Salta direttamente al contenuto






Flash Gordon


Pagina 1
Pagina 2
Pagina 3 *
Pagina 4

Recensione

Scheda

Pag.3/4 :: Torna a pagina precedente

Chi sono i suoi nemici

Primo fra tutti Ming, lo spietato, tiranno di Mongo. Inventato sulla scorta dell'immaginario collettivo di quegli anni che vedeva nel pericolo giallo la principale insidia per il mondo Occidentale, Ming è il crudele, il villain per eccellenza, sicuramente dotato di fascino e di una sua perfida nobiltà. Purtroppo viene fatto morire irrimediabilmente e la riedizione, da parte di Dan Barry, di un figlio di Ming, non sfiora neanche la grandezza dell'originale.

Chi sono i suoi amici?

Il dott. Zarkov, brillante scienziato, impazzito per via dell'isolamento, nel tentativo di trovare una soluzione per la salvezza della terra, diverrà il più fedele amico e il più stretto alleato di Gordon nella lotta per abbattere il crudele regno di Ming.
Dale Arden, la fedele fidanzata di Gordon. È stata vista dai più come l'eterna fidanzata, fedele e sottomessa. Questo anche in contrapposizione con l'altra celebre figura femminile del fumetto: Lois Lane, giornalista d'assalto del Daily Planet e aspirante al fidanzamento con Superman, che rappresenterebbe invece la figura della donna emancipata. Al contrario Dale dimostra in più di una occasione una verve e una indiscutibile personalità. In particolare quando usa le sue arti (è vero, indubbiamente femminili) per escogitare soluzioni che possano salvare il suo Gordon dalla morte. Dale usa la sua affascinante bellezza, generosamente evidenziata dal disegnatore, come una arma, con consapevole orgoglio della potenza che la seduzione può liberare.

A. Raymond: Dale seduce Vultur

(c) 1990 by Kitchen Sink Press

A. Raymond: Dale seduce Vultur<br><i>(c) 1990 by Kitchen Sink Press</i>
Ma Dale non esita neanche a prendere le armi in pugno e battagliare in modo maschio, quando le circostanze lo impongono, come dimostra la bella tavola del 1935,

A. Raymond: Dale e Gordon combattono allo stremo

(c) 1990 by Kitchen Sink Press

A. Raymond: Dale e Gordon combattono allo stremo<br><i>(c) 1990 by Kitchen Sink Press</i>

che pare l'illustrazione di un episodio della guerra civile che da lì a poco infiammerà la Spagna. Tra l'altro questa illustrazione verrà ripresa da Galep per una cover di Tex.
Il Principe Barin, sovrano legittimo di Mongo, innamorato della Principessa Aura; la sposa quando diviene Signore del Regno delle Foreste. Lotterà con Gordon per abbattere il dominio di Ming, sino alla vittoria conclusiva.
Infine Vultur, re degli uomini-falco. Dapprima ostile, sarà debitore a Gordon di eterna riconoscenza, a seguito della salvezza della sua città aerea per opera dell�eroe terrestre e di Zarkov. Sarà alleato con Gordon e Barin contro il dittatore Ming.

Le sue donne

A volte alleate, a volte avversarie, tutte quante non si sottraggono al fascino del bel terrestre, alto e biondo. Prima fra tutte Aura, la bella figlia di Ming, innamorata di Gordon a prima vista non cesserà di ordire intrighi e inganni per poterlo fare suo, fino a quando non convolerà a giuste nozze con il Principe Barin. Ma anche dopo non mancherà di dimostrare nei confronti di Gordon qualcosa di più di una semplice amicizia.

A. Raymond: Aura bacia Gordon sotto lo sguardo indispettito di Dale

(c) 1990 by Kitchen Sink Press

A. Raymond: Aura bacia Gordon sotto lo sguardo indispettito di Dale<br><i>(c) 1990 by Kitchen Sink Press</i>

Azura, la strega-regina dei magici Uomini Blu ricorrerà ai suoi filtri per far perdere la memoria a Gordon e farlo innamorare di sé. Personaggio ricco di dignità regale non trema neanche dinanzi alla morte e anzi, sino all'ultimo, ne approfitta per farsi amare da Gordon.

A. Raymond: Azura, così muore una regina

(c) 1990 by Kitchen Sink Press

A. Raymond: Azura, così muore una regina<br><i>(c) 1990 by Kitchen Sink Press</i>

E ancora Undina, anche lei infida e innamoratissima dell'atletico eroe, regina del Mondo Subacqueo. Infine Fria, regina del Mondo di Ghiaccio: neanche lei si sottrae al fascino di Flash Gordon.


Pag.3/4 :: Continua nella pagina successiva

Condividi questa pagina...