Salta direttamente al contenuto

uBC Enciclopedia online del fumetto (torna all'indice)

FR-VAL
Valerian
di Pierfilippo Dionisio - 1 Feb 2003

Quando nasce e chi lo crea?
Valérian: agent spatio-temporal nasce nel 1967 ad opera di Pierre Christin (testi) e Jean-Claude Mézières (disegni) e viene pubblicato su Pilote, gloriosa rivista della bande dessinée francese. La serie riscuote subito un enorme successo e riesce ad occupare una nicchia - il genere fantascientifico - che fino ad allora aveva solo un posto marginale nella BD con un'unica serie - Les Pionniers de l'Espérance - ripetitiva e non molto interessante. Per di più riesce ad imporsi un personaggio femminile, Laureline che, da una prima apparizione che la fa credere una comprimaria, assume il ruolo di protagonista, insidiando un posto che nel genere era stato solo di Barbarella, ma stavolta senza utilizzare armi insidiose proprie del genere femminile ma una sagace furbizia e saggezza, oltre ad una intima sensualità.

Chi è Valerian?
Valerian è il miglior agente spazio-temporale di Galaxity, capitale della Terra e dell'Impero Galattico Terrestre nel 2720. Il suo compito è quello di pattugliare la storia per impedire che qualcuno possa alterarla per fini personali e quello di scoprire nuove risorse per il suo Pianeta. Così è impegnato continuamente a viaggiare avanti e indietro nel tempo e ad esplorare lo spazio sconosciuto, venendo a contatto con nuove razze aliene o persone di altri periodi della Terra.
Tutto questo fino ad una catastrofe narrata nell'albo "Le Folgori di Hypsis" (12) che sconvolge la vita di Valerian alterando e cancellando il futuro come l'aveva conosciuto e tutta Galaxity! Ormai solo con la sua compagna, le avventure della coppia proseguono in un girovagare senza più meta.

Chi sono gli amici?
Sono numerosi e non quantificabili. La più importante è sicuramente Laureline. Grazie a lei Valerian si salva da una trappola della Foresta Arelauna, un bosco stregato nel sec. XI, durante la prima storia narrata, "Brutti sogni". Da allora i due non si sono più separati e formano una solida coppia: più che un'amica, è la compagna. Poi ci sono i colleghi dell'agenzia spaziotempo e i superiori come i tecnocrati. Francamente, amici sono un po' tutti gli sporadici personaggi incontrati nelle loro avventure come Sun Rae, un gangster del sec. XX, o il prof. Schroeder, gli Alflololiani o il piccolo Califfo. Ma l'elenco sarebbe troppo lungo.
Un posto d'onore spetta ai più ricorrenti come i 3 Shinguz, il trasmutatore grognon di Bluxte e il fido signor Albert.

Chi sono i nemici?
Non molti. In realtà i cosiddetti "antagonisti" hanno quasi sempre un valido motivo per le loro azioni e spesso i conflitti sono solo differenze di ideologie che vengono a contrastarsi oppure punti di vista lontani tra le parti. Nulla comunque a cui la coppia non riesca a porre rimedio con la ragione e un pizzico d'azione. L'assenza di veri e propri nemici sta anche nella tipologia delle loro storie: mai lotte contro qualcuno da sconfiggere, ma situazioni da vivere o risolvere.
Senza dubbio il nemico n.1 di Valerian è Xombul, il tecnocrate che compare nella prima e nella seconda avventura ("La città delle acque mobili"). E poi il gruppo denominato Quator Mortis, apparsi in "Gli ostaggi dell'Ultralum" (16) e nel seguito "L'orfano delle stelle" (17).
Leggendo gli albi della serie sembra che i veri nemici non siano mostruosi esseri provenienti dagli abissi siderali, ma i più vicini esseri umani...

Guida alla lettura
connessioni enciclopedia:
Pierre Christin
scheda dell'autore
Jean-Claude Mézières
scheda dell'autore

Le avventure inizialmente pubblicate sulla rivista Pilote sono poi state raccolte in albi e, oltre a quelli regolari, alle storie corte, alle piccole saghe in più albi, la coppia di autori ha arricchito l'ambiente che fa da sfondo alla serie con specials e atlanti dei fantastici mondi visitati e degli esseri alieni incontrati.

Per una guida alle storie pubblicate in Francia e a quelle (non tutte purtroppo) pubblicate in Italia vedere il nostro "Elenco comparativo".

Per le storie fuori serie, ristampe e altro materiale, vedere l'articolo "Tutto di carta".


in due parole
Creato nel 1967 ad opera di Pierre Christin con i disegni di Jean-Claude Mézières, segna una svolta nel fumetto di fantascienza mondiale. Valérian è un agente spazio-temporale, il suo compito è quello di pattugliare la storia per impedire che qualcuno possa alterarla per fini personali.