Salta direttamente al contenuto

Guerra privata, Una

l'inizio della carriera criminale di Cassidy
Scheda di  |   | bonelli/


Guerra privata, Una
IT-CSSD-13


uBCode: ubcdbIT-CSSD-13

Guerra privata, Una
- Trama

Prosegue l'indagine dell'F.B.I. sul passato di Cassidy, mentre nuove inquietanti alleanze vengono intessute nell'ombra.

Valutazione

ideazione/soggetto
 4/7 
sceneggiatura/dialoghi
 4/7 
disegni/colori/lettering
 3/7 
 60

Articolo

data pubblicazione 10 Mag 2011
testi (soggetto e sceneg.) di ubcdbPasquale Ruju
copertina di ubcdbAlessandro Poli
disegni (matite e chine) di ubcdbGianluigi Gregorini
copertine
Copertina Cassidy n.13<br>Illustrazione di Alessandro Poli<br><i>(c) (C) 2011 Sergio Bonelli editore</i>
tavole o vignette
La prima rapina non si scorda mai!<br>Vignetta di Gianluigi Gregorini, Cassidy n.13, pag.8<br><i>(c) 2011 Sergio Bonelli editore</i>
tag
, , ,

Annotazioni

Note

  • Carrellata di killer nella rubrica Seventies iniziale dell'albo, intitolata Adorabili Assassini: da mister Joubert dei Tre giorni del Condor del 1975, interpretato da Max Von Sydow, al meno noto Jay Mallory di Unico indizio un anello di fumo del 1977, interpretato da Donald Sutherland.
  • Seconda prova ai disegni di Gianluigi Gregorini, dopo il n.4, "Sulle strade di Las Vegas".
  • Pag.6, questo albo è composto dalla seconda parte del rapporto che il senatore Howlag ha consegnato agli agenti dell'F.B.I., con l’inizio della carriera criminale di Cassidy.
  • Pag.26-29, quadretto di vita familiare in casa Cassidy, sottilmente inquietante per la presenza di Raymond che sceglie di non contattare la sua famiglia.
  • Pag.63-74, assistiamo in flashback al matrimonio tra Michelle e Howlag, con Cassidy che assiste e che si toglie la fede nuziale, gesto che compie costantemente quando deve effettuare una rapina.
  • Pag.81, prima di incontrare il Bluesman Cassidy ascolta alla radio la canzone I’m easy di Keith Carradine, dal film Nashville di Robert Altman.
  • Pag.98, colpo di scena alla fine dell’albo ritorna in gioco Shark, colui che ha tradito Cassidy nel n.1, "L'ultimo Blues".

La prima rapina non si scorda mai!
Vignetta di Gianluigi Gregorini, Cassidy n.13, pag.8

(c) 2011 Sergio Bonelli editore

La prima rapina non si scorda mai!<br>Vignetta di Gianluigi Gregorini, Cassidy n.13, pag.8<br><i>(c) 2011 Sergio Bonelli editore</i>

Incongruenze


La frase

Clayton: "E così, i ragazzi di Langley si lasciarono sfuggire Cassidy."
Foster: "Già... e lui non fece più ritorno a casa. Da quel momento in poi aveva una sola strada, davanti a sé: quella del fuorilegge. E ci si dedicò in modo scientifico, militare."
Clayton: "Una serie di colpi praticamente perfetti. Quasi nessuna violenza, niente sbavature... un marchio di fabbrica."
Foster: "Proprio così. Fu proprio in quel periodo che Raymond Cassidy divenne una leggenda!"
Pag.53, il destino di Raymond Cassidy

Personaggi

Imagine pag.59 Clayton agente F.B.I. Foster agente F.B.I. Cassidy, Raymond rapinatore, ex tenente dei marines Ace alias Gibson, Aaron rapinatore e marine Stevens, David "Lazaro" ex-commilitone di Cassidy Cuervo, Juan rapinatore Walker, Dottie ex-moglie di Cassidy Michelle figlia di Cassidy Danny figlio di Cassidy Howlag, Malcom senatore padre O’Leary sacerdote Estella moglie di Juan Bluesman cieco Bob guardia del corpo di Howlag Karen assistente del senatore Howlag

Locations

Los Angeles Saigon Vietnam

Elementi

Indagine F.B.I. Passato di Cassidy Operazioni della C.I.A. Rapina in banca

Vedere anche...

Articolo

Condividi questa pagina...