Salta direttamente al contenuto

Libri di sangue

il passato di Isaia Metus e di Cronide si stringe attorno a Desdemona
Scheda di  |   | desdymetus/


Libri di sangue
IT-DMET-5


uBCode: ubcdbIT-DMET-5

Libri di sangue
- Trama

Un ricco stilista vuol trasformare la libreria in una boutique d’alta moda, ma il vecchio libraio cerca di proteggere il suo negozio con tutte le forze, finché un incendio non riporta alla luce il cadavere di una donna scomparsa quarant’anni fa. Di chi è questo corpo misterioso? E quale relazione lega il padre di Desdemona a Cronide? Questa volta, Desdemona deve vedersela con un enigma intimamente legato alla storia della sua famiglia.

Valutazione

 74

Recensione

data pubblicazione 15 Feb 2006
testi (soggetto e sceneg.) di ubcdbGiuseppe Di Bernardo
testi (soggetto e sceneg.) di ubcdbFrancesco Matteuzzi
copertina di ubcdbGiuseppe Palumbo
disegni (matite e chine) di ubcdbAndrea Borgioli
disegni (matite e chine) di ubcdbAlessandro Scacchia
disegni (matite e chine) di ubcdbDaniele Statella
copertine
Desdy Metus 5<br><i>(c) aventi diritto</i>
tag
, , , , , , ,

Annotazioni

Soggetto/Sceneggiatura
Giuseppe Di Bernardo/Francesco Matteuzzi
Copertina
Giuseppe Palumbo/Michele Benevento
Disegni
Alessandro Scacchia/Daniele Statella/Andrea Borgioli

Note e citazioni

  • I disegnatori Daniele Statella e Alessandro Scacchia ci hanno contattato per informarci su come si sono suddivisi il lavoro (informazione non deducibile dal tamburino): Alessandro Scacchia ha realizzato le matite e le chine delle prime 38 tavole, e successivamente ha solamente inchiostrato le matite di Daniele Statella, che complessivamente ha quindi realizzato 21 tavole di matite.

  • Tavola 9 (pag.11): sono riportati alcuni versi dalla canzone "Libri di Sangue" (dall'album "Verba Manent" del 1992) di Frankie HI NRG MC.

  • Tavola 10 (pag.12): Loris legge al telefono la traduzione de "La luna", poesia di Jorge Luis Borges dedicata a sua moglie María Kodama.

  • Tavole 20/21 (pag.22/23): Loris legge a Desdy l'origine e il significato del nome Desdemona e del cognome Metus.

  • Tavola 23 (pag.25): su un leggio Desdy Metus trova "La biblioteca di Babele" di Jorge Luis Borges. Sulla copertina e all'interno è riportata una litografia di Mauritius Cornelius Escher, "Relativity" del 1953. Sulla copertina però è rotata di 90° in senso antiorario.

  • Tavola 24 (pag.26): Desdy entra nella "Necropoli dei libri perduti" la cui struttura (scala a spirale, corridoi infiniti) è esattamente quella descritta ne "La biblioteca di Babele" di Jorge Louis Borges.

  • Tavola 26 (pag.28): Loris accenna a misteriosi "Custodi dei libri perduti" che si occuperebbero di accumulare i libri che non vengono più ristampati.

  • Tavola 27 (pag.29): Loris e Desdy parlano di fronte alla riproduzione di un dettaglio di una stampa iniziata da Jan van der Straet (il cui nome d'arte era Stradanus) e terminata da Theodor Galle nel tardo 1500.

  • Tavola 27 (pag.29): Loris parla delle "Vendicazioni", "libri di apologia e di profezia che giustificavano per sempre gli atti di ciascun uomo dell'universo e serbavano arcani prodigiosi per il suo futuro" (citazione da "La Biblioteca di Babele" Jorge Luis Borges).

  • Tavola 28 (pag.30): Loris cita Titivillus, il diavolo patrono degli errori, un folkloristico demone inferiore inventato da alcuni monaci nel tredicesimo secolo che si divertiva a provocare e raccogliere gli strafalcioni durante le orazioni e che poi si è dedicato a tempo pieno agli errori tipografici riempiendo il proprio sacco di refusi da lui indotti ad arte.

  • Tavole 34/35 (pag.36/37): nelle didascalie viene citato un brano dal libro "L'ombra del vento" di Carlos Ruiz Zafòn.

  • Tavole 45/46 (pag.47/48): in un incubo Desdy sogna la madre.

  • Tavola 48 (pag.50): Desdy legge a Loris alcune righe da "Il libraio di Selinunte" di Roberto Vecchioni.

  • Tavole 61/73 (pag.63/75): in un lungo flashback viene narrrato l'ingresso di Hans e Isaia all'interno della loggia nera.

  • Tavole 78/85 (pag.80/87): l'intera sequenza è ambientata a Porta Romana, a Firenze.

  • Tavole 88/90 (pag.90/92): in un altro flashback viene narrato il concepimento di una possibile erede della Loggia Nera, che potrebbe essere Cronide, anche se il tutto viene lasciato volutamente in sospeso dagli autori.

Incongruenze

  • Tavola 41 (pag.43): Loris racconta di aver cambiato nome per acquistare la libreria. Tuttavia, la causa giudiziaria per variare il proprio nome richiede anni e Loris non può aver gestito la transazione usando un nome non proprio.

Frase

  • "Desdemona! A volte non mi sembri molto sveglia!"
    Loris, a tavola 27 (pag.29)

Personaggi

Isaia Metus, padre di Desdy Metus Desdemona Metus (Desdy), DJ di Radio Strega Sarah, (presunta) madre di Cronide Cronide, ultima nata della Stirpe della Luna Cibele, anziana reggente della Loggia Nera Loris, anziano proprietario della piccola libreria Brighitta, coinquilina di Desdy Hans, factotum di Cronide Fosco, figlio di Loris Fabio Ballerini, regista di Radio Strega xxxxxx, ricco stilista xxxxxx, sgherro del ricco stilista xxxxxx, sgherro del ricco stilista Commissario Leone, investigatore xxxxxx, frate della comunità religiosa xxxxxx, madre di Desdy (in sogno)

Locations

palazzo di Cronide a Roma Libreria del Centro Radio Strega Firenze casa di Desdy comunità religiosa Necropoli dei libri perduti appartamento di Loris sede della Loggia Nera appartamento di Isaia Metus Porta Romana, Firenze

Elementi

Librerie Fantastiche Sette segrete Passato di Isaia Cronide

Vedere anche...

Recensione

Condividi questa pagina...