Salta direttamente al contenuto

Signora dei giochi, La

ai tempi dei gladiatori
Scheda di  |   | bonelli/


Signora dei giochi, La
Lilith 7


uBCode: ubcdbIT-LILITH-7

Signora dei giochi, La
- Trama

Lo spiromorfo questa volta si annida nella corte imperiale romana di Commodo. Tra gladiatori e intrighi di corte, Lilith assaporerà anche la gloria dei giochi nel Colosseo.

Valutazione

ideazione/soggetto
 4/7 
sceneggiatura/dialoghi
 5/7 
disegni/colori/lettering
 6/7 
 71

Recensione

Anteprima

data pubblicazione 19 Nov 2011
testi (soggetto e sceneg.) di ubcdbLuca Enoch
disegni (matite e chine) di ubcdbLuca Enoch
tag
, ,

Annotazioni

  • Pag.4, particolarmente significativo il ricordo che Luca Enoch fa di Sergio Bonelli, il direttore della casa editrice recentemente scomparso.
  • Pag.5, incubo iniziale di Lilith, in cui all’amato Leifr Erickson del n.5, si sostituisce il consueto Cardo.
  • Pag.8, Lilith viene scambaiata per una ninfa delle acque dagli abitanti della penisola italica nel secondo secolo d.c, luogo della sua apparizione.
  • Pag.11, Lo Scuro non riesce a formarsi completamente in questo segmento temporale, per cui Lilith può contare esclusivamente sulle sue forze; a complicare le cose è il fatto che lo spiromorfo da sradicare questa volta è silente, anche se lo Scuro è già conoscenza dell'identità del portatore.
  • Pag.24, Lilith combatte ovviamente nell'anfiteatro Flavio, conosciuto oggi come il Colosseo, inaugurato dall'imperatore Tito nell'80 d.C., era destinato appunto agli spettacoli dei gladiatori ed ad altre manifestazioni pubbliche.
  • Pag.36, consueto flashback con scene dell’addestramento di Lyca, particolarmente cruento in questa occasione.
  • Pag.42, nel suo ingresso nell'anfiteatro Lilith è destinata a rappresentare il mito greco di Dirce, moglie del tiranno Lico, straziata da un toro furente. Il destino di Lilith è ovviamente differente.
  • Pag.54, inequivocabile la somiglianza di Pugnace, uno dei gladiatori, con il mitico Bluto, un collega di Gea.
  • Pag.57, appare Lucio Elio Aurelio Commodo, imperatore romano dal 180 al 192 d.C., stravagante e depravato, aveva la passione dei giochi gladiatori, come raccontato nell'albo. La sua vita termina per una congiura di palazzo, nella storia sventata da Lilith.
  • Pag.69, stavolta Lilith, ormai abbonata alle identità fittizie, viene presentata come Ippolita, amazzone dei Sarmati.
  • Pag.77-78, dal fatto che a Lilith appaiano di continuo spettri fuori tempo, si evince che anche lei è probabilmente morta, argomento rispetto al quale Lo Scuro si mantiene volutamente sul vago.
  • Pag.84, la rissa tra opposte tifoserie che sostengono i gladiatori, rende bene l'idea di come in Italia le cose non sono molto cambiate negli ultimi duemila anni.
  • Pag.95, alla frase di Pugnace: armi così non le aveva neanche il pelide Achille, Lilith può a ben ragione rispondere di esserne sicura, visto che lo ha conosciuto direttamente nel n.1. A pag.97-98, è proprio recitato il Libro 22 dell’Iliade, L’accecamento di Achille, che ha visto la cronokiller protagonista. A pag.120, è Lilith stessa a chiedere di mettere in scena l'episodio nel momento in cui completa la sua missione.
  • Pag.130, salvando Commodo, Lilith ha nuovamente cambiato la storia, divenendo anche una divinità romana minore, come illustrato nella rubrica di fine albo Ucronìa.

Incongruenze


La frase

Lilith: "Il nostro viaggio nel passato dell'umanità cos'è stato, finora, se non una carrellata di orrori, massacri, assassinii... a Lawrence, a Nanchino, nelle trincee italiane?"
Scuro: "E quindi inizi a pensare che il genere umano non meriti di essere salvato, vero? Che la catastrofe che si abbatterà su di esso possa essere una sorta di... punizione?"
Pag.64, i dubbi di Lilith

Personaggi

Lilith alias Lyca, cronokiller Scuro guida eterica di Lilith Fabio appassionato dei giochi dei gladiatori Eanei[+] amico d’infanzia di Lyca Marco Aurelio Prosene procuratore Flamma, Pugnace, Carpoforo gladiatori Urbico, Talamonio, Diodoro gladiatori Astacio fantasma di un gladiatore morto Kalendio gladiatore avversario di Lilith Narcisso [+]allenatore di Commodo Calvisio senatore Marcia Aurelia Ceionia Demetria concubina di Commodo Ecletto cubicolario dell’imperatore

Locations

Italia II secolo D.C. Roma

Elementi

Gladiatori Impero Romano Cospirazione di corte

Vedere anche...

Recensione

Anteprima

Condividi questa pagina...