Salta direttamente al contenuto

uBC Enciclopedia online del fumetto (torna all'indice)

IT-TX
Tex
di Marco Gremignai - 1 Feb 2003

Quando nasce e chi lo crea?
La prima avventura di Tex Willer appare in edicola il 30 settembre 1948, nel mitico formato a "striscia". Gli autori sono Giovanni Luigi Bonelli (1908-2001) per i testi e Aurelio Galleppini (Galep, 1917-1994) per i disegni, una coppia che lavorerà praticamente da sola per anni e anni. Attualmente il principale autore di Tex è Claudio Nizzi (creatore del giallo Nick Raider), mentre tra i disegnatori che hanno prima affiancato e poi sostituito Galep sono da segnalare almeno Giovanni Ticci e Guglielmo Letteri, oltre a Claudio Villa, copertinista della serie dal 1994.

Chi è?
Il "primo" Tex è un fuorilegge suo malgrado, con un suo codice d'onore: uccide solo per difendersi. Quasi subito, però, Tex diventa un ranger, passando dall'altra parte della barricata. Grazie ad un matrimonio indiano con la bella Lilyth, diventa (con il nome di Aquila della notte) capo dei Navajos e strenuo difensore dei diritti degli indiani.

Duro, leale, infallibile con la pistola, Tex ama andare per le spicce, infischiandosene dei regolamenti: il "cattivo" di turno rimedia una pestata con i fiocchi, dopodiché confessa! Proprio per questo suo carattere, Tex viene spesso chiamato in aiuto dove c'è bisogno di qualcuno senza paura e senza "mani legate".

Chi sono i suoi amici?
Il compagno di quasi tutte le avventure, sin dall'arruolamento nei ranger, è il vecchio Kit Carson. Un ruolo fondamentale è rivestito anche dal figlio di Tex, Kit Willer, e dal navajo Tiger Jack.

Impossibile ricordare tutti gli altri amici di Tex, incontrati in mille avventure, dalle piste del Texas alla Chinatown di San Francisco, dalle distese innevate del Canada ai templi Maya nel Messico... Tra quelli che "tornano" più spesso, il misterioso El Morisco, il messicano Montales, il forzuto Gros Jean, l'irlandese Pat Mac Ryan, la giubba rossa Jim Brandon, il poliziotto Tom Devlin, l'indiano Cochise, lo stregone Nuvola Rossa.

Chi sono i suoi nemici?
I nemici più pericolosi di Tex sono sicuramente Mefisto e suo figlio Yama, entrambi dediti alla magia nera e protagonisti di numerosi episodi. Un altro personaggio sconfitto a più riprese è stato il trasformista Proteus, ma numerosissimi sono stati i nemici entrati nell'immaginario collettivo anche solo con un'avventura: tra questi, la bella Satania, la strega Mitla, e ancora Lucero, El Muerto e il "marziano" della Valle della Luna.

Per approfondire leggere anche la pagine delle FAQ e per curiosità anche la pagina dedicata alle edizioni di Tex nel mondo.

Guida alla lettura
connessioni enciclopedia:
Gian Luigi Bonelli
la scheda dell'autore
Sergio Bonelli
la scheda dell'autore
Claudio Nizzi
la scheda dell'autore
Mauro Boselli
la scheda dell'autore

La serie regolare è tuttora edita dalla Sergio Bonelli Editore e gli arretrati sono reperibili dalla casa editrice o nelle fumetterie.

Va ricordato che Tex è anche protagonista di una collana di albi giganti, i "Texoni", firmata dai più bei nomi del fumetto internazionale e di innumerevoli serie di ristampe (da parte della Bonelli e di altre case editrici).

Per conoscere tutti i dettagli della storia editoriale rimandiamo all'articolo "Tutto di carta".

Per chi voglia avvicinarsi per la prima volta alla testata consigliamo di reperire qualcuna delle storie presenti nella Top Ten di uBC.


in due parole
Serie western creata nel 1948 da Gian Luigi Bonelli e Aurelio Galeppini (Galep), occupa un posto importante nella storia del fumetto italiano. Tex Willer, soprannominatto "Aquila della notte" dai Navajos, è un ranger duro, leale, infallibile con la pistola, non esita a ricorrere alle maniere spiccie. Difende la legge nel vecchio west in compagnia dei suoi quattro pards: il "vecchio cammello" Kit Carson, il figlio Kit Willer, e il navajo Tiger Jack.