Salta direttamente al contenuto

uBC Enciclopedia online del fumetto (torna all'indice)

JP-RG
Rough
di Riccardo Panichi - 1 Feb 2003

Quando nasce e chi lo crea?
E' il 1995: Orange road di Izumi Matsumoto (con la sua appendice Sesame Street) è appena terminato e la Star Comics si appresta a lanciare sul mercato italiano i manga di Mitsuru Adachi, un autore che in patria è già un mito. Rough, serializzato in Giappone dal 1987 e forse una delle sue opere più riuscite, è il titolo scelto per rompere il ghiaccio con l'anomalo pubblico nostrano, che tuttavia si rivela assai freddino nel salutare l'ingresso nel panorama fumettestico italiano di un autore così delicato e poetico.

Che cos'è Rough?
La storia ruota intorno al rapporto tra il nuotatore Keisuke Yamato e la tuffatrice Ami Ninomiya, due promesse dello sport giapponese. La loro relazione nasce da un odio reciproco e si trasforma di giorno in giorno, di anno in anno, in modo apparentemente impercettibile se osservata sul breve periodo, in modo sostanziale se osservata sul lungo periodo.

La narrazione episodica di Adachi ricostruisce infatti perfettamente quella lunga scalinata che separa l'odio dall'amicizia, e l'amicizia dall'amore. Piccole incomprensioni, sguardi, mezze frasi segnano gli episodi di tre lunghi anni il cui ritmo è cadenzato dall'incedere delle stagioni e delle gare sportive.

Chi sono i protagonisti?
Adachi si concentra principalmente sui sentimenti e sulle circostanze che coinvolgono Ami e Keisuke, riuscendo tuttavia, nel contempo, a creare molti altri personaggi minori ben definiti. Il terzo incomodo di turno è sicuramente Hiroki Nakanishi, avversario nello sport e in amore di Keisuke, nonché amico d'infanzia e promesso sposo di Ami. Altri due amici/nemici della coppia sono Yuji Serizawa, esperto nuotatore, e Kaori Koyanagi, tuffatrice di livello nazionale.

La ragazza, all'inizio ostile nei confronti di Keisuke, verso la fine si scopre innamorata di Yamato, e questo rende Serizawa, il suo ragazzo, ancora più indisposto nei confronti di Keisuke.

Ma è nei compagni di Ami e Keisuke che Adachi mostra la sua abilità nel tratteggiare i personaggi di contorno: Kyotaro Kitano, Kazuaki Seki, Takeshi Ogata e Masaru Kume hanno, nel corso della serie, tutti quanti il loro momento di "celebrità", che permette al lettore di conoscerli meglio. Il manga poi è ricchissimo di altri curiosi comprimari, che vanno da personaggi un pò più consistenti, come i padri di Ami e Keisuke, a buffe macchiette, come Narita o le mamme dei ragazzi.

Qual è l'ambientazione della storia?
Rough è una classica commedia adolescenziale e, come tale, è ambientata in uno scenario prevalentemente scolastico. I dormitori dei ragazzi, così come i lunghi corridoi dell'istituto Eisen e i numerosi club sportivi, sono lo spazio entro il quale si muovono le vicende dei protagonisti. Talvolta l'azione si sposta nei luoghi di villeggiatura, molto raramente invece ci troviamo di fronte ad un'ambientazione casalinga. In ogni occasione, comunque, a prevalere è una semplicità e familiarità dei luoghi che rispecchia in pieno l'assenza di sofisticherie dei personaggi.

Per maggiori informazioni e per le curiosità, leggere la pagina delle FAQ

Guida alla lettura
connessioni enciclopedia:
Slow Step
altro manga di Adachi
Mitsuru Adachi
la scheda dell'autore

In Italia inizialmente Rough fatica, non ingrana e finisce per essere prima dirottato su un'altra testata, per poi essere concluso con grande affanno e dispendio di denaro (si dice che la serie sia stata a lungo pubblicata in perdita).

E' l'inizio di un lungo purgatorio per Adachi, dimenticato sino al 1999, quando i Kappa Boys hanno coraggiosamente deciso di tastare nuovamente il polso al pubblico italiano, proponendo Touch, altra serie assai riuscita. Questa volta il successo è stato grande e ha garantito ad Adachi l'entrata nella ristretta cerchia degli autori culto (nonché di moda).

Non a caso Rough è uno degli arretrati che vengono più frequentemente richiesti alla Star Comics e sono in via di pubblicazione molte altre opere di quello che è ormai considerato un maestro della commedia adolescenziale.


in due parole
Manga tra i più riusciti di Mitsuru Adachi, serializzato in Giappone dal 1987, racconta del rapporto tra il nuotatore Keisuke Yamato e la tuffatrice Ami Ninomiya, due promesse dello sport giapponese.