Salta direttamente al contenuto

Alberto Salinas

la scheda enciclopedica del creatore grafico di Dago
Scheda di  |   | enciclopedia/


Alberto Salinas
 


Alberto Salinas

Indiscusso maestro del fumetto sudamericano. A lui si deve la creazione di personaggi come Dago, Dracula, del crociato Goffredo della serie "Secoli bui" e di mille altri. Nato a Buenos Aires nel 1932, è morto a causa di un incidente con un'arma nel 2004.

Biografia

1932| Alberto Cesar Salinas nasce a Buenos Aires il primo novembre del 1932. Figlio d'arte del celebre Josè Louis, indimenticabile autore di Cisco Kid, aveva intrapreso la stessa strada e i suoi primi lavori risentono fortemente dell'influenza artistica paterna.

Il suo lavoro accuratissimo attira l’attenzione di grandi editori presenti sul mercato mondiale, fra cui la Fleetway di Londra. Il suo grande amore per la storia lo porta a collaborare a numerose iniziative editoriali di genere storico.

1961| Nel 1961 realizza per la Casa Editrice Eurostudio di Piero Dami le storie di Spartaco, della battaglia di Lepanto e di "Rurik il vikingo" (sei episodi), mentre "La sedia di Malta" viene pubblicata sul Corriere dei Piccoli.

Sulla rivista “World of Wonder” illustra albi dedicati a personaggi della storia e della letteratura mondiale. Negli anni ’70, per le edizioni San Paolo, pubblica una serie di illustrazioni per l’inserto “Il Giornalino Meraviglia”. Per il periodico portoghese “Jurnal de Cuto” realizza in 196 tavole pubblicate a puntate dal ’71 al ’73 la storia Moira a escrava de Roma e, sempre in quell’anno inizia la proficua e intensa collaborazione con le Edizioni Lancio che avevano immesso allora sul mercato due nuove testate a fumetti, Lanciostory e Skorpio (omonima di una storica rivista argentina).

Ed è su Skorpio che Salinas dà vita ad una serie di fumetti indimenticabili come Continente Nero e Legione Straniera su testi di Julio Alfredo Grassi e, per l’ultima serie, con la collaborazione ai disegni di Carlos Pedrazzini.

1981| Nel 1981, su testi di Robin Wood, crea Dago, forse il suo personaggio più famoso. Con lo stesso sceneggiatore produce altre serie e episodi brevi quali Chaco, I Borgia, I fratelli della Filibusta e lo splendido Dracula, dove viene tracciato un dettagliato profilo di questo personaggio diviso tra leggenda e realtà storica.

Il suo ultimo lavoro, su testi di Ricardo Ferrari, è la serie Secoli bui, la cui pubblicazione è terminata, anche a causa della morte di Salinas.

A Roma, in occasione del salone Expocartoon, ricevette lo Yellow Kid per i suoi cinquantatrè anni di lavoro. Nell'ultimo periodo della sua vita Salinas aveva abbandonato il fumetto per dedicarsi alla pittura.

2004| Alberto Salinas è scomparso il 27 novembre 2004, a seguito di un incidente mentre maneggiava un’arma.

Condividi questa pagina...