Salta direttamente al contenuto

Planetary

gli Archeologi dell’Impossibile dell’Universo WildStorm
Scheda di  |   | enciclopedia/


Planetary
Planetary


Planetary
- In due parole

Capolavoro di Warren Ellis e John Cassaday. Planetary è un continuo omaggio al fumetto, alla letteratura ed al cinema. I protagonisti sono archeologi con superpoteri che, vivendo incredibili avventure, cercano di ricostruire la storia segreta del loro mondo.

Quando nasce e chi la crea?

Warren Ellis, sceneggiatore, e John Cassaday, disegnatore, sono gli autori di quest’incredibile serie prodotta dalla WildStorm di Jim Lee, poi inglobata dalla DC Comis. La prima apparizione è avvenuta in una breve storiella di otto pagine, intitolata semplicemente Planetary Preview, come appendice a Gen13 n.33 e C-23 n.6 nel settembre del 1998 e successivamente, nell’aprile del 1999, la casa editrice decide di lanciare Planetary n.1. La serie è formata solamente da 31 albi; 27 numeri della serie regolare, il Preview e tre speciali, per i quali ci è voluta la bellezza di un intero decennio per vedere la conclusione della trama imbastita dallo scrittore, avvenuta solo nel dicembre del 2009. I motivi di tale ritardo sono da attribuire ad un periodo di malattia di Ellis e ad altri progetti paralleli che avevano entrambi gli artisti, ma forse la verità è che ogni albo è studiato e preparato nei minimi particolari, tanto da essere delle opere quasi maniacali, e non sarebbero stati pubblicati se i due autori non fossero stati totalmente convinti del risultato.
In Italia le storie sono state proposte esclusivamente dalla Magic Press, in tre diverse edizioni. In forma parziale e incompleta, prima nella rivista raccoglitore Wildstorm e dopo nel formato Absolute. L’unica versione che presenta la saga per intero è la raccolta in volumetti da libreria, che in cinque tomi ripropone tutto il materiale esistente.

Che cos’è Planetary?

Planetary è un’organizzazione, diretta dall’enigmatico Quarto Uomo, con sedi in tutto il mondo, che s’incarica di studiare la vera storia del pianeta Terra (da qui il nome) e tutto ciò che sfugge alla normale comprensione degli uomini, indagando fino alle fondamenta dell’Universo WildStorm.
Grazie al lavoro degli autori, in ogni albo, il lettore più anziano ed esperto può riscoprire, in una veste totalmente nuova, i suoi eroi e ricordi dell’infanzia in un magistrale gioco di citazioni, mentre quello più giovane ed occasionale può godersi uno dei migliori fumetti degli ultimi anni.
Nelle pagine di quest'opera si possono trovare spunti di tutti i tipi, a partire dallo stesso mondo dei fumetti, dove i cattivi sono un gruppo chiamato semplicemente i 4 (in sintesi, la controparte malvagia dei famosi Fantastici Quattro della Marvel), che ingaggeranno un machiavellico scontro senza esclusione di colpi con i nostri eroi durante l’intera durata della serie. Inoltre, compariranno le versioni WildStorm della Justice League of America, dell’Incredibile Hulk, della spia Nick Fury e tantissimi altri... davvero impossibili elencarli tutti.
Oppure, appariranno varie società segrete, alcune pronte a difendere il mondo (come quella formata dalle controparti di Doc Savage, Tarzan e The Shadow, famosi protagonisti dei Pulp Magazine dell’inizio del XX secolo), mentre altre invece cercheranno di dirigere dietro le quinte i destini dell’umanità (e facendo il verso alla Lega degli Straordinari Gentlemen di Alan Moore, Ellis presenta la sua formazione con personaggi della letteratura popolare come Sherlock Holmes, Dracula ed il mostro di Frankestein).

Planetary
disegni di John Cassaday

(c) WildStorm Productions/DC Comics

Planetary<br>disegni di John Cassaday<br><i>(c) WildStorm Productions/DC Comics</i>
Il Bleed è una sorta di sistema circolatorio dell’Universo WildStorm, formato da migliaia di realtà e Terre alternative, e attraversandolo gli eroi possono viaggiare tra le diverse dimensioni. Dopo i mega-crossover Crisi Infinita e 52 della DC Comics (e dopo che la WildStorm è diventata una sottoetichetta della DC) fu restaurato il Multiverso distrutto durante Crisi sulle Terre Infinite, ma questa volta composto solo da 52 Terre alternative ed il concetto di Bleed fu incluso anche nelle pubblicazioni DC, di cui l’Universo WildStorm fa parte come Terra-50.
Per quanto riguarda il grande schermo, non mancano i rimandi agli insetti giganti che spopolavano nelle sale degli anni ’50, ed è particolarmente presente il cinema asiatico, con riferimenti a Godzilla, il re dei mostri, e film di arti marziali o d’azione alla John Woo.
Non sono risparmiati neanche accenni a famosi show radiofonici come il mitico Lone Ranger, il famoso pistolero che usava pallottole d’argento.
Come nelle serie StormWatch e The Authority, sempre sceneggiate da Ellis, anche in Planetary è presente il Bleed, ed i nostri esperti studieranno la zona che serve da collegamento tra le varie dimensioni del Multiverso.
Infine, ricordiamo i tre speciali che vedono Planetary interagire con la potentissima The Authority, svolgere delle indagini a Gotham City ed, in una storia fuori continuity, affrontare faccia a faccia Superman, Batman e Wonder Woman, la Trinità della DC Comics.

Vignette tratte dai vari albi della serie Planetary
Disegni di John Cassaday

(c) WildStorm Productions/DC Comics

Vignette tratte dai vari albi della serie Planetary<br>Disegni di John Cassaday<br><i>(c) WildStorm Productions/DC Comics</i>

Chi sono i membri della Planetary?

I Figli del Secolo sono gente nata la mezzanotte tra il 31 dicembre del 1899 ed il 1° gennaio del 1900, con la caratteristica di non poter invecchiare dopo una certa età (ma possono morire) e di possedere qualche tipo di potere superumano. Anche i loro figli nascono con abilità superiori al resto delle persone. Elijah Snow. È un Figlio del Secolo, nato il 1° gennaio del 1900, con la capacità di non invecchiare e di manipolare la temperatura fino allo zero assoluto. È la mente del gruppo ed un ottimo detective, dato che agli inizi del XX secolo è stato allievo di Sherlock Holmes.

Jakita Wagner. Donna avvenente e braccio armato di Planetary. Dotata di grandi poteri fisici, dato che è quasi invulnerabile e possiede superforza e supervelocità. Inoltre, è esperta nel combattimento corpo a corpo. Le sue facoltà derivano dal fatto che suo padre era un Figlio del Secolo.

The Drummer (identità sconosciuta). Il più giovane del gruppo, con l’abilità di comunicare con tutti i sistemi elettronici e di percepire e decodificare molti tipi di energia, anche quella mistica. Non è un agente sul campo e non partecipa alle missioni rischiose, dato che non ha alcuna abilità in combattimento. Nulla si sa sul suo passato o di come ha ottenuto i propri poteri. Lo chiamano The Drummer (il batterista) perché per sfruttare le sue doti usa un paio di bacchette per batteria che porta sempre con sé.

Ambrose Chase. Altro agente operativo di Planetary, in grado di manipolare il tempo a suo piacimento in una limitata area. Si sa che ha ereditato i poteri da suo padre, che era stato usato dal governo americano e da Randall Dowling come cavia in esperimenti per dotare le persone di superpoteri.

La squadra operativa di Planetary: Jakita Wagner, The Drummer ed Elijah Snow
Disegni di John Cassaday

(c) WildStorm Productions/DC Comics

La squadra operativa di Planetary: Jakita Wagner, The Drummer ed Elijah Snow<br>Disegni di John Cassaday<br><i>(c) WildStorm Productions/DC Comics</i>

Chi sono i loro nemici?

Randall Dowling (versione WildStorm -v.w.- di Mister Fantastic dei Fantastici 4). Capo dei 4 e scienziato geniale. È il classico burattinaio che trama nell'ombra. Gioca una specie di partita a scacchi con Elijah Snow, che riesce a scoprire la natura dei suoi poteri solo alla fine della storia.

Kim Süskind (v.w. della Donna Invisibile). Amante di Dowling e la sua killer personale, dato che è in grado di rendersi invisibile e creare campi di forza, abilità sfruttate dalla donna per prendere di sorpresa gli avversari.

William Leather (v.w. della Torcia Umana). Può creare una specie di fiamma blu attorno al suo corpo, che gli permette di volare e lanciare scariche di energia. Per questo motivo è mandato in missione per conto dei 4 e si scontra in varie occasioni con la squadra operativa di Planetary.

Jacob Greene (v.w. di Benjamin Grimm, la Cosa dei F4). Era il pilota della missione che ha trasformato i 4. Di lui si sa solo che è duro da uccidere.

Altri personaggi

La Cospirazione degli Straordinari. Un gruppo di persone fuori dal comune che, tra la fine del XIX e l’inizio del XX secolo, trama nell’ombra per manipolare e dirigere l’umanità.
La Cospirazione degli Straordinari è composta da alcuni tra i più famosi protagonisti di romanzi della letteratura mondiale:
  • Sherlock Holmes, di Arthur Conan Doyle;
  • Il conte Dracula, di Bram Stoker;
  • Il barone Victor Frankestein e la sua creatura, di Mary Shelley;
  • John Griffin, l’Uomo Invisibile, di H.G. Welles;
  • Robur il conquistatore, di Jules Verne;
  • L’occultista Thomas Carnacki, di William Hope Hodgson.

La Società Segreta. Un team di eroi che difendeva l’ignaro pianeta nella prima metà del XX secolo. Sembra essere formato esclusivamente da Figli del Secolo.
La Società Segreta è formata da vari personaggi delle Riviste Pulp:
  • Doc Brass, vero nome Axel Brass (v.w. di Doc Savage);
  • Lord Blackstock, vero nome Kevin Sack (v.w. di Tarzan, Lord Greystoke);
  • Della lista, solo i primi quattro sono stati mostrati come Figli del Secolo nella serie, degli ultimi tre non si ha la certezza.
  • The Spider, vero nome Bret Leather (v.w. di The Shadow);
  • Hark (v.w. di Fu Manchu);
  • Edison, l’inventore (v.w. di Tom Swift);
  • Jimmy, la spia segreta (v.w. di Operator #5);
  • L’aviatore (v.w. di G-8).
The Authority. Una squadra di supereroi, creata sempre da Warren Ellis, che cerca di far diventare il mondo un posto migliore a suon di cazzotti, spodestando tiranni e governi corrotti. È il gruppo più potente dell’Universo WildStorm e la prima linea di difesa contro invasioni spaziali o da altre dimensioni. Persino Planetary cerca di stare alla larga da questa variante della JLA di Grant Morrison, che non si fa scrupoli nel massacrare i loro avversari.
I membri del team sono:
  • Jenny Sparks, "lo Spirito del XX Secolo" e altra Figlia del Secolo, dai poteri elettrici;
  • Jack Hawksmoor, "Il dio delle città";
  • Swift, alias Shen Li-Min, "La cacciatrice alata" (v.w. della Donna Falco);
  • Apollo, "Il re del sole" (v.w. di Superman);
  • Midnighter, "Il notturno guerrafondaio" (v.w. di Batman);
  • Engineer, alias Angela Spica, "Il costruttore" (v.w. di Lanterna Verde);
  • Doctor, alias Jeroen Thornedike, "Lo sciamano globale".

Anna Hark. Figlia di Hark della Società Segreta e attuale capo della Hark Corporation. Oltre all’impero economico del padre ha ereditato la facoltà di invecchiare molto lentamente.

John Stone (v.w. di Nick Fury, capo dello S.H.I.E.L.D.). Superspia a capo dello S.T.O.R.M., un’organizzazione di spionaggio, e alleato di vecchia data di Elijah Snow.

Dick Grayson (v.w. di Robin) e Jasper (v.w. del Joker). Grayson dirige la sede di Planetary a Gotham City e Jasper è il suo assistente. Nell’incontro tra Planetary e Batman, scopriamo che nell’Universo WildStorm esiste anche una Gotham City e grazie ad un ragazzo che può aprire varchi dimensionali, la squadra operativa si trova di fronte al Cavaliere Oscuro. In questa particolare storia, Elijah Snow accenna anche al fatto che nel 1986 ha partecipato a Crisi sulle Terre Infinite, il famoso mega cross-over della DC Comics.

Guida alla lettura


Magic Press - Prima Edizione (incompleta, mancano i n. 22/27 della serie regolare):
  • Rivista Wildstorm n. 1/5, n. 9, n. 11/13, n. 15/17, n. 22, n. 24, n. 28, n. 30 e n. 33/35: sono pubblicati gli albi Planetary n. 1/21 + Planetary Preview;
  • Rivista Wildstorm n. 14: crossover Planetary/Authority;
  • Rivista Wildstorm n. 29: crossover Planetary/Batman;
  • Rivista Wildstorm n. 33/34: crossover Planetary/JLA.

Magic Press - Seconda Edizione (completa):
  • Planetary Vol. 1: Intorno al mondo. Raccoglie Planetary n. 1/6 + Planetary Preview;
  • Planetary Vol. 2: Il Quarto Uomo. Raccoglie Planetary n. 7/12;
  • Planetary Vol. 3: XX Secolo, addio. Raccoglie Planetary n. 13/18;
  • Planetary Vol. 4: Archeologia Spaziotemporale. Raccoglie Planetary n. 19/27;
  • Planetary Vol. 5: Mondi in collisione. Raccoglie Planetary/Authority, Planetary/JLA e Planetary/Batman.

Magic Press - Terza Edizione (incompleta, mancano i n. 13/27 della serie regolare e gli speciali):
  • Absolute Planetary vol. 1. Contiene Planetary n. 1/12 + Planetary Preview.

Copertina del volume Planetary: Mondi in Collisione pubblicato dalla Magic Press
Disegni di John Cassaday

(c) Magic Press/WildStorm Productions/DC Comics

Copertina del volume Planetary: Mondi in Collisione pubblicato dalla Magic Press<br>Disegni di John Cassaday<br><i>(c) Magic Press/WildStorm Productions/DC Comics</i>

In giro per la rete

Magic Press
il sito ufficiale della Casa Editrice.

Wikipedia
la pagina dedicata dall'enciclopedia open source Wikipedia.

Checklist 1 e 2 delle pubblicazioni italiane
da "Cambiareomorire"

Dicono di loro

"Ultima fermata per gli Archeologi dell'impossibile in un volume che raccoglie le storie conclusive di una delle migliori serie di fantascienza a fumetti degli ultimi anni."
[da "Corriere della Fantascienza", recensione del Vol. 4]
"E’ uno strano mondo. Facciamo in modo che non cambi".
[da "AmazingComics.it", articolo sulla serie]
"Planetary non vi mette davanti soluzioni."
"Planetary non ha eroi che risolvono tutto."
[da "Cup Of Pino 5.0, Il viaggio di un maledetto blogger verso il sogno americano dei comics!"]

Condividi questa pagina...