Salta direttamente al contenuto

Trappola di vetro

Un maniaco assassino dentro e la furia omicida (collettiva) fuori.
Scheda di  |   | dylandog/


Trappola di vetro
IT-DD-al10


uBCode: ubcdbIT-DD-al10

Trappola di vetro
- Trama

Bloccato nell'appartamento della sua nuova ragazza per festeggiare l'ultimo dell'anno, Dylan e gli altri ospiti seguono in televisione la drammatica escalation di violenza che è esplosa per le strade a causa di un misterioso virus. Intanto, nel palazzo, un maniaco omicida comincia a mietere vittime.

Valutazione

ideazione/soggetto
 3/7 
sceneggiatura/dialoghi
 3/7 
disegni/colori/lettering
 5/7 
 52
data pubblicazione 23 Mar 2010
testi (soggetto e sceneg.) di ubcdbGiovanni Gualdoni
copertina di ubcdbAngelo Stano
disegni (matite e chine) di ubcdbLuigi Piccatto
copertine
Dylan Dog Almanacco Paura 2010<br>copertina di Angelo Stano<br><i>(c) 2010 Sergio Bonelli Editore</i>
tag
, , , ,

Annotazioni

Commento critico

È lineare e iscrivibile senza rimarchevoli novità al genere thriller l'idea di base della storia di Gualdoni, eppure non per questo non interessante.
Difatti dopo una prima parte caratterizzata da accentuate critiche su Tv e Informazione al limite del qualunquismo, nonché banali denunce su dottori, trattamenti farmacologici e delineamento di scialbi personaggi, il tutto volge all’azione nella seconda metà, in cui tensione e ritmo permettono una buona godibilità arrivando anche ad un interessante svelamento finale. Quest'ultimo, pur non coinvolgendo del tutto, avendo mancato nella prima metà la presentazione dei personaggi e la conseguente creazione emotiva dell'atmosfera, resta comunque degno di nota. Oltre a far notare come funzioni meglio il suo essere appena sussurrato rispetto agli strillati "orrori" di inizio albo, infatti, riesce a tramutare un normale Thriller/Survival horror in un gioco beffardo che porta, adesso sì, a riflettere sui Mass Media e sul desiderio di "stupire".
Piacevole e utile il lavoro di Piccatto che pare non fare alcuno sforzo per delineare personaggi e ambienti. Notevoli alcune sequenze al limite dello splatter, fondamentali per la godibilità della storia.

Note

  • Il titolo della storia, come si può evincere anche dalla presentazione della stessa, è in riferimento al primo Die Hard che in italia fu distribuito col titolo "Trappola di cristallo". La stessa trama del film, Bruce Willis bloccato in un palazzo (in cui lavora la moglie) assediato da terroristi durante le festività natalizie, ricorda la situazione di Dylan nell'albo.
  • Come spiegato nella rubrica che presenta la storia, il thriller è ispirato al modello del classico "Dieci Piccoli indiani" di Agathe Christie. Successivamente tale struttura è stata ampiamente ripresa dal cinema e dalla letteratura, la stessa rubrica ne riporta alcuni riferimenti ai quali, tuttavia, va aggiunto il recente "Harper's Island".
  • A pag.44 Dylan ricorda la sua claustrofobia peggiorata dopo l'esperienza vissuta nel n.250 "Ascensore per l'inferno".
  • A pag.51 Dylan conosce Linda Atchinson, neolaureata in filosofia che temporaneamente lavora come centralinista in un call center. La vicenda ricorda quella di Marta, interpretata da Isabella Ragonese, nel film "Tutta la vita davanti" di Paolo Virzì. Mentre la battuta di Linda, che vuole vendere a Dylan delle pentole, si ricollega alla seconda storia del Dylan Dog Gigante 17 sempre di Gualdoni, in cui Dylan veniva tartassato da una insistente centralinista pronta, anche quella volta, a vendergli pentole.
  • A pag.49 Thomas spiega che vuole girare un documentario dell'intera serata e viene deriso da Erika che fa riferimento ad un film di recente uscita che gli avrebbe dato l'idea. È probabile che il film a cui Erika si riferisce possa essere "Paranormal Activity" oppure, in alternativa, simili per l'impostazione pseudo amatoriale, sia "Cloverfield" che "Quarantine".
  • Oltre ai servizi su libri, film, fumetti, videogiochi e serie televisive horror dell'annata 2010, l'almanacco presenta dossier dedicati a Lucio Fulci, al Babau e all'orrore di Ambrose Bierce.

Incongruenze

Personaggi

Dylan
Melanie
Erika, arredatrice d'interni amica di Melanie e fidanzata di Thomas
Thomas [+] filmmaker amico di Melanie e fidanzato di Erika
Nicole Grover, nutrizionista amica di Melanie
Greg Lindeker, avvocato amico di Melanie
Linda Atchinson, centralinista amica di Melanie
Kayle Barnet, web designer amico di Melanie
Sander Williams, psichiatra collega di Melanie
Mike [+] addetto alla sicurezza e alla manutenzione del palazzo

Locations

Londra
Grattacielo Appartamento di Melanie

Condividi questa pagina...