Salta direttamente al contenuto

Justice League of America

iI supergruppo più potente dell’Universo DC
Scheda di  |   | enciclopedia/


Justice League of America
JLA


Justice League of America

Articolo

Scheda

  • Superman
    capostipite di tutti i supereroi, creato nel 1938 da Jerry Siegel e Joe Shuster

Quando nasce e chi la crea?

La prima apparizione della Justice League of America (JLA) risale al febbraio 1960 nell’albo The Brave and the Bold n.28, da una idea dell’editor della DC Comics Julius Schwartz, la penna di Gardner Fox, le matite di Mike Sekowsky e le chine di Murphy Anderson. Il concetto di base era quello di rinverdire i fasti della vecchia Justice Society of America e riunire nella stessa testata i maggiori calibri della scuderia. Il successo tra il pubblico fu tale che la sua concorrente diretta, la Marvel Comics, in pochi anni utilizzò lo stesso sistema creando prima i Fantastici Quattro e successivamente i Vendicatori.

Che cos’è la Justice League of America?

Da sempre la JLA è la nave ammiraglia della DC Comics, il super-gruppo formato dai suoi esponenti più poderosi e rappresentativi. Ovviamente, nell’arco degli anni ha avuto molte formazioni diverse che possiamo suddividere idealmente in alcuni periodi.

JLA pre-Crisi

Parliamo della JLA originale, quella antecedente al mega-evento Crisi sulle Terre Infinite. Questa prima incarnazione comprendeva i sette personaggi più popolari e potenti della DC Comics: Superman, Batman, Flash (Barry Allen), Lanterna Verde (Hal Jordan), Wonder Woman, Aquaman e Martian Mahunter, supportati dalla mascotte "Snapper" Carr. In seguito si unirono altri eroi tra cui Freccia Verde, Atomo e Hawkman.

Successivamente la JLA sposta la sua base di operazioni in un satellite orbitante intorno alla Terra ed arrivano nuovi eroi come Zatanna, Hawkwoman, Elongated Man, Firestorm e Red Tornado.

Date le scarse vendite della testata e il successo dei suoi super-gruppi di adolescenti come i Giovani Titani (New Teen Titans) o la Legione di Supereroi, la DC decide di abbassare l’età media della JLA. Aquaman scioglie la vecchia formazione e insieme a Martian Manhunter, come guide, formano una nuova Lega con eroi come Vibe, Vixen, Gypsy e Acciaio. La base si trasferisce questa volta nella città di Detroit. Paradossalmente, con la formazione più debole di sempre la JLA deve affrontare Crisi sulle Terre Infinite, la maggior catastrofe dell’Universo DC (d’ora in poi DCU).

La prima apparizione della JLA
copertina dell’albo The Brave and the Bold n.28

(c) DC Comics

La prima apparizione della JLA<br>copertina dell’albo The Brave and the Bold n.28<br><i>(c) DC Comics</i>

JLA post-Crisi

Dopo la distruzione del Multiverso e la creazione di un’unica Terra e una singola linea temporale le origini della JLA, come quelle di tutti i personaggi DC, furono riscritte. In generale la storia era quasi la stessa ma con alcune importanti variazioni. Quella più eclatante fu l’esclusione di Superman e Batman come membri fondatori, mentre Wonder Woman fu sostituita da Black Canary come rappresentante femminile nel team. I cinque giovani eroi di questa nuova versione decisero di essere un gruppo come era stato in passato la JSA, ma cambiando il termine "Society" per il più moderno e meno formale "League".

JLA di Giffen & De Matteis

Questa nuova incarnazione rinominata JLI, dato che aprì ambasciate in tutto il mondo, era gestita dal miliardario Maxwell Lord e della squadra originale restavano solo Black Canary, tornata nel gruppo, e Martian Manhunter. Si unirono al gruppo eroi come Booster Gold, Blue Beetle, Fire, Ice, Lanterna Verde (Guy Gardner), Capitan Atom, ecc. Le trame eroistiche diventarono di secondo piano, per dare più spazio ad una serie di sketch e gag divertenti tra i vari personaggi. Questa vena umoristica ebbe molto successo tra i lettori, ma all’interno della DC non piaceva che il suo super-gruppo fosse una parodia di se stesso.

I membri della Justice League International

(c) DC Comics

I membri della Justice League International<br><i>(c) DC Comics</i>

JLA di Morrison e Waid

I capi della casa editrice affidano allo scrittore Grant Morrison, che in precedenza aveva risollevato le testate di Animal Man e Doom Patron, il compito di riportare la JLA al suo vero status di "gruppo più potente dell’universo". In poche pagine, l’autore sbaraglia la vecchia Lega, e mette insieme l’originale JLA con: Superman, Batman, Wonder Woman, Aquaman, Martian Manhunter, Flash (Wally West) e Lanterna Verde (Kyle Rainer). Ovviamente con questa mossa, e grazie anche alle trame ed i disegni, la JLA schizza in vetta alle vendite negli USA.
Mark Waid succede a Morrison e mantiene il cast precedente ed il livello di popolarità, ma cambia le tematiche della serie. Questa volta le minacce cosmiche lasciano spazio ad un vena introspettiva che scava nella psiche privata dei supereroi e studia le dinamiche di gruppo tra colleghi.

La prima copertina della JLA di Grant Morrison

(c) DC Comics

La prima copertina della JLA di Grant Morrison<br><i>(c) DC Comics</i>

Chi sono i leaguers?

Superman (Clark Kent, nell’identità umana, e Kal-El, in quella aliena). Membro fondatore nella versione pre-Crisi. Il primo e più potente supereroe di ogni tempo. L’uomo di Krypton da solo può fare tutto quello che fanno gli altri, ma i suoi poteri sono ridimensionati dopo Crisi sulle Terre Infinite. Visto da tutti come il leader nato della JLA per il rispetto che incute la sua mera presenza.

Batman (Bruce Wayne). Membro fondatore nella versione pre-Crisi. Il "vero" leader della JLA. È l’unico a non essere dotato di superpoteri ma tiene in scacco tutti gli altri membri del team che eseguono i suoi ordini senza discutere. L’uomo pipistrello partecipa solo part-time nella Lega per poter continuare la sua lotta per le strade di Gotham City.

Wonder Woman (principessa Diana). Membro fondatore nella versione pre-Crisi. La più potente e bella donna del DCU. È il membro più esperto nell’arte del combattimento ed anche l’ambasciatrice ufficiale della JLA oltre che dell’isola Paradiso, la sua patria. È l’anima del team, tutti si confidano con lei che ha sempre un consiglio o una parola di conforto per i suoi amici.

Flash II (Barry Allen). Membro fondatore in entrambe le versioni. L’uomo più veloce della Terra è anche il primo leader del gruppo dopo la sua formazione, nell’era post-Crisi. È il tattico della squadra e l’uomo su cui tutti contano in battaglia e nelle decisioni importanti. Si sacrifica durante Crisi sulle Terre Infinite per salvare l’universo.

Flash III (Wally West). Nipote di Barry Allen e antico Kid Flash. Eredita titolo e posto nella JLA dopo la morte dello zio. Nella dinastia dei Flash ha un ruolo di primo ruolo, essendo l’unico che ha superato la velocità della luce ed è rimasto in vita, scoprendo anche la Forza della Velocità o Speed Force, da cui traggono il potere i velocisti della DC.

Lanterna Verde II (Hal Jordan). Membro fondatore in entrambe le versioni. Portatore dell’anello del potere donatogli dai Guardiani dell’Universo che può materializzare ogni suo pensiero. Considerato la miglior Lanterna Verde nella storia del Corpo delle Lanterne Verdi. Grande amico di Flash II e di Freccia Verde.

Lanterna Verde III (Kyle Rainer). Dopo la distruzione dei Guardiani dell’Universo e del Corpo delle Lanterne Verdi per mano di un Hal Jordan posseduto dall’entità Parallax, Kyle diventa l’unica e più potente Lanterna Verde di tutti i tempi, dato che il suo anello non ha più la debolezza contro il colore giallo. All’inizio si sente scomodo in mezzo ai suoi colleghi per la sua inesperienza ed il continuo paragone con Hal Jordan, ma col tempo e l’amicizia di Flash III riuscirà a farsi valere.

Aquaman (Arthur Curry, nell’identità umana, e Orin, in quella atlantidea). Membro fondatore in entrambe le versioni. Re dell’Atlantida e Signore dei Sette Mari. Ha un carattere chiuso verso gli abitanti di superficie e anche verso i suoi colleghi. Partecipa controvoglia alla JLA, mettendo sempre al primo posto i suoi doveri di monarca.

Martian Manhunter (John Jones, nell’identità umana, e J’onn J’onzz, in quella aliena). Membro fondatore in entrambe le versioni. Ultimo sopravvissuto del pianeta Marte. L’unico personaggio che è apparso in tutte le incarnazioni della JLA. Il membro più potente e più sottovalutato del gruppo. Possiede tutti i poteri di Superman ma è anche un telepate, un mutaforma e può rendersi intangibile e invisibile. Il suo tallone d’Achille è il fuoco.

Black Canary II (Dinah Lance Junior). Membro fondatore nella versione post-Crisi. È la figlia della Black Canary della Justice Society ed è anche una mutante, che possiede un potente urlo sonico. Legata sentimentalmente a Freccia Verde.

Freccia Verde (Oliver Queen). L’arciere del DCU dalla mira infallibile. È il sesto membro ad unirsi alla JLA dopo i fondatori. Legato sentimentalmente a Black Canary. Durante l’inizio della carriera del gruppo è il finanziatore misterioso della JLA.

Atomo (Ray Palmer). Il settimo componente della JLA originale. È un fisico ed una delle menti della JLA. Possiede il potere di potersi ridurre a dimensioni microscopiche.

Hawkman (Carter Hall). Membro fondatore della JSA, entra nella JLA per fare da guida ai giovani eroi e per essere il nesso tra i due super-gruppi.

Oracolo (Barbara Gordon). L’ex Batgirl, costretta in sedia a rotelle dal Joker. Non potendo lottare il crimine in prima persona, Barbara si crea l’identità di Oracolo e gestisce un rete d’informazione on-line al servizio della JLA e tutti i supereroi in genere.

Quasi tutti i personaggi DC si sono prima o poi uniti alla JLA e tra essi ricordiamo i più potenti e importanti come: Capitan Marvel (Shazam), il più potente tra i mortali e l’unico essere che può tenere testa a Superman in combattimento; il Dr. Fate, il mago supremo del DCU; Firestorm, l’uomo nucleare; l’androide Red Tornado; la maga Zatanna, Capitan Atom o i Nuovi Dei Orion, Big Barda e Mister Miracle.

Chi sono i loro amici?

Justice Society of America. Chiamata semplicemente JSA. È il primo super-gruppo della storia del fumetto mondiale, formato da eroi del calibro di Flash I (Jay Garrick), Lanterna Verde I (Alan Scott), Black Canary I (Dinah Lance Senior), Atomo I (Al Pratt), Hawkman, lo Spettro, Dr. Fate, Wildcat, Hourman, Starman, Sandman, ecc.

I giovani Titani. Le spalle adolescenti degli eroi riunitesi in gruppo come i loro mentori. La formazione iniziale include Kid Flash (Wally West e futuro Flash III), Robin (Dick Grayson e futuro Nightwing), Aqualad, Speedy e Wonder Girl. Con tempo sono cresciuti e si sono aggiunti altri eroi come Cyborg, Changeling, Raven, Starfire, ecc.

Young Justice. Gli eroi più giovani del panorama della DC Comics. Il primo nucleo è formato da Robin III (Tim Drake), Superboy (clone di Superman e Lex Luthor) e Impulse (Bart Allen, nipote di Barry e futuro Kid Flash II e Flash IV).

I Guardiani dell’Universo ed il Corpo delle Lanterne Verdi. Rispettivamente, i capi ed il gruppo di cui fanno parte Hal Jordan, Guy Gardner e John Stewart. Kyler Rainer, trasformatosi in Ion, riformerà il Corpo delle Lanterne Verdi.

Doom Patrol. Il gruppo di emarginati e freaks del DCU, da cui Stan Lee prese ispirazione per gli X-men. Essi sono il Capo, Robotman, Elasti-Girl e Negative-Man.

Adam Strange. L’eroe umano del pianeta Rann nella falsariga di Flash Gordon.

Chi sono i loro nemici?

Lega dell’Ingiustizia o Injustice League. È il gruppo che riunisce i maggiori villain del DCU, normalmente formata dalle nemesi dei membri della JLA. Anche loro hanno avuto molte incarnazioni e di solito ne fanno parte Lex Luthor, il Joker, Cheetah, Circe, Black Manta, Sinestro, Capitan Cold, ecc.

La Lega dell’Ingiustizia al gran completo

(c) DC Comics

La Lega dell’Ingiustizia al gran completo<br><i>(c) DC Comics</i>

Sindacato del Crimine (o Krimine) d’America. La controparte negativa della JLA formata da Ultraman, Owlman, Super Woman, Johnny Quick e Power Ring. Nella versione pre-Crisi sono originari di Terra-3 mentre in quella post-Crisi provengono dall’universo di Anti-materia. In entrambe le formazioni non esistono i corrispettivi di Aquaman e Martian Manhunter.

La Società. Formata da Alex Luthor di Terra-3 per i suoi scopi durante Crisi Infinita. I capi sono Alex Luthor (sotto le mentite spoglie del Lex Luthor), Talia Al Ghul, Doctor Psycho, Deathstroke, Black Adam e Calculator. Questa versione estesa della Lega dell’Ingiustizia riunisce centinaia di super-criminali.

Darkseid. Il tiranno di Apokolips e leader delle Furie. Forse il più grande criminale del DCU e uno dei pochi esseri che può competere con Superman in potere.

Doomsday. L’essere più potente e spietato del DCU, inoltre l’unico che è riuscito ad uccidere Superman a mani nude. In quella stessa occasione in pochi minuti sbaragliò la JLI e in un’avventura successiva sconfisse anche la JLA di Morrison.

Della lista dei nemici della JLA, che potrebbe includere quasi tutti i cattivi del DCU, vanno almeno citati anche: gli alieni di Appellax, la minaccia che unisce gli eroi per la prima volta (sia nella versione pre-Crisi che post-Crisi); Starro il Conquistatore, il primo nemico della JLA pre-Crisi; l’androide Amazo ed il suo creatore il professore Ivo; il demone Neron; gli immortali Vandal Savage e Ras Al Ghul; il cacciatore di taglie Lobo (a volte alleato della JLA).

Guida alla lettura


JLA Pre-Crisi:
  • Le prime storie furono pubblicate nel febbraio e nel luglio del 1966 su Albi del Falco n.514 e n.533 della Mondadori. Successivamente sono state tradotte altre storie ma senza un ordine cronologico e con molte lacune. Questi fumetti sono di difficile reperibilità ed hanno un costo elevato, data l’epoca di pubblicazione.
  • Crisi sulle Terre Multiple 1-4, Planeta de Agostini. Collana che raccoglie tutti gli incontri/scontri tra la JLA di Terra-1, la JSA di Terra-2 e il Sindacato del Crimine di Terra-3.

Crisi sulle Terre Infinite (per capire il concetto di pre-Crisi e post-Crisi, oltre ad essere un’imperdibile storia):
  • Play Saga 1-8, Play Press.
  • Crisi sulle Terre Infinite - Edizione Assoluta, Planeta de Agostini.
  • I più grandi supereroi della Terra, Planeta de Agostini con il Corriere dello Sport - Stadio.

JLA post-Crisi:
  • Volume Secret Origins, Play Book 7, Play Press. Con le origini della JLA affrontando gli alieni di Appelax.
  • JLA Anno Uno, Play Press. La miniserie JLA Year One, apparsa in appendice a JLA 7-19 e che racconta il primo anno di vita del team con i cinque membri fondatori.
  • JLA Incarnazioni, Planeta de Agostini. Il seguito di Anno Uno, con sette storie che ripercorrono le varie formazioni della Lega.
  • Justice League 1-33, Play Press. Contiene la serie della JLA/Justice League International 1-21, alcuni Annual e le miniserie Legends e Millenium.
  • American Heroes 15-35, Play Press. Contiene JLI/JLA 21-40 e Justice League Europe 1-16.
  • Play Magazine 18/19 (numero doppio) e Play Press Presenta 6, Play Press. Le origini segrete della JLA di Morrison.
  • JLA 1-22, Play Press. Contiene la JLA di Grant Morrison.
  • JLA TP 1-20, Play Press. Contiene il ciclo finale di Morrison, la JLA di Mark Waid e autori successivi.

Crisi d’identità, Crisi di Coscienza, Crisi Infinita e JLA post-Crisi Infinita:
  • Crisi d’identità, Planeta de Agostini.
  • JLA Vol. 1-3, Planeta de Agostini. Contiene Crisi di Coscienza.
  • Crisi Infinita 1-4, Planeta de Agostini. Contiene Crisi Infinita 1-7, Crisi Infinita Archivi Segreti e gli Special di Criminali Uniti, Progetto OMAC, La guerra Rann/Thanagar e Il Giorno della Vendetta.
  • JLA 1-in fase di pubblicazione, Planeta de Agostini. Contiene JLA Vol.2.
  • JSA 3-4, Planeta de Agostini. Contiene parte della Saga del Fulmine, da leggere insieme a JLA 5.

Altri volumi:
  • JLA: Terra 2, Play Press. Prima apparizione del Sindacato del Crimine dell’universo di antimateria di Grant Morrison.
  • JLA: Paradiso perduto, Play Press Presenta 8, Play Press. Completa la storia iniziata in JLA 4 scritta da Grant Morrison.
  • Heaven’s Ladder, Play Press.
  • JLA/JSA: Vizi e Virtù, Play Press.
  • JLA contro Titani, Play Press.
  • JLA/Vendicatori, Marvel Italia/Panini. Apparsa su Le Battaglie del Secolo 22/25 che racconta lo scontro tra i due super-gruppi.
  • JLA contro Wildcats, Play Magazine 30, Play Press.
  • JLA/Cyberforce, Planeta de Agostini.

La JLA di Alex Ross

(c) DC Comics

La JLA di Alex Ross<br><i>(c) DC Comics</i>

JLA di Alex Ross, versione alternativa della Lega vista dal geniale illustratore:
  • Volume Justice League of America: Origini Segrete, Play Press.
  • Volume Justice League of America: Libertà e Giustizia, Play Press e Planeta de Agostini.
  • Justice 1-6, Planeta de Agostini. Contiene la miniserie Justice 1-12 con lo scontro tra la JLA e la Legion of Doom.


Vedere anche...

Articolo

Scheda

  • Superman
    capostipite di tutti i supereroi, creato nel 1938 da Jerry Siegel e Joe Shuster

Condividi questa pagina...