Salta direttamente al contenuto

Sul pianeta perduto

umani nello spazio
Scheda di  |   | bonelli/


Sul pianeta perduto
IT-RFUM-8


uBCode: ubcdbIT-RFUM-8

Sul pianeta perduto
- Trama

Un'astronave terrestre precipita su un pianeta sconosciuto. Ai due gruppi distinti di superstiti non resta che organizzare la loro vita sociale come meglio riescono, e solo il coraggio di due ragazzi riuscirà a riportarli insieme.

Valutazione

ideazione/soggetto
 6/7 
sceneggiatura/dialoghi
 5/7 
disegni/colori/lettering
 7/7 
 89

Recensione

Anteprima

data pubblicazione 30 Ott 2012
soggetto di ubcdbPaolo Bacilieri
testi (soggetto e sceneg.) di ubcdbAntonio Serra
copertina di ubcdbPaolo Bacilieri
disegni (matite e chine) di ubcdbPaolo Bacilieri
tavole o vignette
Rose sui Cavalcanuvole<br>Tavola di P.Bacilieri, Romanzi a Fumetto n.8, pag.228<br><i>(c) 2012 Sergio Bonelli editore</i>
tag
, , , , , ,

Annotazioni

Note e citazioni

  • Ottavo numero della collana Romanzi a fumetti, realizzata dall'inedita coppia Antonio Serra e Paolo Bacilieri. Serra, sceneggiatore sardo, ha creato e curato per la Sergio Bonelli i personaggi Nathan Never, Gregory Hunter e Greystorm; Bacilieri, autore completo veneto, ha collaborato alle serie Napoleone e Jan Dix.
  • Nel lungo articolo di presentazione, Serra svela i retroscena della collaborazione con Bacilieri e le informazioni scientifiche su cui si basa la vicenda, ottenute anche da scambi con gli autori Lucio Sammartino, Andrea Artusi e l'astrofisico Massimo Della Valle.
  • Pag.17, la storia racconta le vicende di due gruppi distinti di esseri umani giunti sul pianeta Yird, il Pianeta Perduto del titolo, che subisce gli influssi di Scug, gigantesco pianeta a lui vicino. Scug doveva essere proprio il titolo originario di questo romanzo.
  • Pag.35, nella delineazione dell'ambientazione della vicenda, Serra e Bacilieri creano una serie di razze aliene, come i Fur, e di animali originari di Yird, come i mansueti Vermipecora a pag.40, gli immensi Cavalcanuvole a pag.62, e i Berdolin/Seguischiuma a pag.114.
  • Pag.89, curiosamente nel giro di pochi giorni, dopo il primo volume de Le Storie, Il boia di Parigi, anche in questa avventura viene mostrata una condanna a morte, che però fortunatamente non va in porto.
  • Pag.232, Bota è un robot particolarmente acculturato; legge La cousine Bette, romanzo del francese Honoré de Balzac del 1846.
  • Pag.277, a suggellare la premiazione dell'eroico quartetto che ha debellato la guerra sono le note di The Throne room and end title, brano composto da John Williams direttamente per Star Wars.

Rose sui Cavalcanuvole
Tavola di P.Bacilieri, Romanzi a Fumetto n.8, pag.228

(c) 2012 Sergio Bonelli editore

Rose sui Cavalcanuvole<br>Tavola di P.Bacilieri, Romanzi a Fumetto n.8, pag.228<br><i>(c) 2012 Sergio Bonelli editore</i>

Incongruenze

La frase

  • Rose: "La velocità aumenta, così come i battiti del cuore... Chiudo gli occhi per un istante, lascio che il vento mi investa con la sua energia. Dimentico tutto. Esiste solo questo momento... e poi guardo... e siamo già sull'orlo del nuovo mondo... La vertigine mi travolge, ho il cuore in gola. Vorrei urlare, ma non posso. Mi stringo a Jim e sento che trema... Le nostre vite di un tempo sono giunte alla loro fine... Tutto sta per cambiare, senza via di ritorno..."
    Pag.119-121, Rose diventa grande!

Personaggi

Jim giovane protagonista
Rose giovane protagonista
Bota robot
Padre di Jim
Sam alieno della razza Fur
Ezra contrabbandiere
Jack alieno della razza Fur
Edward alieno della razza Fur
Il generale capo dell'esercito
Ellen ribelle infiltrata nell'esercito

Locations

Yird pianeta lontano
Maa isola
La città


Vedere anche...

Recensione

Anteprima

Condividi questa pagina...