ubcfumetti.com
Indice del SitoNovità !Cerca nel SitoScrivi a uBC
DatabaseSchede





Pagine correlate:

  Il vampiro di Highgate
Codice: [40] 94pp
Rating:
scheda di Guido Del Duca

    Soggetto/Sceneggiatura:
    Mauro Boselli
    Disegni/Copertina:
    Giuliano Piccininno / Enea Riboldi
    Lettering:
    Omar Tuis

    SERIE REGOLARE
    n.45 "Il vampiro di Highgate" - 94pp - 03.12
    (5k)


In due parole. .

Sulle tracce del misterioso Maestro della Notte a capo della multinazionale Temsek, Harlan giunge a Londra, dove anni prima aveva sentito parlare del Vampiro di Highgate. Aiutati da due sedicenti cacciatori di vampiri, Harlan e i suoi si troveranno catapultati nella Londra vittoriana, e precisamente a Carfax Abbey, la leggendaria dimora del conte Dracula...


Note e citazioni

  • Questa avventura ha il suo prologo nel n.42, quando il misterioso Maestro della Notte, che qui scopriamo chiamarsi Lord Marsden, guidava il vampiro Lester.
  • Nella storia vengono citati alcuni personaggi realmente esistiti tra cui Dante Gabriele Rossetti, poeta preraffaellita e nipote di John Polidori, autore del racconto Il Vampiro.
  • Nel cimitero di Highgate, in cui peraltro i nostri eroi non mettono piede, sono sepolte personalità quali George Eliot, Michael Faraday e Karl Marx.
  • Questa avventura si basa su avvenimenti realmente accaduti all'inizio degli anni '70, quando a Londra nacquero delle leggende su un vampiro che si aggirava nel cimitero di Highgate, a quell'epoca abbandonato. Due studentesse e un ragazzo dichiararono di averlo visto, un'altra ragazza affermò di essere stata morsa e si offrì di fare da medium.
  • Il personaggio di Dean Barrymore si ispira liberamente a Sean Manchester, un sedicente cacciatore di vampiri che si occupò del mistero di Highgate e praticò degli esorcismi all'interno del cimitero, dove dichiarò di aver visto delle bare aperte e vuote. Il personaggio di Jack Tarrant è invece ispirato a David Farrant, cacciatore di vampiri rivale di Manchester, che nel 1974 fu accusato di aver profanato delle tombe.
  • Per la prima volta viene narrato un episodio della giovinezza di Harlan, quando non sapeva ancora di essere un Dampyr. In precedenza, nei primi numeri della serie, erano stati raccontati solo alcuni momenti della sua infanzia.
  • Ricompare l'archeologo Matthew Shady, che aveva aiutato Harlan nel n.44 (vedi scheda).
  • La Londra vittoriana in cui si ritrovano Harlan e soci è un'illusione creata dal Maestro della Notte grazie a delle sue parti organiche (i capelli). Questo espediente è già stato utilizzato nel n.3 "Fantasmi di sabbia" e nel n.18 "Lo schermo demoniaco". In questo caso, però, il Maestro non è fisicamente presente.
Incongruenze
  • A pag.90 il Maestro della Notte sostiene che trent'anni prima Harlan gli era sfuggito perchè non sapeva ancora di essere un Dampyr. Nel flashback alle pag.36-44, è invece il vampiro a scappare di fronte ad Harlan, accorgendosi che il suo sangue è pericoloso.
La frase
  • "Sì, prima o poi ti sveglierai, figlio!..Ma solo allora il vero incubo comincerà!..."
    Draka, apparso in sogno ad Harlan negli anni '70, quando il figlio ancora non conosceva la sua vera natura di Dampyr, pag.39.


Personaggi

Harlan [anni '70 e oggi] Kurjak Tesla Lord Marsden Maestro della Notte Draka [anni '70] Barrymore, Dean sedicente investigatore dell'occulto [anni '70 e oggi] Tarrant, Jack sedicente ammazzavampiri Shady, Matthew archeologo Tobe caposquadra dei flushers del Tamigi, Seymour, Jane[+] e Hoover, Liz[+] studentesse poi trasformate in vampire, Billy[+] fidanzato di Liz, Sorella Mary[+] insegnante di Jane e Liz, Sati domestica di Barrymore. Isobel fidanzata di Harlan [anni '70]

Locations

Londra St. Mary's College Praga Cimitero di Highate abitazione di Dean Barrymore abitazione di Jack Tarrant sotterranei del Fleet Carfax Abbey la casa di Dracula.

Elementi

Maestro della Notte Occultismo Omicidi insoluti Leggende metropolitane Illusioni indotte
 

 


 
(c) 1996 uBC all right reserved worldwide
Top
http://www.ubcfumetti.com §