Salta direttamente al contenuto

Re delle scimmie, Il

La seconda guerra mondiale vista dalla Cina
Scheda di , J.D.Farah |   | bonelli/


Re delle scimmie, Il
Lilith 6


uBCode: ubcdbIT-LILITH-6

Re delle scimmie, Il
- Trama

Nanchino 1937: Lilith è alla caccia del portatore del Triacanto tra le forze di occupazione giapponese che devastano la capitale della Cina.

Valutazione

ideazione/soggetto
 3/7 
sceneggiatura/dialoghi
 3/7 
disegni/colori/lettering
 5/7 
 52

Recensione

Anteprima

data pubblicazione Giu 2011
testi (soggetto e sceneg.) di ubcdbLuca Enoch
disegni (matite e chine) di ubcdbLuca Enoch
Fotografia e vignetta di Robert Wilson<br>Foto d'epoca e vignetta di Luca Enoch<br><i>(c) 2011 Sergio Bonelli editore</i> John Rabe<br>Confronto tra fotografia e vignetta di Enoch<br><i>(c) 2011 Sergio Bonelli editore</i>
tavole o vignette
Fotografia e vignetta di Wilhelmina Vautrin, detta Minnie<br>Fotografia d'epoca e vignetta di Luca Enoch<br><i>(c) 2011 Sergio Bonelli editore</i>
tag
, , ,

Annotazioni

Note

  • Il risveglio di Lilith avviene in questa occasione a Nanchino nel 1937, durante l'occupazione dell'esercito giapponese della Cina.
  • Pag.19, in questa avventura i Cardi non possono contrastare Lilith, dato che non riescono a formarsi completamente e vengono distrutti dallo stesso esercito giapponese.
  • Pag.28, Entra in scena John Rabe, ufficiale nazista di stanza a Nanchino, presidente del Comitato Internazionale della Zona di sicurezza, che rimase sconvolto dalle atrocità commesse dai soldati giapponesi e contribuì alla fuga di oltre 200.000 cinesi divenendo così un eroe per tutti i sopravvissuti e i loro discendenti. Ancora oggi lo ricordano come il Buddha Vivente di Nanchino. Totalmente ignaro di quelle che erano le reali intenzioni e i propositi politici di Adolf Hitler, gli inviò un resoconto preciso di quanto i giapponesi stavano facendo a Nanchino. Ovviamente Rabe informò Hitler con la sincera convinzione che il suo leader, al pari di lui, avrebbe condannato quegli atti e avrebbe preso una posizione di contrasto col governo nipponico.

    John Rabe
    Confronto tra fotografia e vignetta di Enoch

    (c) 2011 Sergio Bonelli editore

    John Rabe<br>Confronto tra fotografia e vignetta di Enoch<br><i>(c) 2011 Sergio Bonelli editore</i>
    Passi dal diario di John Rabe fra gli anni 1945-46 dopo il suo rientro in Germania: Non c’è lavoro per me, sono disoccupato...Hanno sfondato la porta della cantina e hanno rubato la mia macchina da scrivere, la radio e anche altre cose.. Meo fatze!... soffriamo la fame sempre.. sempre... Oltre al nostro magro pasto abbiamo mangiato zuppa di farina di ghiande. Mamma [Dora Rabe, moglie di John Rabe] aveva raccolto le ghiande di nascosto in autunno. Ora abbiamo finito le provviste. Giorno per giorno mangiamo quell’aspra ortica, le foglie giovani hanno un gusto di spinaci.. Ieri hanno respinto la mia petizione per essere de-nazificato, quale capo del Comitato internazionale della Zona di Sicurezza di Nanchino ho salvato la vita di 250.000 cinesi, eppure la mia richiesta è stata respinta in quanto per un breve periodo fui capo del distretto Ortsgruppenleiter del NSDAP (Partito Nazional-Socialista)... Se avessi udito che i nazisti avevano commesso qualsiasi tipo di atrocità in Cina, mai sarei entrato nel NSDAP, e se le mie opinioni di tedesco fossero state diverse dalle opinioni degli altri stranieri di Nanchino, gli inglesi, gli americani, i danesi, etc., di certo non mi avrebbero scelto come presidente del Comitato internazionale di Nanchino. A Nanchino, per centinaia di migliaia di persone, ero un Budda vivente, qui sono un paria, un emarginato. Ah, se solo potessi guarire dalla nostalgia che ho di casa! .. 3 giugno: sono finalmente stato de-nazificato dalla commissione di de-nazificazione del settore britannico a Charlottenburg.. Oggi Mamma ha preso uno dei nostri idoli di legno cinesi per darlo al dottor Krebs, che ci ha fornito di quando in quando del cibo e ha sempre avuto una passione per quell’idolo. Un tappeto cinese, regalo di Kong, lo abbiamo dato alla signora Toepfer in cambio di trecento pesi di patate. John Rabe visse in povertà per il resto della sua vita, ma lui e la sua famiglia sopravvissero grazie alla gratitudine degli abitanti di Nanchino. Quando infatti nel 1948 la notizia delle sue tristi vicende raggiunse la Cina, nel giro di pochi giorni i sopravvissuti al massacro misero insieme del denaro. Il sindaco di Nanchino in persona si mise in viaggio e arrivato in Svizzera acquistò cibo in abbondanza che fece pervenire alla abitazione di Rabe, da quel momento la gente di Nanchino continuò a inviare a Rabe un pacco di cibo al mese. Per Rabe e la sua famiglia quel cibo fu la salvezza mandata da Dio. John Rabe morì nel 1950, per una trombosi arteriosa, ma lasciò oltre duemila pagine di documenti relativi alla sua testimonianza dello Strupro di Nanchino, consapevole del valore storico del materiale e sicuramente prevedendo la futura pubblicazione.
  • Pag.32, Rabe racconta a Lilith come il suo nome compaia in alcune saghe nordiche, la cui lettura immancolisce la crono-killer, dato che le riporta alla mente l'amato Leifr del n.5.
  • Pag.34, compare Wilhelmina Vautrin, amministratrice del Dipartimento educazione e rettrice del Collegio femminile Ginling di arti e scienze . La Vautrin si prodigò per la salvezza di decine di migliaia di donne cinesi, per questo ancora oggi è ricordata dai sopravvissuti e dai loro discendenti come la Dea Vivente di Nanchino.

    Fotografia e vignetta di Wilhelmina Vautrin, detta Minnie
    Fotografia d'epoca e vignetta di Luca Enoch

    (c) 2011 Sergio Bonelli editore

    Fotografia e vignetta di Wilhelmina Vautrin, detta Minnie<br>Fotografia d'epoca e vignetta di Luca Enoch<br><i>(c) 2011 Sergio Bonelli editore</i>
  • Pag.48, Lilith conosce il tenente Fukuda, l'ufficiale dell'esercito giapponese il cui spettro aveva già intravisto nel n.4.
  • Pag.65, per contrastare l'esercito giapponese, Lilith si traveste da Sun Wu-K'ung, il Re delle Scimmie, protagonista di una popolare saga cinese, che in giapponese si chiama Son Goku, come il protagonista di Dragonball, il manga di Akira Toriyama, e che ha ispirato anche Lo Scimmiotto, opera di Saverio Pisu e Milo Manara.
  • Pag.88, oltre a John Rabe, possiamo vedere accanto a Lilith il dottor Robert Wilson, unico medico chirurgo rimasto a Nanchino durante il massacro. Il Dottor Wilson curò molti cinesi, vittime sopravvissute della furia omicida dei soldati giapponesi. Si hanno testimonianze in video dei pazienti che Wilson curò grazie a dei filmati realizzati dal Reverendo John Gillespie Magee, pastore episcopaliano e presidente del Comitato della Croce Rossa Internazionale di Nanchino al tempo del massacro. Magee era un cine-operatore dilettante e questo gli consentì di mettere insieme delle immagini veramente importanti prese dall’Ospedale dell’Università di Nanchino. Nel fumetto Magee non compare, ma viene nominato da John Rabe in una vignetta di pag.87.

    Fotografia e vignetta di Robert Wilson
    Foto d'epoca e vignetta di Luca Enoch

    (c) 2011 Sergio Bonelli editore

    Fotografia e vignetta di Robert Wilson<br>Foto d'epoca e vignetta di Luca Enoch<br><i>(c) 2011 Sergio Bonelli editore</i>
  • Pag.99, nuova apparizione di spettri persi nel tempo, questa volta di probabile origine sumera.
  • Pag.101, alla festa all'ambasciata giapponese, Lilith richiede un Nagauta, stile musicale della tradizione musicale giapponese, legato al teatro Kabuki.
  • Pag.106, la sequenza della cerimonia dei caduti giapponesi è ispirata al film City of Life and Death del regista cinese Lu Chuan, citazione riportata da Enoch nel suo blog.
  • Pag.120, il colonnello Shiro, dell'ufficio della profilassi dell’armata del Guandong, la futura e famigerata Unità 731, si occupava di sperimentare armi chimiche e biologiche sugli esseri umani.
  • Pag.128, citazione finale per una poesia, Survival, di Margaret Moore Meuttman, del 1948.

Incongruenze

La frase

Pag.66 Pag99-100 Pag.129
  • "... è tempo di gettare lo scompiglio in cielo!"
    Pag.66, Lilith diventa il Re delle Scimmie.

Personaggi

Lilith alias Lyca, la protagonista
Chen [+]contadino cinese
Kobayashi soldato giapponese
Scuro la guida eterica
John Rabe presidente comitato internazionale rifugiati
George Rosen funzionario ambasciata tedesca
Minnie Vautrin direttrice del collegio femminile
Nakajima tenente esercito giapponese
Fukudatenente esercito giapponese
Okazaki console giapponese
Wilson chirurgo
Shiro[+]colonnello esercito giapponese
Honuma capitano esercito giapponese
Amaya [+]generale esercito giapponese
Asaka Yasuhikozio dell’imperatore

Locations

Cina 1937
Nanchino


Vedere anche...

Recensione

Anteprima

Condividi questa pagina...