Salta direttamente al contenuto

Mercurio Loi

1825: fantasmi a Castel Sant'Angelo
Scheda di  |   | bonelli/


Mercurio Loi
IT-LSTR-28


uBCode: ubcdbIT-LSTR-28

Mercurio Loi
- Trama

Tra sette segrete, rapimenti di bambini, misteriose apparizioni e inspiegabili suicidi, un docente universitario illuminato indaga tra le mille trame che compongono un'inquietante vicenda nella Roma pontificia d'inizio XIX secolo.

Valutazione

ideazione/soggetto
 6/7 
sceneggiatura/dialoghi
 6/7 
disegni/colori/lettering
 4/7 
 83

Recensione

data pubblicazione 10 Gen 2015
testi (soggetto e sceneg.) di ubcdbAlessandro Bilotta
copertina di ubcdbAldo Di Gennaro
copertine
Copertina Le Storie n.28<br>Illustrazione di Aldo Di Gennaro<br><i>(c) 2015 Sergio Bonelli editore</i>
tavole o vignette
I segreti della narrazione seriale per Mercurio Loi<br>Tavola di Matteo Mosca, pag.9<br><i>(c) 2015 Sergio Bonelli editore</i> Tarcisio Spada affronta i suoi fantasmi<br>Tavola di Matteo Mosca, pag.106<br><i>(c) 2015 Sergio Bonelli editore</i>
tag
, , , , , , ,

Annotazioni

Note e citazioni

  • Ritorna sulla collana Le Storie lo sceneggiatore romano Alessandro Bilotta, già autore del n.5, Il lato oscuro della luna, del n.10, Nobody e del n.16, Friedrichstrasse.
  • Ai disegni c'è il parmigiano Matteo Mosca, già in coppia con Bilotta nel n.5 e nel n.16.
  • Pag.9,per ostacolare la ricerca del ragazzo rapito da parte di Mercurio Loi e del suo giovane assistente, i loro avversari si travestono da Luperco, come la divinità pastorale che nella Roma antica erano invocati a protezione della fertilità.
  • Pag.51, la parola d'ordine per penetrare nel covo della società segreta Sciarada è presa da Meo Patacca, opera in versi di Giuseppe Berneri, del XVII secolo.
  • Pag.65, l'apparizione alla base delle tre morti a Castel Sant'Angelo è quella di Beatrice Cenci, giovane giustiziata per parricidio nel 1599.
  • Pag.68, Ottone e i suoi colleghi cospiratori vogliono attentare alla vita di Giovanni Battista Bugatti, detto Mastro Titta, il Boia di Roma dello Stato Pontificio.

Incongruenze

  • Pag.59, le sorelle Milanollo, nominate da Ottone De Angelis come esempio di genio precoci, hanno debuttato in pubblico come violiniste nel 1841, non possono essere conosciute quindi nel 1825, ai tempi in cui si svolge la vicenda di Mercurio Loi

La frase

  • Ciò che scorre resiste. Mentre tutto quello che si ferma viene distrutto dal tempo

  • Pag.81, la prospettiva del giovane Ottone De Angelis

Personaggi

Mercurio Loi docente universitario
Dante Fusco giovane rapito
Belforte colonnello
Ottone De Angelis assistente di Loi
Ercole domestico di Loi
Giuditta madre di Ottone
Galatea capo di Sciarada
Claudia ex fidanzata di Ottone
Lucrezia Fontana sorella di uno studente di Loi
Bavari maggiore
Tarcisio Spada ex assistente di Loi

Locations

Roma 1825


Vedere anche...

Recensione

Condividi questa pagina...