Salta direttamente al contenuto

Corto Maltese

il romantico marinaio creato da Hugo Pratt nel 1967
Scheda di  |   | enciclopedia/


Corto Maltese
 


Corto Maltese


Pagina 1 *
Pagina 2

Anteprima

Scheda IT-CMALT-1

Quando nasce e chi lo crea

Corto Maltese è il più famoso ed importante personaggio dell'autore veneziano Hugo Pratt (1927-1995). La sua prima apparizione avviene nel 1967 all'interno della rivista Sgt. Kirk, edita dall'editore genovese Ivaldi, nel corso del storia ad episodi "Una Ballata del Mare Salato", ambientata tra il 1913-1915 nell'arcipelago melanesiano dell'Oceano Pacifico. La personalità di Corto Maltese emerge prepotentemente dalle pagine del lungo racconto corale, tanto che quando nel 1970 Pratt inizia a lavorare a Parigi per l'editore Casterman a delle storie avventurose di 20 pagine ciascuna per la rivista "Pif", lo promuove protagonista di 21 episodi ambientati in varie parti del mondo durante la grande guerra. Il successo riscosso spinge l'autore italiano, poi trasferitosi in Svizzera, a proseguire la serie realizzando, dal 1974 al 1989, 7 storie lunghe per vari editori italiani e francesi, ben presto tradotte e pubblicate in tutto il mondo, in cui fa vivere al proprio personaggio storie avventurose e filosofiche, piene di personaggi storici, e in cui riflette le proprie esperienze personali di viaggio e il suo approccio cosmopolita all'esistenza. La fama planetaria raggiunta da Corto Maltese spinge Pratt a raccontarne le avventure anche in due romanzi e in uno spettacolo teatrale, cui seguono una serie di cartoni animati negli anni '70 e di film di animazione a partire dal 1997.

Corto Maltese
acquerello di Hugo Pratt

(c) 2005 Cong S.A.

Corto Maltese<br>acquerello di Hugo Pratt<br><i>(c) 2005 Cong S.A.</i>

Chi è Corto Maltese

Marinaio spesso appiedato, pirata senza averne le qualità e la cattiveria, Corto Maltese è il prototipo dell'avventuriero del XX secolo che deve scontrarsi constantemente, durante le sue affannose ricerche di qualche misterioso tesoro, con le contraddizioni politiche e militari che condizionano gli equilibri geopolitici dell'epoca in cui agisce. Di tendenza anarchica, indolente e romantico, amante della ricchezza e della cultura, cosmopolita che si trova a suo agio in qualsiasi parte del mondo, Corto Maltese alterna atti di estrema generosità al più bieco cinismo, sempre accompagnato dall'ironia, arte che esercita prima di tutto su di se stesso.

Frank Miller, nel celebre "Dark Knight Returns" (1986), ha omaggiato il marinaio di Pratt chiamando Corto Maltese un'isola al centro di tensioni politiche internazionali. Stesso tributo anche nel film "Batman" (1989) di Tim Burton. Hugo Pratt sceglie il nome del suo personaggio basandosi per "Corto" su un personaggio della serie Sgt. Kirk (Jimmy Lea, soprannominato appunto Corto), da lui disegnata su testi di Oesterheld, e anche su Kurtz, il personaggio di "Cuore di Tenebra", il romanzo di Joseph Conrad. Il cognome Maltese richiama il romanzo di Dashiell Hammett, "Il Falcone Maltese". L'anello all'orecchio sinistro sfoggiato da Corto Maltese è un segno tipico della marina mercantile, il resto dell'abbigliamento rimanda all'avventuriero irlandese americano O'Keefe, interpretato da Burt Lancaster nel film "Il Trono Nero".

I compagni di viaggio

Nei vari stili narrativi utilizzati da Hugo Pratt per raccontare le avventure di Corto Maltese, molti sono stati i comprimari dell'affascinante marinaio, spesso veri e propri protagonisti che hanno soppiantato, in talune occasioni, lo stesso marinaio. E' il caso di Rasputin, l'esule russo, pazzo assassino, doppio negativo di Corto Maltese e suo eterno complice, fin dalla prima avventura, nella ricerca di qualche improbabile tesoro. Da "Una Ballata del Mare Salato" arrivano anche i cugini Cain e Pandora Groovesnore, che tra colpi d'armi da fuoco e naufragi, sapranno conquistare uno l'amicizia di Corto e l'altra il suo cuore.

Lo strano rapporto tra Corto e Rasputin
da "Corte sconta detta arcana"

(c) 1974 Cong S.A.

Lo strano rapporto tra Corto e Rasputin<br>da "Corte sconta detta arcana"<br><i>(c) 1974 Cong S.A.</i>

Nei Caraibi i compagni prediletti d'avventura sono l'orfano Tristan Bantam, alla ricerca dell'eredità del padre, il professore praghese Jeremiah Steiner, ormai alcoolizzato, e l'erudito mercante Levi Colombia. La presenza femminile nelle avventure di Corto Maltese è sempre numerosa. Troviamo allora la sacerdotessa Bocca Dorata, attenta ai culti esoterici sudamericani almeno quanto agli affari della sua società "Finanziaria Atlantica dei Trasporti Marittimi", la cui proprietà divide con Morgana Dias do Santos Bantam, sorellastra di Tristan. Da ricordare anche l'eterea Soledad Lokaarth, che non sembra condividere i sentimenti che Corto prova per lei, la prostituta Esmeralda, l'avventuriera Venexiana Stevenson e la polacca Louise Brookszowyc che trova la morte in Argentina. Tra i personaggi più affascinanti c'è Cush, il guerriero Dankalo della tribù dei Beni-Amer, uomo di fede e di guerra che si picca d'esser amico di Corto Maltese, e che emigra in un'altra serie di Pratt, Gli Scorpioni del Deserto.

Corto e Venezia
il pensiero di Corto sulla città, da "L'angelo della finestra d'oriente"

(c) 1971 Cong S.A.

Corto e Venezia<br>il pensiero di Corto sulla città, da "L'angelo della finestra d'oriente"<br><i>(c) 1971 Cong S.A.</i>

Tanti poi i personaggi memorabili che compaiono una sola volta: il maori Tarao, il Monaco (sovrano dei Mari del Sud), l'ufficiale della marina imperiale tedesca Christian Slutter, il missionario francescano fratello Sullivan, la rivoluzionaria cinese Shangai Lil, il sosia di Corto Maltese Chevket Pasha, l'algida Hipazia Theone, il maggiore Jack Tippit dell'aviazione americana, il capo Jivaro Maranguè, la bella irlandese Banshee O'Danann, il coraggioso Pierre La Reine (conosciuto solo in sogno).
Notevoli poi i personaggi storici che appaiono nelle varie avventure, talvolta in maniera mascherata come Gabriele D'Annunzio (il poeta di "Favola di Venezia"), Butch Cassidy (ricco borghese in "Tango"), lo scrittore americano Ernest Hemingway e il miliardario Onassis (in "Sotto la Bandiera dell'Oro"), e altri in maniera più svelata come il giovane Capitao Corisco, futuro capo dei cangaçeiros, il generale turco Enver Pasha e quello russo Roman von Ungern Sternberg, lo scrittore svizzero Hermann Hesse e la pittrice Tamara de Lempicka in "Le Elvetiche", e il romanziere americano Jack London in "La Giovinezza". Corto Maltese vede abbattere l'aereo del famoso Barone Rosso, e non purtroppo quello di Hermann Goring in "Cotes de Nuit e Rose di Piccardia", una telefonata di Stalin lo salva da un'esecuzione in "La Casa Dorata di Samarcanda", aiuta perfino Merlino a sventare un'invasione dell'Inghilterra.

Cronologia: 1887-1916

1887| Corto Maltese nasce il 10 luglio 1887 a La Valletta, sull'isola di Malta, da la Niña de Gibraltar, gitana e da un ignoto marinaio inglese della Cornovaglia (come saputo dal volume "Corto Maltese Memorie").

1899| Dopo aver trascorso la prima infanzia a Gibilterra e a Cordoba, frequenta a La Valletta la scuola ebraica diretta dal rabbino Ezra Toledano che lo inizia ai testi dello Zohar e alla Cabbala (come appreso da una serie di acquarelli di Pratt del 1976).

1900| Soggiorna in Cina durante la rivolta dei Boxer, distruggendo un cannone, come mostrato da Lele Vianello nella storia "Il Millantatore", sulla rivista "Corto Maltese" n.9, 09/87.

1904| Corto si imbarca come marinaio sul Vanità Dorada, con cui raggiunge prima Shangai e poi la Manciuria, dove conosce lo scrittore Jack London e frequenta la famiglia Song. In questo periodo conosce anche il giovane Rasputin (episodio "La giovinezza"), con il quale s'imbarca per l'Africa alla ricerca delle miniere di re Salomone.

Corto Maltese e Jack London nella "Giovinezza"

(c) 1981 Cong Sa

Corto Maltese e Jack London nella "Giovinezza"<br><i>(c) 1981 Cong Sa</i>

1905| L'imbarcazione su cui si trovano subisce però un ammutinamento in Indonesia e viene dirottata verso l'America del Sud, più precisamente in Cile e in Argentina.

1906| In Patagonia Corto Maltese conosce il fuorilegge Butch Cassidy, che ritroverà in "Y todo a media luz".

1907| Lo troviamo in Italia, ad Ancona e Venezia dove incontra il futuro Stalin, conoscenza che gli risulterà fondamentale nella storia "La casa dorata di Samarcanda".

1910| Si trova in Messico, come saputo in "Tango y todo a media luz". E' ufficiale in seconda sul Bostonian diretto da Boston a Liverpool. Per difendere il mozzo John Reed viene inserito sulla lista nera dei capitani di mare, avvenimento che lo spinge a dedicarsi alla pirateria e al contrabbando.

1913| Lo troviamo pirata al soldo del misterioso Monaco nel Pacifico meridionale. Il I° novembre, abbandonato dal suo equipaggio, è soccorso da Rasputin, anche lui pirata e complice del Monaco. E' l'inizio di "Una ballata del mare salato".

1914| Insieme a Raputin e ai cugini Grovesnoore raggiunge l'Escondida, l'isola del Monaco.

1915| Dopo l'invasione inglese e il processo per pirateria, il 19 gennaio Corto e Rasputin lasciano l'Escondida per raggiungere l'isola Pitcairn insieme a Tarao.

1916| Corto gira per l'America Latina: dal Suriname (dove conosce l'orfano Tristam Bantam e il Professor Jeremiah Steiner, ne ""Il segreto di Tristan Bantam") alla Guyana francese e al Brasile (in "Appuntamento a Bahia", "Samba con Tiro fisso" e "Un'Aquila nella giungla"). In queste avventure Corto, aiutando Tristan a ricongiungersi con la sorella Morgana, sostiene i Cangaçeiros brasiliani contro dei potenti latifondisti e viene ingannato dalla strega Bocca Dorata durante la ricerca di un antico galeone spagnolo sommerso.

Corto incorona il giovane Capitao Corisco
da "Samba con Tiro Fisso", ciclo delle "Caraibiche"

(c) 1970 Cong S.A.

Corto incorona il giovane Capitao Corisco<br>da "Samba con Tiro Fisso", ciclo delle "Caraibiche"<br><i>(c) 1970 Cong S.A.</i>


Pag.1/2 :: Continua nella pagina successiva

Condividi questa pagina...