abisso esistente tra lei e Ayumi. Specularmente, ne esce in parte riabilitata Maya, ora che tutto il mondo dello spettacolo capisce quale talento abbia cacciato ingiustamente. La Miuchi realizza uno degli albi più intensi finora, nel quale Ayumi si rivela come uno dei personaggi migliori, degna co-protagonista del manga.

  • Per un approfondimento sul dramma Il ritratto di Camilla vedi l'articolo Vampiri.

  • Maya, dopo la fuga disperata, viene ritrovata da Masumi, che la accoglie in casa sua e la cura con un affetto profondo, che mostra l'intenso amore che l'uomo prova per questa fragile ragazzina, che lo costringe ad un faccia a faccia con se stesso. Il bacio che Masumi dà ad un'addormentata Maya è indice di un amore nascosto che sta emergendo sempre più prepotentemente.

  • Si scopre che Masumi non è figlio del presidente Hayami, bensì è il figlio della cameriera di casa Hayami che il ricco imprenditore decise di educare come se fosse figlio suo, non avendo eredi a cui lasciare il suo impero.

  • Maya si ostina a non voler recitare, e scappa anche da casa Hayami, per trovare rifugio nel minuscolo asilo nido Sakura, dove inizia a lavorare come bambinaia. Tuttavia, Masumi riesce a trovarla ancora una volta, e la trascina a forza in teatro, proponendole l'ultimo spettacolo: il ruolo di Toki ne La storia della Principessa Yasha.

  • La presenza sul set di Ayumi nel ruolo della principessa, ma soprattutto il calore e la magia della recitazione spingono Maya a riflettere su se stessa, e a capire che il suo più grande desiderio è quello di tornare ad essere un'attrice. Le maligne trappole che alcuni attori le tendono durante lo spettacolo non fanno che confermare il talento di Maya agli occhi di Ayumi e di tutti gli addetti ai lavori. Sembra dunque che Maya abbia ritrovato la capacità e la voglia di indossare le sue mille maschere.

  • Alla fine dello spettacolo, Ayumi e Maya si incontrano e si parlano dopo moltissimo tempo (l'ultimo incontro risale alla messa in scena di Anna dei miracoli): il genio della recitazione riconosce ancora una volta pubblicamente la sua unica rivale, una ragazza all'apparenza ordinaria. Ayumi è la prima fan di Maya, che trova nella fiducia dell'amica/rivale la spinta più forte per proseguire nella recitazione.

  • Maya viene quindi riaccolta nella compagnia Tsukikage, dove l'unione tra le sue vecchie amiche e l'antica maestra è rimaste invariata. La durezza con la quale la signora Tsukikage sprona Maya a trovare la sua strada, da sola, non impedisce alla ragazza di iniziare un nuovo periodo, pieno di nuova fiducia in se stessa e nell'avvenire.

  • Quest'albo chiude il primo periodo di vita artistica di Maya, che ha scalato repentinamente la vetta del successo, per cadere altrettanto repentinamente. Ora Maya è costretta a cercare da sola la via per cancellare il marchio d'infamia che la segna nel mondo del teatro, ma la ritrovata amicizia di Rei e delle ragazze, la stima di Ayumi, l'appoggio di Masumi e il defilato controllo della signora Tsukikage rendono il percorso in parte più facile.
Incongruenze

Frase

  • "Ti aspetterò"
    Ayumi
  • (30k)
    La stima di Ayumi
    di Miuchi (c) 2003 Orion


    Personaggi

    Maya Kitajima, aspirante attrice Norie Otobe, aspirante attrice Mizuki, assistente di Masumi Chigusa Tsukikage, celeberrima ex attrice, insegnante di Maya Ayumi Himekawa, giovane attrice già famosa signor Himekawa, padre di Ayumi Masumi Hayami, dirigente della Daito Art Production, e ammiratore segreto di Maya Rei Aoki, amica di Maya

    Locations

    casa Hayami compagnia Nanohana, sede delle prove Teatro Plaza asilo nido Sakura Teatro Daito casa della compagnia Tsukikage

    Elementi

    Crisi artistica Stima di Ayumi Ritorno sulle scene Amore di Masumi

     

     


     
    (c) 1996 uBC all right reserved worldwide
    Top
    http://www.ubcfumetti.com §